Segnala alla redazione
+ 2
ULTIME NOTIZIE Ticino
MEZZANA
24 min
Incontro della Regio Insubrica, sul tavolo anche la situazione debitoria di Campione d'Italia
CANTONE
26 min
Tassista provoca il ferimento di un agente, sette mesi sospesi
CANTONE
1 ora
Fallimenti pilotati nel mirino
BELLINZONA
1 ora
Si torna a camminare sulla Murata di Castelgrande
ACQUAROSSA
1 ora
Veicolo agricolo distrutto dalle fiamme
CANTONE
2 ore
Centro collaudi e OSC nella morsa della canicola: «Il Governo agisca»
LUGANO
2 ore
33 donne e un uomo. Sono i nuovi assistenti di farmacia
CANTONE
2 ore
Troppo ozono nell'aria, scattano gli 80 km/h sull'A2
COLDRERIO
2 ore
Nuovo vicedirettore per il Centro di Mezzana
MENDRISIO
3 ore
Un giovedì da 18'000 franchi (in beneficenza)
CANTONE
4 ore
Una pagina web sullo sviluppo degli insediamenti
ASTANO
4 ore
«Serve un progetto solido con l'aiuto del Cantone»
CENTOVALLI
4 ore
Il paesino dei turisti in burn-out
LUGANO
6 ore
Estate di lavori e traffico deviato
CANTONE
6 ore
Ecco la rosa UDC per le federali
CANTONE
28.03.2019 - 07:310
Aggiornamento : 29.03.2019 - 11:18

I cartelloni di Marchesi nel mirino. Ma i vandalismi elettorali sono in calo

Meno manifesti imbrattati rispetto alle campagne precedenti. Per la società d’affissione Sga è merito anche della videosorveglianza. O forse la battaglia si è spostata sul web.

LUGANO - In passato era lo sberleffo verbale e i più vandalizzati restano i cartelloni dell’allora consigliera di Stato Marina Masoni. Correva l’anno 2007. A seguire, in classifica, si piazzano le campagne democentriste con pecore e ratti (dove provocazioni e reazioni si incrociarono). E poi Filippo Lombardi, Norman Gobbi (l'esempio più recente, vedi gallery)… insomma la lista degli sfregiati è lunga.

Marchesi “ringrazia” - Stavolta, invece, il più bersagliato appare Piero Marchesi, presidente dell’Udc candidato al governo nella lista congiunta con la Lega. Lui, da un lato, su Facebook, reagisce con ironia ringraziando l’ignota mano che ha imbrattato con vernice (o altro) volto e nome in un suo manifesto alla stazione di Locarno: «Grazie per rendere i cartelloni, da me pagati, così belli e creativi. Lo slogan Prima i ticinesi non l’ha pasticciato, sono dunque felice che condivida questo mio principio». Dall’altro, però, dice di valutare «se fare una denuncia visto che lì dovrebbero esserci le telecamere». Insomma il fastidio è palese, anche perché, aggiunge, «da qualche settimana è in atto un'azione di danneggiamento dei miei cartelloni elettorali. Prima quelli non ufficiali ma autorizzati dai proprietari dei fondi, ora pure quelli ufficiali di Sga».

Più telecamere, meno casi - Alla Società generale affissioni, che in Ticino gestisce quattromila postazioni, dicono di non tenere il conto dei casi di vandalismo. «Durante le elezioni aumentano di norma un po’» riferisce il loro ufficio di comunicazione a Zurigo. In azienda, a Lugano, ci confermano che il fenomeno è in calo: «In questa campagna elettorale i casi sono veramente diminuiti. La diffusione della videosorveglianza sembra aver dato un certo contributo». Senza dimenticare, aggiungiamo noi, i social, che sono oggi la vera palestra per la dissacrazione.

Sostituzione nel prezzo - Di regola, anche nel commerciale, dopo la segnalazione da parte del cliente la Sga provvede nel giro al massimo di due giorni a sostituire il manifesto danneggiato: «Per questo chiediamo di stampare qualche esemplare in più. La sostituzione è già compresa nei nostri servizi senza spese aggiuntive». L’onere di denuncia contro il vandalismo spetta al politico danneggiato. Da parte sua, da Zurigo, «Sga condanna ogni sorta di vandalismi e si riserva il diritto di adire alle vie legali. I costi dei danni ai supporti pubblicitari - ricorda l’azienda - verranno addebitati ai responsabili. Ma non abbiamo ancora avviato cause».

Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-27 13:11:28 | 91.208.130.86