Immobili
Veicoli

LUGANOI giovani del Conservatorio con l'OSI

27.06.22 - 14:00
Giovedì 30 giugno torna l'appuntamento con il Concerto dei Solisti
OSI
I giovani del Conservatorio con l'OSI
Giovedì 30 giugno torna l'appuntamento con il Concerto dei Solisti

LUGANO - Ritorna anche quest'anno l'appuntamento con il tradizionale Concerto dei Solisti del Conservatorio della Svizzera italiana (CSI). Giovedì 30 giugno alle ore 20.30 presso l’Auditorio Stelio Molo RSI Lugano l’Orchestra della Svizzera italiana (OSI), diretta da Marc Kissóczy, accompagnerà i giovani solisti del CSI Sara Capone (pianoforte), Irenè Fiorito (violino), Lorenzo Guida (violoncello) e Jonas Morkunas (clarinetto). Si tratta di giovani musicisti che completano il Master of Arts in Specialized Music Performance.

L’entrata è libera. In programma musiche di Čajkovskij (le Variazioni Rococò per violoncello e orchestra), Saint-Saëns (il secondo Concerto per pianoforte), Penderecki (Concerto per clarinetto) e Hartmann (Concerto funebre per violino).

Integrato nel curriculum accademico, il Concerto dei Solisti del CSI con l’OSI equivale all’esame finale di Diploma e testimonia l’eccellenza del percorso formativo della Scuola universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana.

Sara Capone, pianista italiana, frequenta il Master of Arts in Specialized Music Performance nella classe di Sandro D’Onofrio alla Scuola universitaria di Musica del CSI. Si è classificata prima assoluta in diversi concorsi italiani e internazionali, quali: Magnificat Lupiae al Teatro Paisiello di Lecce, Igor Strawinsky di Valenzano, Pietro Argento di Gioia del Colle (Bari), Premio Terra degli Imperiali a Francavilla Fontana (Brindisi), Don Vincenzo Vitti a Castellana Grotte (Bari), Giuseppe Tricarico a Gallipoli (Lecce), Concorso pianistico internazionale Città di Arona 2021 (premio per la “miglior esecuzione di un brano di compositrice donna”).

Irenè Fiorito, violinista italiana, si diploma a quindici anni con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Dopo aver brillantemente ottenuto il Master of Arts in Music Performance al Conservatorio della Svizzera italiana, prosegue i suoi studi nello stesso istituto frequentando il Master of Arts in Specialized Music Performance nella classe di Pavel Berman. È stata premiata in numerosi concorsi nazionali e internazionali. Suona un violino J. Ceruti del 1848 gentilmente concesso dalla Fondazione Pro Canale di Milano.

Lorenzo Guida violoncellista italiano, si diploma sedicenne con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio di Torino con Dario Destefano. Sotto la guida di Johannes Goritzki ottiene poi il Master of Arts in Music Performance al CSI, dove attualmente si accinge a ultimare il Master of Arts in Specialized Music Performance con Asier Polo. Si aggiudica il 1° premio con menzione speciale al Concorso Nazionale d'Archi Vittorio Veneto e il 1° premio al concorso Pugnani. La vittoria dell’International Cello Competition 2016 NYIAA gli consente di esibirsi alla Carnegie Hall di New York. Suona il violoncello Erminio Farina 1910, concesso in comodato d'uso gratuito dalla Fondazione Antonio Carlo Monzino.

Jonas Morkunas, clarinettista lituano, è studente al Master of Arts in Specialized Music Performance nella classe di François Benda alla Scuola universitaria di Musica del CSI. Cresciuto in una famiglia di musicisti, ha vinto molteplici premi in concorsi nazionali e internazionali. Ha ricevuto borse di studio dal Consiglio lituano per la cultura, dal Programma di mobilità svizzero-europeo e dalla Valentin Malamoud Stiftung, nonché la borsa di studio “Jonas Aleksa” per meriti artistici.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE AGENDA