Foto d'archivio (Tipress)
CANTONE
15.09.2016 - 12:260

Prima i nostri, la risposta UDC: «I ticinesi non si faranno minacciare»

In cinque punti la presa di posizione in reazione alle minacce di Locatelli (frontalieri VCO) di bloccare gli accordi bilaterali in caso di «Sì» alla votazione «Prima i nostri»

BELLINZONA - Si avvicina il 25 settembre, giornata di votazione per gli svizzeri. In Ticino il popolo si esprime sull'iniziativa dell'UDC «Prima i nostri!» che chiede, in sostanza, la precedenza ai residenti nel momento dell'assunzione di un lavoratore dipendente per evitare di dovere ricorrere troppo alla manodopera da oltre confine, in una Svizzera che, a livello generale, vede un costante aumento di lavoratori frontalieri.

Sempre più frontalieri in Svizzera - Nel secondo trimestre del 2016 se ne contavano 308.175, ossia il 3,3% in più rispetto allo scorso anno. Una tendenza che sta mettendo in difficoltà anche le zone di frontiera in cui abitano i lavoratori frontalieri. Oltre alle province di confine, dove si registra la endemica difficoltà di reperire figure professionali qualificate e ad un'immigrazione interna, si sta assistendo infatti ad un aumento demografico nei comuni tedeschi a ridosso della frontiera sulla Svizzera dovuto ad una immigrazione non soltanto proveniente da altre regioni della Germania, ma anche dalla Svizzera.

Sempre più svizzeri decidono di fare i frontalieri - Sono infatti sempre più i confederati che scelgono di trasferirsi oltre confine per godere anch'essi dei benefici economici dovuti sostanzialmente al franco forte e al costo della vita decisamente minore rispetto alla Svizzera.

Esplodono gli affitti nelle zone di frontiera - In Germania, però, si sta assistendo ad un'impennata del costo dei canoni di locazione che sta mettendo in difficoltà quei cittadini tedeschi che la fortuna di avere un posto di lavoro in Svizzera non ce l'hanno. E allora il comune di Grenzach-Wyhlen, per esempio, ha deciso di collaborare con le cooperative edilizie locali in modo tale da riservare alle famiglie autoctone abitazioni a prezzi moderati grazie ad un sistema di finanziamento tale che vedrebbe le persone che arrivano da fuori e che non hanno figli finanziare gli sconti sull'affitto alle famiglie autoctone con bambini.

La risposta a Locatelli, coordinatore provinciale dei frontalieri del VCO - Ed è in questo contesto svizzero e ticinese che nasce un'iniziativa che da fuori è considerata discriminatoria nei confronti dei lavoratori frontalieri. Giovedì mattina non si è fatta attendere la risposta dell'UDC Ticino alle dichiarazioni di Antonio Locatelli, che rappresenta gli interessi dei frontalieri del Verbano Cusio Ossola. Locatelli ha dichiarato che «Se il risultato del referendum dovesse penalizzarci ci sarebbero gli estremi per bloccare gli accordi bilaterali con la Confederazione Elvetica».

Per l'UDC, quella del coordinatore provinciale dei frontalieri è una minaccia di ritorsioni e risponde in cinque punti.

1. Dovreste ringraziare ogni giorno il Ticino che impiega ben 63'000 lavoratori italiani. Altrimenti come li impieghereste? Avreste probabilmente altri 63'000 disoccupati in Lombardia e Piemonte a cui pensare. Il Ticino necessita certamente dei frontalieri, ma per esempio non dei 30'000 impiegati nel terziario assunti negli ultimi 10 anni. Non necessita di quei frontalieri che vengono utilizzati per sostituire sistematicamente i ticinesi perché gli italiani possono permettersi stipendi di parecchio inferiori. I frontalieri per noi devono essere una manodopera complementare, non primaria come purtroppo é successo negli ultimi anni.

2. Ogni Paese che si rispetti pensa prima al benessere dei propri cittadini e in seconda battuta agli altri. Da qui il nome dell’iniziativa #PrimaiNostri, che non è contro i frontalieri ma a favore dei ticinesi. L’obiettivo principale è quello di obbligare le imprese a dare la precedenza nelle assunzioni ai ticinesi e solo in seconda battuta, qualora non ci fossero risorse sul territorio, di far capo ai lavoratori frontalieri.

3. Le vostre minacce ci fanno solo sorridere. Prima di voler disdire gli accordi bilaterali cominciate a rispettarli e ad applicarli come facciamo noi. Un’azienda italiana che vuole lavorare in Svizzera, la sera prima compila un certificato online, alla mattina alle 06:00 entra dalla frontiera in regola e può lavorare in Ticino. Un’azienda ticinese che vuole fare la stessa cosa in Italia, se va bene deve compilare chili e chili di scartoffie per sentirsi dire dopo 3 o 4 mesi che il permesso è negato. Lei non è nella posizione per poter rimproverare la Svizzera.

4. Ogni anno il Ticino versa ai Comuni di frontiera circa 60 milioni di franchi. Soldi che provengono dai prelievi dei lavoratori frontalieri, certo, ma la percentuale riservata all’Italia è ben più alta di quanto riservata a Francia, Austria e Germania. Questi soldi dovrebbero essere usati dai Comuni per le opere primarie (acquedotti, fognature, ecc.). La dimostrazione di come l’Italia interpreti l’applicazione degli accordi internazionali è confermata dal fatto che dopo più di 40 anni (l’accordo è del 1974) dove i Comuni ricevono un sacco di soldi dalla Svizzera, alcuni di loro riversano ancora costantemente le fognature nel lago Ceresio (Comune di Porto Ceresio per fare un esempio).

