LUGANO
14.12.2012 - 10:200
Aggiornamento : 22.11.2014 - 07:29

Giornale del Popolo e syndicom firmano un accordo

Il Giornale del Popolo ha accettato di dar seguito alla richiesta fatta da syndicom di riconoscere l’applicazione dell’articolo 17 del Contratto Collettivo di Lavoro Press 2000 per i giornalisti licenziati per motivi legati alla riorganizzazione annunciata alcuni mesi fa

LUGANO - La Nuova Società Editrice Giornale del Popolo ha riconosciuto l'applicazione dell'articolo 17 del Contratto Collettivo di Lavoro dei giornalisti e delle giornaliste  per i due redattori che sono stati licenziati a seguito dell’ultima ristrutturazione aziendale.  L’articolo prevede un’indennità di licenziamento calcolata sulla base degli anni di servizio e dell’età della persona licenziata.

"Al Giornale del Popolo - scrive il sindacato syndicom - riconosciamo una grande correttezza nelle relazioni con il sindacato e un’indiscussa trasparenza – per altro rara-  nel comunicare con i propri dipendenti". E poi aggiunge: "L’atteggiamento del giornale del popolo è la palese dimostrazione che nonostante un contesto di vuoto contrattuale la voce della ragione e del buon senso può prevalere. Per questo syndicom continua a ricordare a tutti gli editori ticinesi l’impegno preso verbalmente anni fa di continuare ad applicare il Contratto collettivo in questione nonostante questi sia stato da tempo disdetto".

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 23:14:14 | 91.208.130.86