Immobili
Veicoli
ULTIME NOTIZIE Agenda
LOCARNO
4 ore
Il febbraio del Locarno Film Festival è nel segno del corto
Ritornano le apprezzate Locarno Short Weeks con 28 pellicole da gustare (e gratis) sul sito del Pardo per tutto il mese
LUGANO
5 ore
Il Bunker Club si prepara per Dimmish
Il dj e producer italiano arriverà in via Trevano a Lugano sabato 29 gennaio
LUGANO
1 gior
Mercoledì con "Quo vadis, Aida?"
Doppia proiezione del film di Jasmila Zbanic al Palazzo dei Congressi
LUGANO
2 gior
C'è Bejun Mehta per OSI in Auditorio
Il controtenore canterà tre arie tratte dal repertorio operistico di G. F. Händel e dirigerà l'Orchestra
LUGANO
3 gior
"The Royal Tenenbaums" allo Studio Foce
Appuntamento martedì 25 gennaio alle 18.30 con la proiezione in lingua originale e sottotitoli in italiano
LUGANO
4 gior
"Alice nel Paese delle Meraviglie", ma in formato musical
Tre repliche per il musical firmato Compagnia delle Formiche tra oggi e domani
LOCARNO
6 gior
Douglas Sirk per la Retrospettiva di Locarno75
Verrà presentata l'edizione integrale dei lavori del regista, che si ritirò a Lugano dopo gli anni a Hollywood
LUGANO
6 gior
Una zattera alla deriva al Teatro Foce
"In alto mare" va in scena venerdì 21 e sabato 22 gennaio
LUGANO
1 sett
C'è Minasi per OSI in Auditorio
L'attuale direttore dell’Orchestra del Mozarteum di Salisburgo presenta un programma incentrato sul romanticismo tedesco
LUGANO
1 sett
Da X-Factor allo Studio Foce: a Lugano arriva gIANMARIA
Il giovane artista vicentino, uno dei protagonisti dell'ultima edizione del talent, sarà sul Ceresio questo 19 marzo
LUGANO
1 sett
Doppio "Minari" per Cinema in Tasca
Proiezione al Palazzo dei Congressi mercoledì 19 gennaio alle 18 e alle 20.30
LUGANO
1 sett
Edgar Allan Poe non è mai stato così horror
In scena mercoledì 19 gennaio al Teatro Foce di Lugano il padre del racconto poliziesco e del giallo psicologico
VIDEO
LUGANO
1 sett
C'è "Lucky" per Club Cult
Va in scena oggi alle 18.30 il film di John Carroll Lynch con un grande Harry Dean Stanton
MONTE CARASSO
12.06.2018 - 14:000

L’Openair Monte Carasso festeggia 25 anni

Per l’occasione è stata pensata un’edizione speciale di tre serate

MONTE CARASSO - Quest’anno l’Openair Monte Carasso, in programma dal 14 al 16 giugno, festeggia i 25 anni di attività. Per celebrare l’importante traguardo gli organizzatori hanno deciso di offrire un’edizione speciale: tre serate di musica (una in più degli altri anni), più concerti, un palco più grande, artisti nazionali e internazionali e area Street Food con cinque Food Trucks.

Impegno sociale - Diversi anni sono trascorsi da quando alcuni ragazzi e ragazze di Monte Carasso hanno deciso di costituire l’associazione senza scopo di lucro Gruppo Giovani Monte Carasso e dare vita così alla prima edizione dell’Openair. A 25 anni di distanza altri giovani della regione hanno ereditato questa responsabilità e continuano con passione a portare avanti questa manifestazione. La stessa passione si traduce anche nella volontà di sostenere delle associazioni ticinesi impegnate con ragazzi e ragazze in vari ambiti: sport, integrazione di giovani disabili, aiuto ai minori in caso di problematiche di salute e/o famigliari. L’obiettivo di quest’anno è donare un importo che ricordi i 25 di Openair, ovvero 25'000 CHF.

