LUGANO
29.01.2019 - 06:000

OSI in Auditorio, Urbański al posto di Poschner

Sostituzione d’eccellenza per l’ultimo importante appuntamento del mese di gennaio, in programma giovedì 31

LUGANO - Sostituzione d’eccellenza per l’ultimo importante appuntamento di OSI in Auditorio nel mese di gennaio, a Lugano presso l’Auditorio Stelio Molo RSI: Krzysztof Urbański, direttore ospite conteso dalle maggiori compagini internazionali e direttore musicale dell’Indianapolis Symphony Orchestra, sostituisce Markus Poschner, impegnato per una prestigiosa produzione dei Bayreuther Festspiele ad Abu Dhabi. Con l’estroso pianista italiano Andrea Bacchetti e l’OSI, il direttore polacco presenta un programma ispirato a capolavori del classicismo viennese di Mozart e Beethoven.

Giovedì 31 gennaio 2019, ore 20.30, dopo la poderosa ouverture "Coriolano" di Ludwig van Beethoven, il pianista genovese e il direttore d'orchestra eseguiranno con l’OSI il "Concerto per pianoforte e orchestra in do maggiore KV 503" di Wolfgang Amadeus Mozart. Concerto di grande interiorità espressiva che segna nella biografia mozartiana il distacco fra l’Autore e il pubblico viennese che disertò il concerto e la sottoscrizione quando Mozart lo presentò il 7 marzo 1787. Unica presenza di rilievo in quella melanconica occasione, quella del colto bibliotecario musicofilo della corte asburgica, il barone van Swieten, dedicatario anche della "Prima sinfonia" di Beethoven che chiude appropriatamente il programma del concerto all’Auditorio.

Il concerto sarà replicato lunedì 4 febbraio 2019, Serate Musicali, Milano Sala Verdi e martedì 5 febbraio 2019 presso il Teatro Grande di Brescia.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-24 03:09:59 | 91.208.130.87