5. In Ticino e in Svizzera vige la democrazia diretta, dove il popolo può proporre iniziative (e non referendum come da lei definito) atte a cambiare o a proporre nuove leggi. È il caso di #PrimaiNostri, dove il problema del frontalierato ha raggiunto livelli insostenibili, provocando un aumento delle persone senza lavoro e a beneficio dello Stato, dove i residenti si vedono sostituiti dalla manodopera oltre frontiera e dove purtroppo si è importato un sistema di fare impresa basato sulla speculazione. Molti di questi imprenditori provengono proprio dalla sua nazione, dove vedono nel Ticino una terra di conquista dove poter beneficiare di condizioni quadro migliori di quelle italiane e sfruttando la manodopera frontaliera a scapito anche di quella ticinese. Da qui la necessità di porre dei limiti e i limiti sono inseriti in #PrimaiNostri.

«I Ticinesi - conclude la nota - non si faranno minacciare da lei e da nessun suo connazionale che ha evidenti interessi personale a far si che in Ticino nulla cambi. I Ticinesi decideranno in modo autonomo e, anche loro come me, sorrideranno leggendo le sue buffonate».

1 anno fa Iniziativa "Prima i nostri", il coordinatore dei frontalieri mette in guardia
Commenti
 
siska 1 anno fa su tio
E soprattutto basta farci insultare come ha dichiarato lo sgarbi degli "sgarbi". Vergognose le sue affermazioni Guardati il tuo paese ed elogialo come sa fare lei.......
paola973 1 anno fa su tio
Locatelli...occupati tu di trovare lavoro ai tuoi, in casa loro, allora.
tazmaniac 1 anno fa su tio
Poi vedo i "fessbuck" che addirittura arrivano a scrivere le solite stupidate partorite da una mente pari, probabilmente solo al primo ominide comparso sul pianeta, paragonando il frontalierato con l'andare in Italia o in Germania a fare acquisti ... il colmo dell'ignoranza...
tazmaniac 1 anno fa su tio
I 30000 nel terziario sono la vera vergogna. Infatti, guarda caso, mai come negli ultimi 10 anni, le amministrazioni, i servizi, la consulenza in alcune banche svizzere, è andata a ....ane, grazie all'inserimento di persone inette, incapaci e con esperienza pari a 0...
tazmaniac 1 anno fa su tio
@tazmaniac Nelle amministrazioni, sempre più è in auge il malandazzo italico, del menefreghismo nei confronti del cittadino che necessita tale servizio, nella gestione dei casi, ecc...
moma 1 anno fa su tio
Ora tutti a lamentarsi del traffico, delle code, degli intasamenti, delle strade bloccate, come per esempio verso Ponte Tresa. Ci siamo messi in trappola da soli e ci lamentiamo. Silenzio e basta. Le cause le sappiamo, sempre più auto messe in circolazione, traffico nostro, traffico frontaliero, autocarri dappertutto, cosa vogliamo fare?, nulla, non c'è più nulla da fare. Dieci anni al massimo e poi blackout totale.
Tiger 1 anno fa su tio
Basta dumping senza "prima i nostri", é un suicidio. Arriverebbero anche dal Sud Africa! Prima i nostri senza basta dumping é un problema da risolvere, ma un primo punto di partenza, fondamentale, per salvare questo sfigato cantone! Quindi: SI' A PRIMA I NOSTRI NO AL CONTROPROGETTO SI' A BASTA DUMPING NO AL CONTROPROGETTO Ma i fautori di basta dumping, non sono pro "prima i nostri". Mentre i fautori di "prima i nostri" sono favorevoli a basta dumping. Spero che il Popolo sia più lungimirante di quelli che dicono di votare solo sì a basta dumping e no a "prima i nostri".
Tiger 1 anno fa su tio
Ah, dimenticavo: sono anni che il problema legato alla palese sostituzione dei lavoratori indigeni con frontalieri aumenta sempre più. Nessuno vietava ai promotori del controprogetto di applicare ciò che ora vanno dicendo. Chissà come mai non l'hanno fatto molto prima? Ora invece che c'é un'iniziativa denominata PRIMA I NOSTRI (cosa che dovrebbe essere ovvia e pacifica, in qualsiasi parte del mondo), improvvisamente hanno loro la soluzione? Ma davvero pensate che il popolo ticinese sia così idiota da credervi?
Tiger 1 anno fa su tio
Non fatevi fregare dai VUVUTA' e dal loro controprogetto tarocco! SI' ALL'INIZIATIVA "PRIMA I NOSTRI", NO SECCO AL "CONTROPROGETTO" (=SABOTATORE)
traluk 1 anno fa su tio
no comment
francox 1 anno fa su tio
Se uno viene minacciato in casa sua di solito non reagisce offrendo un caffè... Le minacce di Locatelli faranno propendere verso il si quelli che ancora sono indecisi. E comunque se il popolo voterà l'iniziativa non succederà proprio niente, ormai ci stiamo facendo il callo.
limortaccituoi 1 anno fa su tio
Le proposte UDC, il partito dei grandi imprenditori, non vogliono il bene dei lavoratori. Sono proposte infattibili e con il puro scopo propagandistico. Quindi spero passi il SI, così li vedremo un altra volta sbraitare come per il 9 febbraio senza proporre soluzioni né mettendoci la faccia durante i negoziati.
