CANTONE
07.02.2018 - 17:080
Aggiornamento 17:31

L’epopea del '68 rivive in “Fame Superstars”

Il nuovo musical firmato dalla PopMusicSchool di Mendrisio è in cartellone il 26, il 27 e il 28 maggio al Palazzo dei Congressi di Lugano

LUGANO - Dopo il grande successo di “Romeo & Juliet”, la scuola diretta da Paolo Meneguzzi si cimenta in una nuova e originale produzione, “Fame Superstars”, con la quale celebra il cinquantesimo anniversario di uno dei momenti più controversi ma anche più creativi della storia moderna.

Tre serate “sold out” al Palazzo dei Congressi di Lugano, una serie di riproduzioni messe in scena in vari angoli del Ticino e del Nord Italia e un successo di critica al di là di ogni aspettativa. Il musical “Romeo & Juliet”, scritto e prodotto dalla PopMusicSchool di Paolo Meneguzzi e ispirato alla celebre tragedia shakespeariana, è stato una delle più piacevoli sorprese artistiche della passata stagione, che ha consentito ad una sessantina di artisti di talento ticinesi, guidati da alcuni dei più qualificati esperti del settore, di cimentarsi con una produzione originale e altamente professionale in uno dei più affascinanti segmenti dello spettacolo contemporaneo.

Un successo che ha spinto la PopMusicSchool a rimettersi in gioco e ad allestire un nuovo spettacolo che prosegue – ovviamente migliorandola - l’esperienza della passata stagione. È “Fame Superstars”, musical il cui nome richiama la produzione statunitense “Saranno famosi” che racconta le vicende di un gruppo di studenti - musicisti, ballerini, cantanti e attori - della High School of Performing Arts di New York. Ma sono totalmente inedite invece le vicende che gli autori della PopMusicSchool hanno deciso di ambientare negli anni Sessanta, Settanta e, in particolare, nel '68, periodo di grande fermento culturale, politico e artistico, tra i più controversi, ma anche tra i più fecondi della storia contemporanea.

I Sessanta e i Settanta sono stati gli anni delle vere Superstars (Beatles, Jim Morrison, Andy Warhol, Bob Dylan e tanti altri), così come un periodo di grande creatività, di mode stravaganti, di Pop Art, di suoni e testi mai sentiti prima, fan, festival, balli, spensieratezza, movimento hippie, ma anche segregazione razziale, ricerca della pace, guerre, omicidi e rivoluzioni. Tutti avvenimenti, questi, che faranno da contorno a una bellissima storia inedita di giovani che aspirano al successo, con canzoni che saranno rigorosamente cantate e/o suonate dal vivo dai protagonisti.

L’allestimento di “Fame Superstars” ricalca quello di “Romeo & Juliet”, che si è trasformato in un progetto artistico formativo della durata di sei mesi, durante i quali 60 aspiranti artisti ticinesi, scelti attraverso un casting, stanno lavorando con maestri, istruttori, coreografi e registi professionisti secondo le vere dinamiche del musical.

Il risultato verrà presentato al pubblico sabato 26, domenica 27 e lunedì 28 maggio nella sempre suggestiva cornice del Palazzo dei Congressi di Lugano.

Info: popmusicschool.ch

Prevendita: biglietteria.ch

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
superstars
produzione
fame
fame superstars
successo
musical
lugano
popmusicschool
juliet
artisti
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-21 06:09:20 | 91.208.130.86