“Granma. Trombones from Havana” domenica al Lac.
LUGANO
26.09.2019 - 12:000

La Cuba dei Rimini Protokoll al Lac

Appuntamento domenica 28 con “Granma. Trombones from Havana”

LUGANO - Il fine settimana del Fit, Festival internazionale del teatro e della scena contemporanea si conclude domenica 28 alla Sala Teatro del Lac con “Granma. Trombones from Havana”, coproduzione europea di LuganoInScena/LAC Lugano Arte e Cultura e nuovo lavoro dei Rimini Protokoll che adotta qui la forma del teatro-documentario. Sessant’anni dopo la rivoluzione, alcuni giovani cubani salgono sul palco per interrogarsi su come la rivoluzione di Fidel Castro abbia determinato il corso delle loro vite e del loro Paese. 

Le storie delle loro famiglie sono intervallate da domande fondanti sulla situazione politica e sociale della Cuba di oggi. Daniel, trentasei anni, è un matematico e filmmaker. Suo nonno, Faustino Pérez, è stato uno dei compagni più fedeli di Fidel Castro: nel 1956 si fece carico della logistica della nave “Nonna” che trasportò i rivoluzionari dal Messico a Cuba. Dopo la vittoria, Pérez divenne il primo “Ministro per il Recupero della Proprietà”, e cominciò l’azione di espropriazione dei beni all’élite del Paese. Che valore ha tutto questo oggi? Sul palco, insieme a Daniel, c’è Christian, programmatore informatico ventiquattrenne, che ci racconta la storia di suo nonno, pilota di guerra in Angola durante la guerra civile. C’è anche Milagros, studentessa di storia che si interroga sulle contraddizioni che la rivoluzione ha portato con sé.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 15:38:00 | 91.208.130.86