Marcello Baldrati 1 anno fa su fb
Nella brillante iniziativa "Prima i nostri" immagino sia incluso che tutti i ticinesi debbano vivere e fare la spesa esclusivamente in Canton Ticino...giusto? ;)
David Balzo 1 anno fa su fb
Facciamo che nessun italiano varca il confine per guadagnarsi il pane, eh? Me li vedo a cercare lavoro nel "belpaese" a 400 euro al mese, quando lo trovano. (Ah, io in italia non vado a fare la spesa.)
GIGETTO 1 anno fa su tio
Care e cari Ticinesi votate SI all'iniziativa dell'UDC se volte far del bene per il Ticino!!
leopoldo 1 anno fa su tio
le intimidazioni se le tengano per loro io voto siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii o lo facciamo ora o mai piu sara un piccolo passo per la svizzera ma un grande passo per il suo popolo.
neuropoli 1 anno fa su tio
dopo aver letto solo il punto 1. ho capito che voterò SI SI SI!!!
Iolapensocosi 1 anno fa su tio
Egregio sig. Locatelli, perchè non si preoccupa dei suoi 63'000 frontalieri e di trovare loro un lavoro in Italia? Perchè si preoccupa cosi della politica Svizzera che non quella Italiana? Mi sembra anche logico che ognuno difenda il proprio orticello.... Mi porrei la domanda: cosa fa l'Italia per i suoi cittadini? Mi preoccuperei di rispondere a tale domanda, perchè se dovesse passare, sperando che 30'000 frontalieri rientrino a casa propria. Mi spiace, anche senza lavoro. Locatelli, trovi loro un lavoro in tempi record e non si preoccupi della Svizzera ;)
shooter01 1 anno fa su tio
Ottima risposta. Anche se non dovremmo perdere tempo a rispondere a certe buffonate. Comunque se si bloccassero gli accordi bilaterali, non potrebbe che migliorare la situazione per i lavoratori indigeni.Quindi, si accomodi locatelli. E chi accusa i ticinesi di xenofobia o quant'altro, provi a trovarsi un posto di lavoro in Italia.
navy 1 anno fa su tio
Premetto che, ognuno di noi, e' libero di dire la propria. L'UDC dovrebbe risparmiare energie e non dare risposte a considerazioni, a modi minaccia, del signor Locatelli di turno.Se risulta vero che, una certa parte di Ticino, necessita di frontalieri, e' altrettanto vero che, il lavoro ai propri concittadini, lo deve dare il proprio paese. In questo, la bella Italia, e' allegramente latitante. Ed e' questo che, i vari Locatelli di turno, dovrebbero denunciare anziche' sputare nel piatto di chi gli da' da mangiare, a discapito dei propri di concittadini.Guardare prima il proprio di giardino, caro Locatelli e, se del caso e solo dopo, guardare quello altrui. Soprattutto se si e' cittadino di un altro paese e, comunque, ospite in Ticino. Caso contrario, venga di qua della ramina e, forse, capirà' le dinamiche reali che esistono per tanti domiciliari verso il 20 di ogni mese....se non addirittura prima.
Madeleine Casartelli 1 anno fa su fb
Adesso Basta il caso e Pieno perche non vanno un po a lavorare da un altra parte e vengono in Ticino da noi ainquinarci vengono da noi perche gli fa comodo e poi magari sputano nel piatto dove mangiano !...
Laura Aqui 1 anno fa su fb
bilaterali??? vorranno dire quelli unilaterali...
Gerardo Gerry Iannarella 1 anno fa su fb
Andiamo a votare tutti per si prima i nostri ,perché non se ne può più di questa situazione ,pensiamo a tutti i disoccupati e chi è in assistenza che per colpa dei frontalieri non trovano lavoro
Lucilla Ferrara 1 anno fa su fb
Già, ma quanti di voi saranno disposti ad assumere i posti che eventualmente si libereranno, oggi occupati dai frontalieri, a paghe da frontalieri? Gli stessi che hanno lanciato questa iniziativa sono anche coloro che dirigono aziende che assumono proprio frontalieri perché sono pagati come se fossero operai cinesi.
Angela Red Hope 1 anno fa su fb
Dare lavoro solo ai residenti E i problemi svaniranno .... Basta frontalieri in modo categorico perché mi dispiace ma ci sono persone di oltre confine che non sanno fare il lavoro che qua un apprendista lo farebbe ad occhi chiusi ? oltre al fatto che assumono anche apprendisti frontalieri ?
Lucrezia Novelli 1 anno fa su fb
su questo punto non direi proprio...infatti anche dove esiste il contratto collettivo assumono comunque frontalieri. Qualche domanda in questo senso bisogna porsela
Betty Beltrami 1 anno fa su fb
Lucrezia Novelli forse certi si conoscono?
Jimmy69 1 anno fa su tio
Mi permetto di fare una domanda a Patrick28... Tu cosa proporresti per migliorare l'attuale situazione lavorativa in Ticino che onestamente è divenuta insostenibile per gli indigeni ?
Crt1980 1 anno fa su tio
