tipress
CANTONE
09.09.2019 - 06:240
Aggiornamento : 09:05

Ticinesi sottoccupati: «Risultati preoccupanti»

Il sondaggio di Ticino&Lavoro: sei su dieci hanno valutato di trasferirsi in Italia. L'associazione si dice pronta a lanciare un'iniziativa popolare

LUGANO - Ticinesi sottopagati? In un sondaggio condotto sul web da Ticino&Lavoro, oltre la metà – il 57 per cento – dei partecipanti afferma di rientrare nella categoria. Il 63 per cento ha già preso in considerazione di trasferirsi in Italia.

Un risultato «preoccupante» secondo Giovanni Albertini, consigliere comunale luganese (Ppd) e presidente dell'associazione. L'indagine ha suscitato interesse sui social (quasi 4mila partecipanti) ed è sfociata in un serie di proposte che verranno presentate settimana prossima al Consiglio di Stato.

L'associazione chiede, tra le altre cose, degli sgravi fiscali rivolti al ceto medio, facilitazioni al credito ipotecario, e il riconoscimento dell'affitto nella dichiarazione delle imposte. Inoltre «l'applicazione del salario minimo approvato nel 2015» e «maggiori aiuti alle famiglie in cui entrambi i genitori lavorano». L'associazione si dice pronta a lanciare un'iniziativa popolare «entro un anno» qualora non venga ascoltata. 

Commenti
 
cerea 1 sett fa su tio
Ora non resta che firmare gli accordi con l'Europa per trasformare la Svizzera in un paese per soli ricchi. Fantastico, anche la Jus soli è superata, verrà soppiantata dalla Jus pecunia.
Dioneus 1 sett fa su tio
@cerea Lo è già diventato con o senza accordi.
Dioneus 1 sett fa su tio
Io faccio parte di quel 63%. Attrattività del cantone zero e finanze alla canna del gas.
albertolupo 1 sett fa su tio
Ma sottoccupati è molto diverso da sottopagati...
Nilo221 1 sett fa su tio
Ormai anche le iniziative popoalari fan ridere. L'pplicazione del salario minimo del lontano 2015 è un esempio l'ampante, la gente si è rotta i cogl...ni
Dioneus 1 sett fa su tio
Io sono tra quel 63%. Attrattività del cantone pari a zero e finanze da canna del gas.
KilBill65 1 sett fa su tio
Dubito che con un'iniziativa popolare cambi…..Fino adesso le autorita' hanno fatto finta di niente!!….Magari cambiassero le cose, si aspetta sempre da noi, di raschiare il barile prima di muoversi….
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 15:58:23 | 91.208.130.86