ASCONA
25.03.2015 - 12:000
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Tradizioni, delizie e... simpatici lama in piazza

Il Parco Nazionale del Locarnese sarà ospite della manifestazione Ascona – Città del Libro

ASCONA - Sabato 28 e domenica 29 marzo, il Candidato Parco Nazionale del Locarnese scende in piazza con gli Eventi letterari, ospite della manifestazione Ascona – Città del Libro. Sotto il cappello della terza edizione, quello dell’Utopia e la memoria, il futuro Parco si vuole presentare così come “un progetto per una gestione del territorio innovativa, che unisce la cura del patrimonio storico-culturale e la scelta di dare valore all’emozione della natura, e che valorizza e promuove i servizi, i prodotti e i paesaggi del suo comprensorio”.

In quest’ambito, saranno numerose le attività che nella tensostruttura di Ascona – Città del Libro, allestita in Piazza Elvezia sul lungolago, saranno modo di scoprire i tesori del territorio racchiuso tra le Isole di Brissago e il villaggio Valser di Bosco Gurin, attraverso tradizioni, sapori ed esperienze unici.

Per cominciare, un mercato con prodotti e artigianato del Parco, aperto dalle ore 11 alle ore 19. Accanto agli artigiani del libro – librai, antiquari, cartai, calligrafi, editori, rilegatori, restauratori e altri –, si potranno infatti trovare i cappelli, le borse, i cestini e altre creazioni in paglia dell’Atelier Pagliarte di Berzona, gli intrecci dell’Atelier TiTessitura di Comologno, i gioielli in pietra locale dell’Atelier Juel di Russo e i “frutti del legno” della Vecchia Torneria di Cavigliano.

Per deliziare il palato, questi artigiani saranno poi affiancati dai produttori locali che porteranno i sapori tipici del Parco sui loro tavoli: la farina bona e la farina da polenta dei Mulini di Vergeletto e di Loco, le specialità alla farina bona quali il liquore Farinign, il miele centovallino e altre delizie dell’Agenzia Cento Rustici di Intragna, le marmellate e le tisane biologiche dell’Erboristeria bio Melilotus di Verdasio, le varietà di birra San Rocco dell’omonimo Birrificio artigianale di Berzona, il formaggio dell’Alpe Porcarescio a Vergeletto, i digestivi e i distillati con i frutti dei nostri giardini e con le erbe delle nostre montagne degli Elisir Elios di Ascona, e non da ultimo il miele e i prodotti dell’alveare di Lella Marti di Tegna. Prodotti e delizie con cui cimentarsi, infine, in un’ottima ricetta raccolta in uno dei libri di cucina della dietista e cuoca Erica Bänziger delle Terre di Pedemonte.

Oltre al mercato, un ricco programma di animazioni didattiche e ricreative sarà offerto dal Progetto Parco Nazionale del Locarnese a grandi e piccini. Sabato dalle ore 11 alle ore 12.30, un mini-corso di scultura con la pietra ollare a cura degli artigiani della pietra Elena e Juan, e domenica alla stessa ora, in prossimità degli auguri di Pasqua, l’attività Crea il tuo biglietto di primavera con elementi naturali e farina bona in compagnia di una guida del Gruppo di Educazione Ambientale della Svizzera Italiana. Sia sabato che domenica dalle ore 14 alle ore 16 invece, un’esclusiva passeggiata con i lama della famiglia Baeschlin, che raggiungeranno il lungolago dalla loro fattoria di Arcegno e a partire da lì, si addentreranno tra le vie e i viottoli del borgo di Ascona.

Presso lo stand informativo del futuro Parco Nazionale infine, durante la manifestazione, i segreti della dendrocronologia o della “storia negli alberi” saranno svelati attraverso una simpatica attività di lettura del tempo su diversi tipi di legno dei nostri boschi, in collaborazione con il Patriziato di Ascona.

Guarda le 2 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-27 11:25:27 | 91.208.130.85