TiPress - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
50 min
50 nuovi ingegneri SUPSI
Assegnato a Ivan Gasparini il premio Argor-Heraeus per il miglior lavoro di tesi sul tema della sostenibilità ambientale
BELLINZONA
1 ora
Olio ovunque: "colpa" del camioncino del Comune
Doveva pulire la strada. Ma è finito a fare il contrario. Vie della capitale imbrattate.
CANTONE
1 ora
Tre nuove infezioni e un nuovo dimesso nel weekend
Dall'inizio dell'emergenza, i casi positivi registrati nel nostro cantone salgono a 3'637. I decessi restano 350
CANTONE
2 ore
«Dopo il Covid, spirito di sacrificio e professionalità non bastano più »
Le richieste degli operatori sociosanitari attraverso il Sindacato VPOD, dal 26 al 31 ottobre ci sarà una mobilitazione
CANTONE
4 ore
«Parrucchieri, basta scuse: mettete la mascherina»
La mancata obbligatorietà creerebbe confusione. Davide Bianco, presidente di categoria: «Questa è resistenza».
LOCARNO
5 ore
La rivoluzione di Radio Ticino: news 7 giorni su 7
Rafforzata la presenza sul territorio per raccontare la realtà della Svizzera italiana
CANTONE
15 ore
Quadri: «Tutti ci hanno remato contro»
Per il consigliere nazionale leghista l'esito della votazione sull'iniziativa UDC era scontata.
CANTONE
19 ore
Chi piange 🙁 e chi ride 😊 per l’iniziativa per la limitazione
Perdenti e vincitori a confronto sull’immigrazione moderata
MENDRISIO
20 ore
Incidente allo svincolo di Mendrisio
I protagonisti dell'episodio sono un camper e un'auto
ROVEREDO (GR)
22 ore
Approvato il credito milionario per la strada forestale tra Roveredo e i Monti di Laura
Si tratta di uno dei due oggetti comunali votati oggi nella località mesolcinese. Anche l'altro è stato accettato
CANTONE
22 ore
Scrutinati tutti e 115 i comuni. Ecco i risultati
Solo Ticino, Glarona, Svitto e Appenzello Interno dicono Sì all'immigrazione moderata.
CANTONE
22 ore
«Un nuovo grave abuso dello stato di diritto»
È la denuncia dell'MPS nei confronti del Servizio armi, esplosivi e sicurezza privata
CANTONE
1 gior
Anche le donne PPD chiedono un intervento
«L’individuazione di problemi nelle istituzioni nella gestione delle molestie sessuali resta senza soluzione»
CONFINE
1 gior
Inseguimento da film: a bordo quattro minorenni svizzeri
È accaduto nella notte tra venerdì e sabato. Al volante c’era un 17enne
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Scontro tra un'auto e una bici: ciclista in pericolo di vita
L'uomo è un 63enne della regione. Alla guida della vettura una 86enne domiciliata nel Luganese.
CANTONE
1 gior
Gottardo: ritardi e attese a sud e a nord
Tra Quinto e Airolo bisogna pazientare anche per un'ora. La strada del passo, inoltre, è chiusa.
LUGANO
1 gior
Se l'arte urbana passa dal Wi-Fi
Presentato questa mattina da Leonardo Angelucci "Wi-Fi: Looking for networks", attivo da novembre
FOTO
CAMORINO
1 gior
Moto contro la barriera metallica
Sul posto due auto della polizia. Chiusa la corsia di sorpasso.
LUGANO
1 gior
Lavori sulla linea del trenino FLP
Il servizio verrà interrotto nelle ore serali. Circoleranno bus sostitutivi.
CANTONE
2 gior
Denunce sul posto di lavoro, scatta la mozione
Il PS chiede al Consiglio di Stato di informare, sensibilizzare e conoscere
CANTONE
11.12.2019 - 16:290
Aggiornamento : 21:07

Al preventivo 2020 il Parlamento ha detto "sì"

Approvato dal Gran Consiglio con 45 voti favorevoli, 28 contrari e 4 astenuti

BELLINZONA - Le discussioni per il preventivo 2020 si sono protratte per due giorni e, alle 16.15, il Gran Consiglio lo ha approvato con 45 voti favorevoli. Quelli contrari sono stati 28 (sinistra e Udc), mentre gli astenuti sono stati 4. Per il terzo anno consecutivo il preventivo presenta un risultato positivo, con un leggero avanzo d'esercizio di 4.1 milioni di franchi. Bocciati tutti i 12 emendamenti discussi oggi pomeriggio e presentati da Mps, Pc e Udc.

Favorevoli - Il rapporto di maggioranza della Commissione gestione e finanze è stato firmato da Lega, Ppd e Plr. Il relatore, Daniele Caverzasio, nel suo intervento ha però precisato che nonostante «i buoni conti possono inorgoglire il Governo e il Parlamento, poi c'è sempre da capire com'è la realtà nella vita dei ticinesi». «Il miglioramento dei conti è un miglioramento delle condizioni di vita dei ticinesi? Qualche dubbio onestamente lo abbiamo», ha continuato, ricordando che il Gran Consiglio dovrebbe fungere anche da portavoce per il malessere della popolazione.

