Immobili
Veicoli

LuganoMunicipio, «disavanzo contenuto per il 2023».

30.09.22 - 16:30
Le gestione avrà una eccedenza di costi di 5 milioni e trecentomila franchi.
Foto TiPress
Municipio, «disavanzo contenuto per il 2023».
Le gestione avrà una eccedenza di costi di 5 milioni e trecentomila franchi.

LUGANO - Nel nuovo modello contabile (MCA2) introdotto dalla Confederazione arriva il bilancio di previsione per il 2023: e la Città di Lugano attesterà le sue eccedenze di costi oltre i cinque milioni di franchi. «Un disavanzo contenuto» affermano dal municipio.

Il modello che sarà implementato «modifica in modo sostanziale la gestione e la presentazione dei conti per gli enti pubblici - scrive in una nota il Municipio - e garantisce una maggiore trasparenza sull'effettiva situazione patrimoniale, finanziaria e di reddito, secondo il principio generalmente riconosciuto della presentazione di un quadro fedele ("true and fair view"), e il miglioramento dei metodi di presentazione dei conti, grazie alla comparabilità dei conti pubblici tra i diversi livelli istituzionali». 

Poiché il preventivo 2023 allestito con il nuovo piano dei conti diverge per molti aspetti dalla precedente versione (MCA1), «non è possibile il raffronto dei singoli conti di dettaglio e
dei gruppi di costi e ricavi. Sono per contro salvaguardati i raffronti per totali: della Città, dei dicasteri, delle divisioni, e dei centri di responsabilità».

Nell’impostare il preventivo 2023 - si legge ancora nella nota «sono state considerate le ricadute che derivano dai difficili rapporti politici internazionali e dal mutato quadro economico e sociale, che coinvolgono in modo importante tutta l’Europa e hanno generato in questo inizio di 2022 le note difficoltà sul mercato energetico e la ripresa della spirale inflazionistica, con il rialzo dei tassi d’interesse».



NOTIZIE PIÙ LETTE