@Jimmy69 ti posso rispondere io sicuramente non leggi anti lavoratori ma pensare per i lavoratori sicuramente assumere prima persone del posto (svizzeri)e poi stranieri ( io non faccio differenza tra permessi) obbligare le aziende ad un salario idoneo ( vedi il resto della confederazione) magari con contratti collettivi obbligatori
Jimmy69 1 anno fa su tio
@Crt1980 Ti ringrazio x la risposta ma volevo sentire la sua idea... Senza offesa ;-)
Thor61 1 anno fa su tio
@Crt1980 Forse non ha capito che con l'essere sempre buoni si finisce col prenderlo nella saccoccia o da tergo che dir si voglia. Quindi cercare di contenere l'afflusso di frontalieri (Contro i quali non ho nulla) per garantire un lavoro al residente che potrà pagare tasse e servizi in maniera equa e normale e fare una vita degna del paese in cui risiede mi sembra il minimo.
Thor61 1 anno fa su tio
@Crt1980 Dimenticavo di dire che colui che sta difendendo è scarso sia d'intelletto che di mano, visto che al massimo riesce a scrivere boiate e idiozie da un rigo, forse due quando è ispirato. Esprimere un concetto o una opinione con Q.I. pari allo ZERO è praticamente IMPOSSIBILE e da quel COSO non ho MAI letto nulla che abbia un REALE senso. Saluti
Crt1980 1 anno fa su tio
@Thor61 io non difendo nessuno! chi starei difendendo ?
Thor61 1 anno fa su tio
@Crt1980 Jimmy69 - Ieri alle 16:45 Patrick28 Mi permetto di fare una domanda a Patrick28... - CUT Crt1980 risponde a Jimmy69 - Ieri alle 16:52 ti posso rispondere io - CUT Magari il termine difendere è sbagliato, ma così sembra ;o)) comunque NON voleva essere una offesa nei tuoi confronti.
Crt1980 1 anno fa su tio
@Thor61 :) sapevo che non avrebbe risposto tazmaniac risponde a Jimmy69 - Ieri alle 16:55 una testa vuota può avere idee? immaginavo :)
tazmaniac 1 anno fa su tio
@Jimmy69 una testa vuota può avere idee?
Jimmy69 1 anno fa su tio
@tazmaniac Dai, non essere cattivo...
tazmaniac 1 anno fa su tio
@Jimmy69 sono realista, non cattivo.
Thor61 1 anno fa su tio
@tazmaniac Confermo la tua tesi ;o))) Q.I. dell'OGGETTO = ZERO
Betty Beltrami 1 anno fa su fb
Posso capire nei cantieri e per certi lavori, dove la manodopera estera è professionale e indispensabile ma nel settore terziario non posso proprio capire come sia possibile prendere sempre frontalieri?! È una vergogna! Con tutti i giovani e non, che hanno fatto qui le scuole, pagano, vivono e ancora PAGANO ma sembra che non abbiano diritto a un lavoro dignitoso e giustamente retribuito! Conosco troppe persone a casa demotivate e giustamente incazzate! Venditori, impiegati, parrucchieri, ecc... A casa amareggiati, e nonostante certificati, conoscenze linguistiche ecc finita la disoccupazione rimane l'incubo dell'assistenza. Certi non possono nemmeno permettersi di andare via di casa nonostante l'età perché non hanno stabilità economica e prospettive future! Il terziario non appartiene praticamente più ai residenti svizzeri e non, è una vergogna! Non è giusto, non si può andare avanti così!!! È giusto prendere posizione e indignarsi, per noi e per il futuro dei nostri figli (che già dopo le medie rischiano di stare tutti a casa). Le minacce sapete dove potete mettervele...!!!
ZetaCrea 1 anno fa su tio
Quando faranno la votazione: "Prima gli altri" ? Se le condizioni e prestazioni sono meglio dei "Prima i nostri" vado a votare
tazmaniac 1 anno fa su tio
in ogni caso. Ottima risposta. Per la serie, piglia e porta a casa ... buffone!
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
I ticinesi ultimamente si stanno comportando da veri idiori... preferiscono fare le cose in funzione anti frontaliere invece di vedere quello che gli conviene... gli ultimi irisultat sono sotto gli occhi di tutti, la tassa di collegamento e l'albo degli artigiani... ora vediamo se continuano ad agire così stupidamente e si meritano la situazione nella quale si trovano!...:-)))
Lore62 1 anno fa su tio
@lo spiaggiato ...infatti, usano la scusa dei frontalieri per riempirci di tasse! ... se la gente non reagisce vuol dire che ne ha ancora da dare.... Queste votazioni passano o no, non cambierà NULLA in quanto la politica attuale continua per la sua strada eliminando il costo del lavoro con la "libera circolazione dei disperati", supportati dagli accordi bilaterali che impediscono di introdurre controlli e condizioni del mercato del lavoro perché altrimenti il sistema cadrebbe. ;-)
Libero pensatore 1 anno fa su tio
@lo spiaggiato In Ticino ultimamente la gente sta dando di matto. Al posto di lottare per ottenere condizioni migliori si cerca di peggiorare quelle altrui, e chi ha il potere vero ci mangia debtro alla grande. Ci comportiamo un po come una persona malata che invece di ambire alla guarigione spera che anche gli altri si ammalino. Per me ben vengano tutte le iniziative del mondo per migliorare la situazione, non importa chi le propone però mi pare piuttosto evidente che certi fenomeni si combattono con controlli, contratti collettivi e cercando di portare una cultura aziendale e manageriale che preveda un minimo di etica
