Tipress
Urne aperte fino alle 12.00.
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
1 ora
Licenziamenti alla Manor: «Siamo preoccupati»
La filiale luganese ha lasciato a casa 12 persone. La situazione è sotto la lente dell'OCST
BELLINZONA
6 ore
C'è il Coronavirus: no a quella torta
L'episodio si è verificato all'interno di una struttura per disabili in occasione di una festicciola
CANTONE
19 ore
Coronavirus in Ticino, il punto
La situazione è da considerarsi stabile. Adottate le misure prese a livello federale
LUGANO
20 ore
Dodici licenziamenti alla Manor
La filiale luganese ha tagliato complessivamente cinque posti di lavoro a tempo pieno
CANTONE
21 ore
Sei distretti sotto l'occhio dei radar
Tra il 2 e l'8 marzo esclusi solo Blenio e Vallemaggia.
CANTONE
22 ore
Il febbraio più caldo di sempre
Dall'inizio delle rilevazioni nel 1864 al sud delle Alpi non si era mai registrata una temperatura media così alta
BELLINZONA
23 ore
Coronavirus: «Siamo rimasti con 160 polli»
Tristezza immensa al carnevale dei Goss. Il presidente: «Mazzata morale ed economica».
CANTONE
23 ore
Lega contro il servizio pubblico
Conferenza stampa da Berna in streaming solo sul sito ma non in tv.
VIDEO
BELLINZONA
1 gior
Il video: ora Re Rabadan va a timbrare
L’annullamento dei carnevali ambrosiani lascia Renato Dotta “senza lavoro”. Aiuto economico per chi non ha festeggiato
MENDRISIO
1 gior
Una petizione per salvare l'osservatorio
Il gruppo dei Verdi e quello di Insieme a Sinistra chiede alla Ferrovia Monte Generoso di rivedere la sua decisione
LUGANO
1 gior
Coronavirus: dimesso il paziente a Lugano
La decisione è stata presa secondo disposizione del Medico cantonale
CANTONE / SVIZZERA
09.02.2020 - 10:180
Aggiornamento : 11:36

Giornata di votazioni in Ticino e Svizzera

Il popolo è chiamato a esprimersi su due temi a livello federale e altrettanti di valenza cantonale

BELLINZONA - Il popolo svizzero (e ticinese) è chiamato alle urne per esprimersi su quattro temi, due a livello federale e altrettanti a valenza cantonale. Le urne - in questa domenica 9 febbraio - saranno aperte fino alle 12.00.

I due oggetti federali in votazione riguardano l'iniziativa popolare "Più abitazioni a prezzi accessibili" e la modifica di legge in merito alla "discriminazione basato sull'orientamento sessuale".

Abitazioni a prezzi accessibili - La prima - il cui testo mira a cambiare l'articolo 108 della Costituzione federale - vuole fare in modo che Confederazione e Cantoni «promuovano maggiormente» l'offerta di alloggi in locazione a prezzi moderati. Una richiesta, questa, che il Consiglio federale e Parlamento consigliano di «respingere» in quanto il numero di alloggi in locazione a basso costo viene ritenuto «già sufficiente». 

Discriminazione - Il secondo tema a livello federale riguarda invece la modifica del Codice penale e militare - adottata il 14 dicembre 2018 sia dal Consiglio nazionale sia dagli Stati - riguardante la "discriminazione e l'incitamento all'odio basati sull'orientamento sessuale". Il Codice penale, infatti, consente attualmente di punire esclusivamente la discriminazione di una persona per la sua razza, etnia o religione, ma non per il fatto di essere vittima di esternazioni omofobe. Un comitato referendario - composto principalmente di politici dell'Unione democratica federale (UDF) - ha raccolto le firme necessarie per il referendum. A suo dire, il popolo avrà in questo modo la possibilità di respingere alle urne «questa restrizione sproporzionata della libertà di espressione e di coscienza». Secondo i contrari, invece, la nozione di «orientamento sessuale» è troppo vaga: i divieti di pensiero e di espressione non hanno inoltre mai avuto effetto positivo durevole in una società libera.

Stando ai sondaggi, la norma penale anti-omofobia ha buone chance di essere accolta alle urne, mentre più incerto risulta l'esito dell'iniziativa popolare sulle abitazioni.

Temi ticinesi - I ticinesi, poi, saranno chiamati a esprimersi sull'introduzione a livello costituzionale del principio della sussidiarietà e sull'iniziativa denominata "Le vittime di aggressioni non devono pagare i costi di una legittima difesa". Il primo testo sul principio di sussidiarietà è sostenuto da Gran Consiglio e Governo ticinese. Contrario il discorso per l'iniziativa popolare - elaborata il 22 marzo 2016 e corredata da 9'248 firme che fu respinta nel settembre dello scorso anno dal Gran Consiglio. I promotori, non ritirandola, hanno di fatto chiamato la popolazione al voto.

Voti in altri cantoni - Oltre che in Ticino, si voterà anche in tre cantoni romandi e in otto svizzero-tedeschi. Nel Giura e nel canton Vaud si svolgeranno delle elezioni suppletive per il Governo.

Nessun risultato parziale prima di mezzogiorno - Le votazioni federali di oggi presenteranno una novità: i risultati parziali non potranno essere resi pubblici prima di mezzogiorno. «È un modo per evitare d'influenzare il voto», spiega la revisione dell'Ordinanza sui diritti politici adottata lo scorso anno dal Consiglio federale. Essa include anche un aggiornamento del sistema di comunicazione dei risultati. Se finora i cantoni dovevano informare la Cancelleria federale per «telefax, telescrivente o, se necessario, per telefono», in futuro basterà farlo in «forma elettronica» (attraverso la piattaforma protetta dell'Ufficio federale di statistica denominata Sedex). Nell'ordinanza riveduta viene inoltre precisato che i cantoni dovranno comunicare, oltre ai "sì" e ai "no", anche la quantità di schede bianche e nulle, nonché il numero degli aventi diritto di voto. Le nuove disposizioni erano state testate con successo a partire dalla votazione popolare del 23 settembre 2018. La modifica dell'ordinanza era invece entrata in vigore nel luglio dello scorso anno.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-29 14:55:35 | 91.208.130.85