LOCARNO
23.03.2015 - 06:000
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Le Camelie protagoniste al Castello Visconteo

È stato confermato l'evento Camelie Locarno dal 25 al 29 marzo

LOCARNO - È stato confermato l'evento Camelie Locarno, che si svolgerà nel cuore della città vecchia di Locarno dal 25 al 29 marzo. L’inverno troppo mite aveva messo in dubbio lo svolgimento della rassegna che invece "fiorirà" come previsto.

Camelie, mimose, magnolie, rododendri, azalee… Da nessuna parte in Svizzera la primavera è più fiorita che a Locarno. E da nessuna parte è anche più precoce, perché le prime fioriture si hanno già a partire da fine febbraio, (quest’anno, causa dell’inverno mite, da fine dicembre) quando altrove la natura è ancora immersa nei rigori dell’inverno. Fra i fiori che per primi anticipano la bella stagione in riva al Lago Maggiore, la camelia è davvero la regina. Coltivata da oltre 150 anni, è presente in ogni giardino e in centinaia di varietà. 

Locarno ospita, non a caso, uno dei più ricchi parchi di camelie a livello internazionale e anche una delle più importanti esposizioni europee dedicata a questo fiore. Esposizione che torna puntualmente dal 25 al 29 marzo nonostante le bizze della meteo. L’inverno troppo mite aveva portato a una fioritura di alcune varietà già a inizio gennaio. La manifestazione è stata però confermata. Gli organizzatori ritengono infatti di poter contare su un numero di fiori e di varietà tale da garantire un evento di qualità. Il comitato ha però deciso di soprassedere alla costruzione della grande tensostruttura al Parco delle Camelie  e di spostare l’esposizione nel quadro più intimo e contenuto di Casorella e del cortile del Castello visconteo di Locarno, due sedi che si trovano nel cuore della città vecchia e che già in passato avevano ospitato la rassegna.

Organizzata dalla Società Svizzera della Camelia in collaborazione con l’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli e la Città di Locarno, “Camelie Locarno” conosce di anno in anno un grande successo. L’evento attira appassionati da tutta Europa (molti anche dall’Italia) e si distingue da manifestazioni affini per  l’ampia varietà di piante e fiori che vi si possono ammirare, l’estrema cura posta negli allestimenti, la profusione degli addobbi floreali.

Fulcro della manifestazione è la mostra scientifica, allestita con grande gusto scenografico, che quest’anno presenterà circa 200 - 250 varietà di camelie recise, suddivise in diverse specie (japonica, reticulata, ecc), ibridi e cultivar provenienti da vari parchi e giardini privati della regione. Oltre all’esposizione, il visitatore troverà vari stand (da segnalare quello del Dottor Camelia, a disposizione per consulenze botaniche) e uno spazio vendita di piante. Le suggestive sale di Casorella ospiteranno anche la mostra “Cuore di camelie”, con le splendide tele di grandi dimensioni realizzate da Isabel Pacini, pittrice di origine belga ma lucchese di adozione.
Fra gli eventi collaterali, da segnalare il tradizionale Concerto delle camelie, che come sempre avrà luogo nel salone della Sopracenerina in Piazza Grande a Locarno. L’appuntamento è per  venerdì 27 marzo alle 20.30, con Ensemble Accordone (ossia Marco Beasley, voce e Guido Morini, clavicembalo)che presenterà “Storie di Napoli”, un intrigante programma dedicato alla canzone a Napoli, dal 1500 fino ai giorni nostri.

Il Parco delle Camelie - Ad entrata gratuita, sarà regolarmente aperto ai visitatori - e raggiungibile con un servizio di navetta gratuito - anche il meraviglioso Parco delle camelie di Locarno. Inaugurato in occasione del Congresso mondiale della camelia tenutosi a Locarno nel 2005, ampliato a tappe ed insignito nel 2010 del prestigioso marchio “Garden of Excellence” conferito dall’International Camellia Society,  il Parco ospita su una superficie di oltre 10’000 metri quadrati poco meno di mille diverse varietà di camelie. Due laghetti con giochi d’acqua e un romantico padiglione contano fra le principali realizzazioni di questo meraviglioso e incantato angolo di Locarno, ubicato in riva al lago, nei pressi della Lanca degli Stornazzi. Il Parco delle camelie è entrato nel gremio dei Gardens of Switzerland nel 2014.

Un'intera regione - Locarno Camelie vale il viaggio anche per le attrazioni che offre l’intera regione. Poiché dai territori asiatici d’origine, le camelie si sono diffuse in tutto il mondo inizialmente proprio grazie all’utilizzo delle foglie della Camellia sinensis per la preparazione del tè, una tappa imperdibile della visita a Locarno è il Parco del tè presso il Monte Verità di Ascona, unica piantagione di tè verde in Svizzera, con annesso laboratorio di produzione. Nel raggio di pochi chilometri si possono inoltre trovare altre importanti attrazioni, tra cui il meravigliosoParco botanico del Gambarogno – dedicato in particolare ai numerosissimi e splendidi esemplari di camelie e magnolie – la cui preziosa offerta paesaggistica, botanica e culturale è di rilievo mondiale. Non si può non citare il Parco botanico delle Isole di Brissago, centro d’interesse scientifico e turistico, soprattutto per la vegetazione di origine subtropicale coltivata. Il giardino delle Isole di Brissago ricorda i petali che gli asiatici posano sull’acqua a scopi estetici e fluttua sulle acque del Lago Maggiore trasportando miriadi di piante esotiche. 

Informazioni utili - L’entrata costa 8 franchi, pensionati 6 franchi. Sconto del 20% per gruppi di almeno 10 persone. Ingresso gratuito per bambini e ragazzi fino a 16 anni. In occasione di Locarno Camelie, Railaway offre condizioni particolarmente vantaggiose con riduzioni del 20% sul prezzo di entrata all’evento e sul costo del biglietto del treno. Offerta Locarno Camelie + Isole di Brissago: per soli 30 franchi (prezzo da confermare), entrata alla manifestazione, gita in battello sul lago Maggiore e visita  alle Isole di Brissago. Altri sconti sono offerti sul biglietto della funicolare Locarno-Madonna del Sasso-Orselina (30%), sul biglietto della funivia Orselina – Cardada e della seggiovia Cardada Cimetta (30%). Il “Lido Locarno”offre uno sconto di 3 franchi per gli adulti e 2 franchi per i ragazzi.  Orari: mercoledì – domenica dalle ore 9.30 alle ore 18.00. Per maggiori informazioni sull’evento e sulla regione, contattare l’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli  all’indirizzo info@ascona-locarno.com, al numero di telefono 0041 848 091 091 oppure visitare il sito web www.ascona-locarno.com e i relativi social network (Facebook: Ascona-Locarno Turismo /  Twitter: @asconalocarno).

Guarda le 3 immagini
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-26 21:04:03 | 91.208.130.85