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
@Lore62 In realtà i controlli e le varie misure atte a mitigare il dumping sono state e saranno sempre combattute da destra... udc in primis... E i ticinesi ci mettono del loro per tirarsi la zappa suo piedi, vedi ultimi esempi citati prima... Come sempre ognuno ha ciò che si merita... :-)
GI 1 anno fa su tio
Per quanto non sia favorevole all'iniziativa in quanto tale e non condivida quel "manodopera complementare" richiamato nel primo punto di risposta, faccio un plauso per la presa di posizione alle minacce del signor Locatelli !
Thor61 1 anno fa su tio
@GI Scusami, ma quale dovrebbe essere la mano d'opera PRIMARIA secondo te, quella italiana?
elvetico 1 anno fa su tio
Locatelli minaccia di far bloccare i bilaterali con l'Italia? Alè, ben venga e che si attui la sua minaccia ! Non vedo l'ora che sti bilaterali del menga saltino in aria non solo con l'Italia ma anche con tutta la UE beninteso !
tazmaniac 1 anno fa su tio
Grazie Locatelli, su questo punto ero indeciso se votare SI oppure NO, mi hai risolto il dubbio. SISISISSISISISSISISISSISISISISISISI i biltareali sai dove potete infilarveli? Il governo non avrà bisogno della Svizzera, ma il commercio si, eccome...quindi vai a far paura agli analfabeti che abitano la Penisola, fenomeno!
volabas 1 anno fa su tio
fuori dai bilaterali,non facciamoci piu' sottomettere e locatelli a fare lo scafista
roma 1 anno fa su tio
@volabas ...in un certo senso già lo fa con i frontalieri sottopagati che invia in Ticino perchè non riescono a creare posti di lavoro in Italia ...unica differenza che alle frontiere del nostro paese non c'è il...bagnasciuga...
beta 1 anno fa su tio
Questo Locatelli é un classico italiano che dove arriva semina zizzania e non crea niente di buono ! La storia ne é piena di esempi negativi .
vulpus 1 anno fa su tio
I sindacalisti non si smentiscono mai: tanto anche Locatelli deve giustificare ai suoi aderenti, il lauto stipendio che percepisce. Ha delle buone iniziative questo signore, ma forse ha sbagliato obiettivo. Essendo troppo a ridosso della ramina, ha le spalle voltate a Roma.Dovrebbe voltarsi di 180 gradi e cercare di influenzare la politica del suo sig. Renzi affinchè questi poveri frontalieri indifesi possano trovare lavoro in casa propria. Ma perchè continua a sproloquiare a danno dei soli suoi frontalieri???
Crt1980 1 anno fa su tio
Ma lo sapete che comunque non cambiera nulla anche se si sara obbligati ad assumere prima un residente lo stipendio sara sempre da frontaliere, quindi cosa cambia?
roma 1 anno fa su tio
@Crt1980 ...che percepirà solo i sussidi e non tutta l'assistenza
Crt1980 1 anno fa su tio
@roma ok ma accettera quel lavoro sottopagato ?mmmmmmm
roma 1 anno fa su tio
@Crt1980 ...se non lo accetta gli verrà tolta l'assistenza oppure si darà da fare per i contratti di lavoro collettivi.
neuropoli 1 anno fa su tio
@Crt1980 sempre meglio che una pedata nel sedere.
roma 1 anno fa su tio
@roma ...che, a questo punto, sono il male...minore
Crt1980 1 anno fa su tio
@roma sarebbe una buona soluzione ma non credo funzioni cosi o mi sbaglio?
patrick28 1 anno fa su tio
PRIMA I NOSTRI INTERESSI ! Vero Siccardi, Pinoja e Marchesi ? Voglio controlli a tappeto dove lavorano questi 3 signori
roma 1 anno fa su tio
Beh, allora Locatelli può iniziare a bloccare i bilaterali immediatamente senza aspettare il 26.09.2016. Se ci riesce avrà l'eterna gratitudine dei ticinesi.
Dog4life 1 anno fa su tio
Tanta aria fritta , intanto siam nel 2016, il mercato di lavoro in Ticino fa ridere con stipendi ridicoli, e i frontalieri sono solo aumentati... creando anche sempre più disagi al traffico. Sta sempre più diventando un cantone che va bene per fare un weekend quando cè il bel tempo, per tutto il resto fa abbastanza pena da cima a fondo, inclusa la gente frustrata :)
Cristian Pasotti 1 anno fa su fb
Non capisco il problema dei frontalieri, sinceramente: l'iniziativa mica vuol far licenziare chi già lavora. Oppure si pippano per le nuove assunzioni, e avevano già fatto progetti per il figlio, il nipote e il cugino di Fava?
Florentina Batog 1 anno fa su fb
Ma è più facile indignarsi, piuttosto che informarsi su cosa preveda quest'iniziativa
Stefano Casalinuovo 1 anno fa su fb
Ma sarà la solita voce fuori dal coro che approfitta della votazione per farsi conoscere
Cristian Pasotti 1 anno fa su fb
