tipress
CANTONE
17.09.2018 - 14:360

Cardiocentro e Mizar, per il PS la situazione è «molto preoccupante»

Preoccupazione dopo le indiscrezioni circa lo stato delle finanze della Fondazione che non avrebbe ancora versato il dovuto per l'acquisto dello stabile in via Simen

LUGANO - Il Gruppo del Partito Socialista ritiene «molto preoccupante» quanto sta succedendo attorno alla Fondazione Cardiocentro e alla società Mizar SA.

«Dopo l’esito di una votazione popolare che ha ribadito la volontà dei cittadini ticinesi di non volere strette collaborazioni tramite partecipazioni tra l’EOC e fondazioni o società private - sottolineano per il PS, in un'interpellanza al Consiglio di Stato, Ivo Durisch, Carlo Lepori, Jacques Ducry e Gina La Mantia -, la Fondazione Cardiocentro continua a insistere in quella direzione».

Il Ps cita quindi le informazioni sui media secondo le quali la Fondazione sarebbe a corto di liquidità e non avrebbe ancora versato quanto doveva per l’acquisto dello stabile Mizar a Lugano. Acquisto per il quale il Canton Ticino ha concesso una fideiussione di 5 milioni di franchi.

Al Governo viene quindi chiesto di chiarire alcuni punti riguardo alla sua strategia per far confluire il Cardiocentro nell’EOC e alla fideiussione concessa Mizar SA.

Al Governo vengono quindi poste le seguenti domande:

  • Corrisponde al vero che un resoconto dell’organo di vigilanza sulle fondazioni confermerebbe uno stato difficile delle finanze della Fondazione Cardiocentro con in particolare una carenza di liquidità? A quanto ammonta attualmente il capitale della Fondazione?
  • Conferma il Consiglio di Stato la sua volontà di voler far confluire il Cardiocentro nell’EOC?
  • Se sì in che modo e cosa può dirci il Consiglio di Stato sulla sua strategia volta a far confluire il Cardiocentro nell’EOC?
  • A che punto sono le trattative tra il cardiocentro e l’EOC, anche alla luce dell’iniziativa popolare appena lanciata?
  • Ha già concesso il Consiglio di Stato la fideiussione alla società Mizar SA?
  • Viene informato il Consiglio di Stato sulle procedure per l’attribuzione dei mandati concernenti la ristrutturazione dello stabile Mizar? Se No intende chiedere di venir informato?
  • È ancora convinto il Consiglio di Stato della bontà dell’operazione e della sua assenza di rischi alla luce delle novità emerse?
  • Era già a conoscenza il Consiglio di stato delle difficoltà finanziarie del cardiocentro al momento del rilascio del messaggio?
  • Se non dovessero venir versati i soldi da parte del della Fondazione Cardiocentro può il Consiglio di Stato ritirare la fideiussione? Se sì intende farlo e quando?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-12 05:44:43 | 91.208.130.86