Keystone
CANTONE
20.03.2018 - 11:280

I Verdi sostengono l’iniziativa "Moneta intera"

L’iniziativa chiede che sia solo la Banca Nazionale ad emettere tutto il denaro esente da debito, compreso quello elettronico che attualmente rappresenta circa il 90% di quello in circolazione

BELLINZONA - Il comitato cantonale dei Verdi del Ticino ha deciso a larga maggioranza di sostenere l’iniziativa “Moneta intera”, che intende impedire alle banche di emettere moneta per erogare crediti che portano all'incrementano della massa monetaria senza un corrispondente beneficio per l’economia reale. «Si tratta di uno dei tanti meccanismi perversi della crescita che ha portato alla crisi finanziaria del 2008», rilevano i Verdi.

L’iniziativa chiede che sia solo la Banca Nazionale ad emettere tutto il denaro esente da debito, compreso quello elettronico che attualmente rappresenta circa il 90% di quello in circolazione. L’iniziativa chiede inoltre di disciplinare il sistema bancario e impone che i conti correnti siano tenuti esterni ai bilanci e non rientrino dunque nella massa fallimentare delle banche, rimanendo così sicuri per i cittadini.

I Verdi del Ticino riconoscono la necessità di riforme fondamentali nei mercati finanziari. «L’eccessiva creazione di denaro da parte delle banche, denaro che nasce contestualmente all’erogazione di un prestito, costringe l’economia reale a generare un interesse. L’economia reale è però in grado di assorbire solo in parte l’eccessiva crescita della massa monetaria: oggi circa l’80% del denaro creato fluisce direttamente nei mercati finanziari alla ricerca di un rendimento, creando i presupposti per delle gigantesche bolle finanziarie». Per i Verdi, l’iniziativa “Moneta intera” «risolve alla radice il problema di questo meccanismo di crescita, rispettivamente di indebitamento. Se la moneta viene emessa esente da debito anche l’economia reale potrà allontanarsi dall’imperativo della crescita. I profitti e le eccedenze generate dell’economia reale allora non dovranno più essere utilizzati per i pagamenti degli interessi sui patrimoni finanziari, ma potranno essere investiti in una economia reale sostenibile».

I Verdi del Ticino sottolineano infine che con l’iniziativa viene ristabilita la legalità su chi possa stampare/creare denaro. Più di cento anni fa è stato infatti vietato alle banche di stampare moneta cartacea (proposta del Consiglio federale poi accettata in votazione popolare). L’iniziativa “Moneta intera” aspira a un simile divieto anche per la moneta bancaria elettronica. Solo la Banca Nazionale creerebbe in futuro moneta bancaria e la metterebbe a disposizione, tramite erogazioni esenti da debiti, alla Confederazione, ai cantoni e ai cittadini.

«Anche se rimangono ancora alcune problematicità che dovranno essere definite nel dettaglio nella legge di applicazione», i Verdi del Ticino ritengono importante sostenere l’iniziativa perché essa permette da un lato «di dibattere pubblicamente sulla natura della moneta e sul meccanismo della sua emissione e dall’altro di proporre i primi strumenti per affrontare finalmente i gravi problemi ad essa legati, tra l’altro all’origine della crisi finanziaria sistemica scoppiata nel 2008».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mag 2 anni fa su tio
Iniziativa da far conoscere. Alquanto sospetto il "tacito accordo" di parlarne il meno possibile, utilizzando la strategia del "se non se ne parla allora non è importante".
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Ottima iniziativa, da sostenere... :-))))
GI 2 anni fa su tio
Wow solo la BNS creerebbe moneta "esente da debiti"...bene ma con quali basi ?? ....ah... i dettagli dovranno essere definiti nella legge di applicazione....dopo che il Popolo avrà detto di sì....spero proprio che non sia il caso....assegni in bianco ne sono stati firmati già troppi !

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-28 01:38:30 | 91.208.130.86