Stefano: veramente non è un singolo a piagnucolare, ma un gruppo di frontalieri. E non capisco
Lucrezia Novelli 1 anno fa su fb
possono dormire sonni tranquilli tanto anche se dovesse vincere il si non cambierà assolutamente nulla
Lorena Quadri 1 anno fa su fb
Ma fagala capii!
Laura Alberti 1 anno fa su fb
Sono agitati perché hanno paura di non poter più assumere nelle loro aziende aperte qua in CH, amici di amici, fratelli e cugini... Se mettessero dei limiti come farebbero?
Lucrezia Novelli 1 anno fa su fb
Laura Alberti il probelma é che la maggior parte della gente che assume frontalieri sono ticinesi puri, ho un mare d'esempi davanti agli occhi tutti i giorni
Laura Alberti 1 anno fa su fb
Io invece conosco molti che aprono qui le loro aziende e assumono praticamente solo dipendenti delle loro regioni (frontalieri)! Amici, parenti, conoscenti e vicini di casa, tutto tra di loro! Fanno concorrenza sleale e una volta fatti i soldi chiudono e rovinano la nostra economia!
Danny50 1 anno fa su tio
Risposta esaustiva, pero se saltano i bilaterali grazie a prima i nostri sarebbe una ragione in piu per votare a favore. Lavoro spesso con l'Italia e la cosa piu devastante e' la totale mancanza di fiducia verso le controparti. Si pensa sempre solo a non essere fregati. Questa mentalita purtroppo grazie all'invasione di massa, si sta instaurando anche in Ticino, che si allintana cosi ancora di piu dalla Svizzera e dal nord europa.
Paolo Rossi 1 anno fa su fb
che bello se sparissero questi immondi bilaterali truffa
Lucrezia Novelli 1 anno fa su fb
li avete votati, non sono arrivati per opera dello spirito santo!
Paolo Rossi 1 anno fa su fb
non certamente io. Il fatto che dei somari li abbiano votati non significa che non siano immondi. Ora piangono
patrick28 1 anno fa su tio
FORZA BILATERALI ! FORZA ECONOMIA TICINESE !
Gegen99 1 anno fa su tio
@patrick28 si è forza frontalieri soprattutto, neh?
Clody Clo 1 anno fa su fb
Tanto non cambierà assolutamente niente! E scrivo x l' edilizia,operai svizzeri qualificati,o che siano dei buoni muratori,in ticino non ce ne sono,o sono pochissimi! Quindi,rimarrà tutto come prima ( mia opinione,con 40 anni di esperienza nei cantieri)
Luca Trudel Ferrari 1 anno fa su fb
Il problema non sono i cantieti dove i frontalieri sono sempre esistiti, ma sono tutti gli uffici, call center, commesse di negozi ecc..
Clody Clo 1 anno fa su fb
ho specificato cantieri, perchè uffici e negozi,non posso giudicare,non essendo del ramo.
Faby Dessy 1 anno fa su fb
Speriamo che i Ticinesi non si lasciano ingannare come al solito
Yamo Hobil Genc 1 anno fa su fb
Santi Collado Edo Scapozza prima i nostri ?
Betty Beltrami 1 anno fa su fb
??????
Bond 1 anno fa su tio
SI PRIMA I NOSTRI! FUORI DAI BILATERALI! INTERROMPERE GLI ACCORDI CON L ITALIA¨!
Meno 1 anno fa su tio
@Bond Strano che i partiti contro i frontalieri non si siano mai attivati per annullare i bilaterali (formalmente intendo) come mai??
Figenfeld 1 anno fa su tio
@Meno Formalmente cè ben altro di più grosso nella "Pipeline", vedi ché non siete informati, cè troppo calcio nelle vostre zucche!
Pix Paini 1 anno fa su fb
Alura.... noi, stato NON membro ue, per ogni piscio di gatto dobbiamo chiedere a bruxelles... e questa associazione, che ha potere tanto quanto ne ha la spab a palazzo federale, crede di poter decidere autonomamente di bloccare i bilaterali?! ???????? che poi non so a chi vada peggio... d'ogni modo, raglio d'asino....
Matteo Musciatelli 1 anno fa su fb
Nessuno vi obbliga a trattare con Bruxelles... Costruite il vostro muro
Pix Paini 1 anno fa su fb
Wow... che drasticità. Non ho parlato di fare muri o altro. Dico solo che dubito fortemente che un'associazione di quel calibro possa decidere autonomamente una cosa così.
Pix Paini 1 anno fa su fb
E cmq noi dobbiamo trattare con bruxelles perchè tutti piagnucolano su ogni decisione la svizzera faccia.
Gladys Jelmini 1 anno fa su fb
Infatti...anche io non capisco poi perché ogni volta bisogna chiedere il permesso di fare qualcosa...neanche più padroni in casa nostra possiamo essere!
Lucrezia Novelli 1 anno fa su fb
Pix Paini dobbiamo trattare con Bruxelles perché comunque siamo in Europa e ci sono accordi che fanno comodo anche a noi
Matteo Musciatelli 1 anno fa su fb
I muri non sono solo fisici... La svizzera può recedere unilateralmente i patti bilaterali fatti con la UE. Senza accordi su traffico di persone, merci e capitali chi avrà piu danni?
Pix Paini 1 anno fa su fb
