Ti Press
CANTONE
07.02.2018 - 09:190

Greenpeace contro le sovvenzioni per i pesticidi

Il gruppo ticinese ha contribuito alla raccolta firme a livello federale per sostenere l’iniziativa “Acqua potabile pulita e cibo sano”

LUGANO - Lo scorso 18 gennaio sono state consegnate presso la cancelleria di Berna le firme a sostegno dell’iniziativa popolare federale “Acqua potabile pulita e cibo sano”. In soli 10 mesi vi sono state ben 114’420 sottoscrizioni, a testimonianza della rilevanza del tema per la popolazione svizzera.

Il gruppo ticinese di Greenpeace ha contribuito alla raccolta firme. In occasione di vari stand informativi, a Bellinzona, Lugano e Mendrisio, i volontari hanno constatato «che fra la popolazione della nostra regione esiste una grande sensibilità per la sorte delle risorse idriche. È emerso che molti ticinesi guardano con preoccupazione alla qualità dell’acqua potabile: se è vero che in Ticino i casi più eclatanti di inquinamento sono da imputare all’urbanizzazione che mette sotto pressione le captazioni, un recente studio ha ben evidenziato le conseguenze negative di determinate pratiche agricole sulla qualità delle acque dei canali del Piano di Magadino, dove su sette microinquinanti analizzati, ben cinque superavano il limite fissato dall’Ordinanza svizzera sulla protezione delle acque».

L’iniziativa “Acqua potabile pulita e cibo sano” chiede che la Confederazione versi pagamenti diretti solo alle aziende agricole che non fanno uso di pesticidi, che non ricorrono all'uso profilattico di antibiotici, e che allevano un effettivo di animali che può essere nutrito con foraggio locale.

Commenti
 
Tags
acqua potabile
acqua
pulita cibo sano
potabile pulita
acqua potabile pulita
pulita cibo
pesticidi
potabile pulita cibo
greenpeace
cibo sano
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-05-25 08:40:26 | 91.208.130.87