Contrari - Ps e Verdi, firmatari del rapporto di minoranza, non condividevano invece i contenuti del Preventivo, in particolare per quanto riguarda la riduzione dei premi di casse malati, la politica dell’alloggio, gli assegni familiari di complemento, la politica del lavoro (con il salario minimo "al palo") nonché il mancato potenziamento dell’ispettorato del lavoro e la mancata attuazione dell’iniziativa per le cure dentarie. Contestate in particolare anche le perdite fiscali previste dai nuovi sgravi decisi recentemente dal Legislativo con l’approvazione dell’ultima riforma fiscale. «Ritengo inaccettabile che il Consiglio di Stato non faccia propria la responsabilità nel rispondere al suo ruolo di ridistributore della ricchezza», ha sottolineato la relatrice Anna Biscossa, temendo che con un «preventivo fragile» e un «piccolo avanzo» a un certo punto bisognerà «fare delle scelte che andranno a ridurre servizi e prestazioni».

Attenzione sul ceto medio - Al centro della discussione è stata più volte nominata la situazione della classe media. «Solo attraverso un vero sostegno alla classe media sarà possibile condurre in porto anche quelle riforme fiscali giustificate che però hanno il difetto di aiutare la minoranza dei ricchi», ha detto Maurizio Agustoni (Ppd). Anche Sergio Morisoli (Udc) ha ammesso che «il malessere sociale esiste davvero e occorre affrontarlo intervenendo sulle cause». «Anche da destra la socialità è un punto importante e fa parte dell’agenda politica», ha concluso.

La riforma fiscale - Christian Vitta in aula ha precisato che «il Governo deve darsi delle priorità, perché quando i conti sono in attivo le richieste arrivano da più parti, ma ad alcune si può dare evasione e altre non sono così prioritarie». Il direttore del Dipartimento delle finanze e dell'economia (Dfe) ha continuato: «Sarebbe bello poter dire a tutti di sì. Ma le risorse dello Stato, anche in un periodo in cui le cose vanno bene, non sono infinite». Sulla riforma fiscale ha detto la sua Sergio Morisoli (Udc): «Gli sgravi fiscali fanno bene alla socialità perché permettono di trattenere i ricchi e attirarne altri che danno soldi alle casse che noi possiamo distribuire alla socialità».

Via le Guardie di Confine da Bellinzona - In occasione della discussione sul Dipartimento delle istituzioni, Giorgio Galusero ha chiesto a Gobbi se è vero che le Guardie di confine hanno abbandonato lo stabile ai Saleggi. Il consigliere di Stato ha confermato che le Guardie lasciano gli uffici della Centrale comune d'allarme (Cecal), senza fornire ulteriori informazioni su chi o cosa occuperà i posti lasciati liberi.

Le reazioni

Soddisfatto il PLRT: «Merito di Vitta» - Con l’accettazione del preventivo da parte del Gran Consiglio arriva subito la prima reazione del Plrt, secondo il quale la stabilità dei conti pubblici è merito «dell’ottimo lavoro di costruzione del consenso svolto dal consigliere di Stato Christian Vitta». E aggiunge che uno «Stato progettuale e lungimirante deve avere finanze sane quale premessa imprescindibile per affrontare le priorità del Ticino. La ricchezza prima di essere distribuita deve essere creata, ma con equilibrio e definendo chiare priorità».

 «Un preventivo fragile» - Il Partito socialista ha respinto il preventivo in quanto «fragile, che non risponde alle necessità della popolazione ticinese, in particolare per quanto riguarda le problematiche più urgenti: le disuguaglianze, l’invecchiamento della popolazione e l’emergenza climatica». Per i socialisti «ci stiamo allontanando sempre di più dal resto della Svizzera. Le disuguaglianze sociali, l’emergenza climatica e l’invecchiamento della popolazione sono i temi prioritari che il Governo deve affrontare con i dovuti mezzi». La sinistra vorrebbe «un intervento urgente dello Stato, non ulteriori sgravi fiscali a beneficio delle grandi imprese e delle persone particolarmente facoltose sulle spalle della popolazione».

Il gruppo UDC denuncia: «Non sono state discusse le linee direttive e il piano finanziario» - Denunciando una violazione dell’art. 121 della Legge sul Gran Consiglio (LGC), il gruppo UDC segnala che «in data odierna mercoledì 11 dicembre 2019, in sede di discussione del Preventivo 2020 (P2020) della Repubblica e Cantone Ticino non sono state discusse le linee direttive e il piano finanziario». Per bocca di Paolo Pamini, i democentristi lamentano che «tale mancanza non è riconducibile all’Ufficio presidenziale del Gran Consiglio, che ha allestito l’ordine del giorno dell’attuale seduta. L’attualizzazione delle Linee Direttive e del Piano Finanziario non è infatti stata pubblicata, per lo meno stando a quanto pubblicamente accessibile sul preposto sito web nonché a memoria della documentazione recentemente ricevuta dagli scriventi deputati». Per tanto il gruppo UDC in Gran Consiglio inoltra la seguente interpellanza al Consiglio di Stato:
1. Perché in concomitanza del Preventivo 2020 non sono state discusse le linee direttive e il piano finanziario?
2. Qual è l’autorità competente di giudicare la presente fattispecie alla quale dobbiamo rivolgerci? Il Tribunale amministrativo cantonale?
3. Quali sono le conseguenze della mancata applicazione della LGC?

 

 

 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 9 mesi fa su tio
non sarebbe male se specificassero con una qualche cifra chi sono coloro che appartengono (o presunti appartenenti) alla "classe media"....
Bayron 9 mesi fa su tio
Lega sempre più casta. É ora del cambiamento e dalle prossime elezioni tutti a votare UDC (mi riferisco a chi sino ad oggi ha votato Lega)
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 11:58:06 | 91.208.130.87