Lucrezia allora dubito che un emerito signor nessuno possa bloccare i bilaterali per una cosa che per primi hanno fatto senza se e senza ma con croazia e slovenia... ma non mi sorprenderebbe che tale rappresentante sia abbastanza folle da farla fuori dalla tazza in grande stile. Matteo chi ci ha guadagnato di più finora dai bilaterali, non lo saprei... Altrimenti non sarebbe esistito mezzo motivo di fare votazioni del genere. Ma tant'è... che sia quel che deve essere. Sui bilaterali , la decisione sulla loro esistenza o meno, non sta ne al ticino, ne a como o varese. Aspettiamo e vediamo... in fondo tutti si sono lasciati turlupinare da grandi euro-promesse.... ed ogni giorno si vedono notizie sempre peggiori... quindi, forse, l'andare "controcorrente" non è così sbagliato. E come sempre, sono pensieri miei... liberi tutti di pensarla diversamente da me.
Pix Paini 1 anno fa su fb
... ricevo notifiche di commenti ma non li carica... ev chiedo scusa per le non risposte.
Lele68 1 anno fa su tio
GRANDE!!!!
ask 1 anno fa su tio
un mitivo in più a num ticines di votare PRIMA I NOSTRI GRANDE LEGA :-))))
Caporale Fabrizio 1 anno fa su fb
?
Lorena Quadri 1 anno fa su fb
Grande Piero
Lorena Quadri 1 anno fa su fb
Ma quando mai ci sono stati accordi bilaterali in Ticino?? Io li ho sempre visti solo unilaterali!
Renzo Merelli 1 anno fa su fb
mi auguro vinca il si!
Daniele Zappato 1 anno fa su fb
Certo, voi che non volete noi frontalieri...il vostro PIL cresce anche grazie a noi, lo sai? Conviene un po' a tutti! Se fosse stato il contrario e voi foste venuti a lavorare di qua? Meditate ...
Renzo Merelli 1 anno fa su fb
io vivevo in italia fino ad una settimana fa. Mi sono trasferito (con moglie e figlia) e adesso vivo in Ticino.
Andrea Bianchi 1 anno fa su fb
Daniele Zappato Serve a poco avere il Pil alto se il tasso di disoccupazione è attorno al 9%, pari a circa 16'000 persone disoccupate, cioè la situazione attuale in Ticino.
Biagio Grecomoro 1 anno fa su fb
Hai saputo che gli stranieri che arrivano con i barconi in Italia verranno assunti dalla pubblica amministrazione perché costano 1/4? Licenzieranno qualche tuo vicino di casa, amico, parente.... Come ci di sente?
Emanuel Emi Bajas 1 anno fa su fb
Daniele Zappato ma quando Renzi a bloccato i frontalieri Sloveni nessunon non ha detto niente!
Biagio Grecomoro 1 anno fa su fb
E già, la Slovenia si conosce solo per le vacanze.
Cristian Pasotti 1 anno fa su fb
Daniele: ma il problema dove sarebbe, per i frontalieri che già lavorano? Solo in malafede si può criminalizzare questa iniziativa...
Daniele Zappato 1 anno fa su fb
9%? Mi sa he leggiamo dati diversi...la disoccupazione in ticino si attesta al 3%...e scusa Renzo Merelli tu sei Italiano come me a tutti gli effetti ancora...qua molti parlano come se fossero Svizzeri ma poi sono Italiani...roba da matti
Daniele Zappato 1 anno fa su fb
Cristian no, sarà valido per le future assunzioni...
Cristian Pasotti 1 anno fa su fb
Daniele: e quindi? Dove sta il reato nel cercare prima la manodopera sul territorio per le future assunzioni? A chi lavora già in Svizzera, cosa cambia?
Daniele Zappato 1 anno fa su fb
No ma infatti non condanno questa scelta, condanno solo il fatto che ogni volta i ticinesi devono puntare il dito contro noi frontalieri...ma tutto decade, dato che Renzo Merelli è italianissimo! In questo caso nulla da fare.
Cristian Pasotti 1 anno fa su fb
Daniele: i residenti stranieri, dall'abuso di frontalierato e dall'erosione dei salari, sono danneggiati né più né meno degli svizzeri. Il fatto di avere lo stesso passaporto: non vedo perché debba essere la scusa per schierarsi col mondo del lavoro frontaliere anziché quello residente a cui si appartiene
Daniele Zappato 1 anno fa su fb
Certo, perché sta "sputando"contro una categoria cui apparteneva poco prima (una settimana fa)...io fossi in lui sarei stato zitto...
Cristian Pasotti 1 anno fa su fb
Daniele: ma ha detto che faceva il frontaliere?
Daniele Zappato 1 anno fa su fb
Sisi, lo ha scritto nei primi commenti...leggi su
Renzo Merelli 1 anno fa su fb
Daniele Zappato io non sono svizzero ma trovo più giusto privilegiare i lavoratori residenti. Poi in italia ci si lamenta quando danno prima agli extracomunitari e dopo agli italiani...
Renzo Merelli 1 anno fa su fb
Daniele Zappato mai appartenuto alla categoria frontalieri! Sono un lavoratore indipendente. Prima di parlare verifica ciò che dici
Cristian Pasotti 1 anno fa su fb
Ha detto che ci viveva, non vedo riferimenti al lavoro. E in ogni caso, se vuoi togliere Renzo dalla categoria, ciò non toglie che i residenti stranieri si trovino in una situazione tale per cui è difficile solidarizzare per i frontalieri... Tutto qui.
Biagio Grecomoro 1 anno fa su fb
Al solito la cultura italiana, e non il passaporto, guarda il dito e non la luna, o come diceva il grande Totò, armiamoci e partite. Tutti bravi a parlare di discriminazione, ma sono proprio gli stessi a discriminare il proprio vicino giocando al ribasso.
