Foto lettore 20 Minuten
CANTONE / GRIGIONI
10.10.2018 - 15:300
Aggiornamento : 22:57

Soldato ticinese esplode per errore un colpo di fucile

«Per poco non ha colpito il piede di chi gli stava accanto» ha raccontato un 20enne zurighese. Il portavoce dell'esercito: «Non è mai successo per un malfunzionamento dell'arma»

ST. LUZISTEIG - «Ha sparato un colpo di fucile e ha quasi colpito il piede di un suo commilitone». È con queste parole che un 20enne di Zurigo ha raccontato a 20 Minuten quello che è successo martedì presso la caserma di St. Luzisteig (Grigioni). Secondo il racconto il responsabile sarebbe un ticinese, alla sua 16esima settimana di scuola reclute.

«Lui dice che il colpo è stato esploso a causa di un malfunzionamento dell'arma» racconta ancora il ragazzo, che però aggiunge: «Ma è praticamente impossibile». 

Il portavoce dell’esercito Daniel Reist ha confermato l'esplosione di un colpo da parte di un soldato. «La polizia militare ha confiscato l'arma e sono in corso gli accertamenti per stabilirne la causa e verificare eventuali malfunzionamenti». Reist, però, ha anche aggiunto: «Nel corso della mia esperienza non è mai successo che da un fucile sia stato esploso un colpo per un malfunzionamento dell'arma».

Foto lettore 20 Minuten
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 08:38:02 | 91.208.130.86