Ti Press
BELLINZONA
01.02.2018 - 17:410

«Quell’emendamento è una legge ad personam»

Il gruppo PLR nel Consiglio comunale di Bellinzona si scaglia contro il leghista Giulio Deraita

 

BELLINZONA - A Bellinzona c’è chi predica bene ma razzola malissimo. La denuncia, nemmeno troppo velata, arriva dal Gruppo PLR in Consiglio Comunale della capitale: «Dopo diverse settimane in cui dalle fila di Lega e UDC si è paragonata la politica Bellinzonese a quella italiana questa settimana si è finalmente capito, nel corso dell'ultima seduta di Consiglio comunale, a cosa si riferissero. O meglio a chi. A loro stessi!»

I liberali-radicali si riferiscono nello specifico a un emendamento proposto lunedì scorso dal Consigliere comunale leghista Giulio Deraita, con il quale «vi era infatti la chiara volontà di trasformare il nuovo regolamento per l'acqua potabile in una legge ad personam, affinché la sorella di questo consigliere comunale - come da sua stessa ammissione! - non pagasse 2 volte per due allacciamenti».

«Come appreso dal Municipio si tratta infatti di uno dei 3 casi presenti a Claro, ma pure l'unico che finora non ha pagato come gli altri. Una questione facilmente risolvibile altrimenti, senza che chi direttamente toccato dovesse proporre la modifica a palese - ma senza vergogna! - vantaggio personale», conclude il comunicato stampa.

Tags
consiglio
personam
emendamento
legge
bellinzona
consiglio comunale
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-02-25 16:17:20 | 91.208.130.86