CANTONE
26.09.2019 - 17:000

Ascona 74, i concerti di venerdì e sabato

Prima Renaud Capuçon e Francesco Piemontesi ad Ascona, poi i giovani talenti a Locarno

LOCARNO - Due appuntamenti da non perdere per le Settimane musicali di Ascona tra venerdì e sabato.

Venerdì - Due grandi artisti delle scene contemporanee, Francesco Piemontesi al pianoforte e Renaud Capuçon al violino saranno protagonisti domani, venerdì 27 settembre nella chiesa del Collegio Papio di Ascona (ore 20.30) di uno dei concerti più attesi delle 74. Settimane Musicali di Ascona.

Francesco Piemontesi torna ad esibirsi alle Settimane dopo la straordinaria performance con la Chamber Orchestra Orchestra of Europe di alcuni giorni, ritrovando sul palco l’amico Renaud Capuçon, una delle più grandi stelle del violino che vedremo con il suo inseparabile Guarneri del Gesù “Panette” del 1737, appartenuto a Isaac Stern. La serata promette grandi emozioni. Violino e pianoforte si fonderanno in brani la cui bellezza lascia letteralmente senza fiato: la Sonata nr. 22, composta da Mozart nel 1784 e dedicata alla formidabile violinista, sua contemporanea, Regina Strinasacchi, e la Sonata op. 18 scritta nel 1886 dal compositore francese César Franck, un brano di cui Marcel Proust, in un passaggio di Du côté de chez Swann, celebra l’incanto rimarcandone il fascino sonoro, l’alone mistico e il potere evocativo.

Il concerto sarà registrato e diffuso da RSI Rete Due. Biglietti: da 25 a 98 franchi.

Sabato - Il secondo appuntamento della serie dedicata ai giovani talenti propone sabato 28 settembre alle 11 nella sala del Palazzo della Sopracenerina di Locarno un concerto particolare con corno francese e pianoforte. Protagonisti Alec Frank-Gemmill e Daniel Grimwood, uno straordinario duo inglese alle prese con brani di Brahms e Schumann trascritti per corno francese e il contemporaneo MacMillan.

Affascinante il programma del concerto, che proporrà la dolente Sonata op.38 di Brahms e tre brani tratti da Fünf Stücke im Volkston op.102 di Schumann trascritti per corno francese; per corno solo il Motet V dell’autore contemporaneo James Macmillan, e per pianoforte solo le 16 Variazioni su un tema di Schumann op.9 di Brahms.

Due parole sui musicisti: Daniel Grimwood è un pianista e compositore che combina un talento eccezionale con una versatilità e una raffinatezza rare; Alec Frank-Gemmill un musicista ampiamente riconosciuto per avere ampliato con trascrizioni e nuove creazioni i confini del corno francese.

Il concerto sarà brevemente introdotto da Barbara Tartari e registrato e diffuso da RSI Rete Due. Biglietti: 20 franchi. Entrata gratuita per i ragazzi fino a 20 anni.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 15:23:30 | 91.208.130.86