TiPress - foto d'archivio
LUGANO
08.06.2020 - 15:270

In cure intense non ci sono più pazienti Covid-19

Moncucco ha dimesso oggi dal reparto di terapia intensiva l’ultimo paziente affetto da coronavirus

«Il livello di guardia resta altissimo, ma riprendiamo la nostra normale attività».

LUGANO - Nella giornata odierna, lunedì 8 giugno, è stato dimesso dalle cure intense della Clinica Moncucco l’ultimo paziente presente colpito da coronavirus. E il test è negativo, quindi è considerato guarito. Il paziente è rimasto nel reparto di terapia intensiva per più di 60 giorni e ha avuto bisogno anche della ventilazione meccanica. Oggi le sue condizioni vengono «ritenute positive».

«Tutto il personale delle cure intense saluta con un sorriso il suo ultimo paziente grave affetto da Covid-19 e, per il momento, conclude con questo sofferto successo il proprio impegno», si legge in un comunicato stampa della Clinica Moncucco. Un momento che ha «emozionato» chi ha lavorato in prima linea durante la pandemia e che ora, finalmente, si lascia andare a «felicità e sollievo». Emozioni che «non fanno dimenticare chi non è riuscito a superare la malattia ma aprono comunque spiragli di fiducia per gli eventuali futuri ammalati».

Alla Clinica Monucco è quindi ripresa la normale attività di pronto soccorso e dei ricoveri nel campo di medicina interna, geriatria, oncologia, immunoreumatologia, chirurgica e ortopedia. Anche tutte le attività ambulatoriali sono ripartite regolarmente. I collaboratori continueranno a seguire le rigide misure d’igiene potenziate per prevenire qualsiasi nuovo contagio «mantenendo un altissimo livello di guardia».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-25 23:56:08 | 91.208.130.86