Andrea Bianchi 1 anno fa su fb
Daniele Zappato No, sei disinformato. Da dove hai preso i dati? Secondo me dai media ticinesi che riportano quasi solo i dati della Seco, cioè solo i disoccupati iscritti agli Urc, un concetto svizzero. La disoccupazione calcolata secondo il criterio internazionale Ilo ad oggi in Ticino (ultimi dati del secondo trimestre 2016) dicono che i disoccupati sono il 6,2% della popolazione attiva, pari ad 11'600 persone: http://www.bfs.admin.ch/bfs/portal/fr/index/themen/03/03/blank/data/01.html (seconda e quarta tabella Excel). Poi ci sono i disoccupati che hanno terminato le indennità di disoccupazione e che finiscono in assistenza, fatto questo che succede spesso in Ticino, infatti le persone in assistenza sono in costante aumento: http://www4.ti.ch/fileadmin/DSS/DASF/USSI/REPORT_USSI_ALLEGATO_1215.pdf (pagg. 4-5) e circa la metà delle persone che a fine 2014 percepivano l'assistenza, 4531 persone, si trovavano in assistenza perché disoccupate: http://service.ticinonews.ch/files/www/ticinonews.ch/docs/4bhk/9cyk.pdf (pag. 25, F. 16), mentre alle pagg. 10-11 del documento appena postato sono spiegati i motivi della chiusura delle domande di assistenza ed in particolare risalta che il 20% dei beneficiari esce perché subentra l'Avs. Per gli altri casi non ci sono statistiche, ma penso che già le cifre sicure che ho portato consentano di stabilire chi fra me e te conosce meglio lo stato attuale della disoccupazione in Ticino.
Lucrezia Novelli 1 anno fa su fb
Emanuel Emi Bajas Renzi ha bloccato i frontalieri Sloveni? tu farnetichi.
Lucrezia Novelli 1 anno fa su fb
Daniele Zappato ci sono italiani che vivono qui e si trovano senza lavoro per cui SI é come se fossimo svizzeri.
Lucrezia Novelli 1 anno fa su fb
Daniele Zappato se leggi bene ha scritto che si é appena trasferito in Svizzera
Andrea Bianchi 1 anno fa su fb
Lucrezia Novelli L'Italia da alcuni anni ha introdotto dei contingenti per i frontalieri sloveni e croati poiché dato l'inferiore costo della vita nei loro Paesi d'origine essi potevano permettersi di accettare stipendi inferiori rispetto ai residenti delle regioni italiane confinanti con la Slovenia "rubando" loro il lavoro, anche se comunque erano i datori a preferirli, beninteso.
Lucrezia Novelli 1 anno fa su fb
Andrea Bianchi si credici
Andrea Bianchi 1 anno fa su fb
Lucrezia Novelli Fonte: http://www.linkiesta.it/it/article/2014/02/27/litalia-come-la-svizzera-limita-i-frontalieri-croati/19649/ . Confermato all'epoca da un'amica friulana.
Pix Paini 1 anno fa su fb
http://www.tio.ch/News/Estero/Attualita/780228/Croati-e-sloveni-l-Italia-fissa-i-contingenti-prima-della-Svizzera/Mobile
Pix Paini 1 anno fa su fb
Così... per dire.....
Pix Paini 1 anno fa su fb
Datata 28.2.2014....
Lucrezia Novelli 1 anno fa su fb
Pix Paini ripeto, credici
Pix Paini 1 anno fa su fb
Non è così?! Allora ti prego di dimostrarmi il contrario e sarò ben felice di scusarmi e chiedere lumi sui circa 40 articoli che ho trovato che dicono questo (eccetto "il giomale" e affini... ovvio).
Laura Alberti 1 anno fa su fb
La signora Lucrezia quando si tratta di buttare fango addosso alla Svizzera è sempre presente così come quando cerca di negare l'evidenza su fatti "negativi"del suo luogo d'origine (Italia), non riesce a distinguere un'osservazione che parte in quinta con la difensiva come se si stessero offendendo tutti gli italiani e tacendo agli altri di dire cavolate... Sempre!
Pix Paini 1 anno fa su fb
Eh vabbè Laura... per chi legge, si informa e decide in base al suo pensiero, questi atteggiamenti non creano problemi. Per chi invece vota d'istinto, queste cose aiutano solo ad assicurare altri voti... io lo ripeto fino allo sfinimento.... ma che ognuno faccia quello che meglio crede.
Damiano Brenna 1 anno fa su fb
Andrea Bianchi non sono informato su contingenti per lavoratori sloveni, potrebbe anche essere, (il Friuli è regione autonoma e ha un proprio governo) ma di certo non deriva dal fatto che questi accettino stipendi più bassi. Esistendo in ogni settore contratti collettivi e sindacati ben agguerriti, non potrà mai verificarsi la situazione Ticinese, in Italia non è possibile stipendiare uno straniero meno di un italiano.
Nicklugano 1 anno fa su tio
Grande Locatelli, e se prima di farsi gli affari nostri si facesse i suoi ? Vuole addirittura bloccare i bilaterali... grande di nuovo e speriamo ci riesca...
Potrebbe interessarti anche
Tags
ticinesi
frontiera
svizzera
lavoratori
ticino
udc
lavoratori frontalieri
comuni
accordi
locatelli
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-23 19:40:23 | 91.208.130.86