Evento 8x15 - L’Openair ospiterà per la prima volta in Ticino l’evento 8x15, un format musicale dove 8 diverse band svizzere si alterneranno sul palco e si faranno conoscere. Avranno a disposizione 15 minuti, e le esibizioni verranno poi trasmesse in diretta sui canali nazionali.

Tour de Suisse - Domenica 17 giugno si svolgerà l’ultima tappa del Tour de Suisse, che toccherà il Bellinzonese. Per sostenere la manifestazione sportiva, verrà allestito un punto di ristoro lungo il percorso.

Elenco degli artisti:

  • 8x15: Questi sono gli artisti che si esibiranno in questo contest musicale: All XS (Berna, Indie Pop), F. Way (Ticino, Rock), Jack Slamer (Zurigo, Rock), Kaufmann (Grigioni, Pop Rock), MarK KellY (Vaud, Folk), Poche Spanne (Ticino, Rap), Šuma Čovjek (Zurigo, Balkan Pop) e Ursina (Grigioni, Indie Pop).
  • Planet Funk: Per chi non li conoscesse ancora, sono un gruppo di ragazzi italiani che sforna musica dance ed elettronica ormai dal lontano 1999. Molto apprezzati in Italia come nel Regno Unito, si sono fatti conoscere in tutto il mondo grazie ai loro brani vibranti ed emozionanti!
  • Nickless: Sono passati alcuni anni da quando il cantautore di Zurigo ha pubblicato il suo singolo di debutto "Waiting" che si è rivelato rapidamente un successo. "Waiting" è stata la canzone più suonata nel 2015 da un artista svizzero sulla radio e il video musicale è stato visto oltre 1'000'000 volte su YouTube. Il 12 febbraio 2016 Nickless ha vinto lo Swiss Music Award per la categoria "Best Hit National".
  • Anna Rossinelli: Nata nel 1987, fin da piccola ama cantare. Nel 2010 assieme a Manuel e Georg vince il concorso preliminare svizzero per l'Eurovision Song Contest e raggiunge le finali l'anno successivo. Da allora ha pubblicato 3 album con la sua band raccogliendo molto successo in tutta la Svizzera!
  • Saint City Orchestra: Il quintetto di San Gallo entusiasma il pubblico con un Irish Rock stimolante e suggestivo. Tre voci, due chitarre, un mandolino, una fisarmonica, un violino, un basso e un tamburello. Questi ragazzi collegano le proprie composizioni con interpretazioni di Flogging Molly o Mumford & Sons. Quando partono, nessuna maglietta rimane asciutta e nessuna gamba resta ferma!
  • Barbie Sailers: Band rock alternativa ticinese nata nel 2011. Grazie al loro duro lavoro durante i primi anni sono stati in grado di suonare più di 100 spettacoli in tutta Europa e hanno supportato artisti come Papa Roach e Our Last Night.
  • Lucky Chops: Entrati in scena nel 2015 con l'aiuto di milioni di spettatori in tutto il mondo, questo gruppo di talento ha creato un suono e un'energia unici che hanno risuonato in tutto il mondo. Dopo oltre 40 milioni di visualizzazioni su tutti i loro video, i Lucky Chops si preparano per mostrare al mondo dal vivo, nazione dopo nazione, città dopo città, la pura magia che si sprigiona ogni volta che si esibiscono.
  • Dubioza Kolektiv: Anno 2003. In una terra lontana chiamata Bosnia ed Erzegovina, un gruppo di amici decide di formare una band: i Dubioza Kolektiv. Non nascono in modo silenzioso, ma scalciando e urlando, presentando argomenti e chiedendo di essere ascoltati. La cultura locale dei Balcani si fonde con le influenze musicali provenienti da tutto il mondo: ska, punk, reggae, elettronica, hip-hop.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-26 18:12:59 | 91.208.130.89