Il sollevatore in funzione.
MURALTO
19.09.2019 - 14:180

"Diversamentelago” approda sul bacino svizzero del Verbano

È stato inaugurato il primo sollevatore per persone con disabilità installato nel Locarnese

MURALTO - Anche sul bacino svizzero del Verbano, per le persone con difficoltà motorie salire e scendere da un’imbarcazione sarà più semplice. Il primo sollevatore per persone disabili è infatti stato inaugurato negli scorsi giorni al Porto Nuovo di Muralto. A fare gli onori di casa, la vice sindaco Anna Maria Sury e il municipale Leonardo Iampietro, oltre ad alcuni consiglieri comunali. La piccola cerimonia ha avuto luogo a bordo del grande catamarano turistico di Edgar Stemich.

Il progetto è il frutto della collaborazione tra il Comune di Muralto, i Rotary Club di Bellinzona e Locarno (rappresentati dai rispettivi presidenti, Nicola Cresto e Paolo Colombo), il Rotary Club di Borgomanero-Arona (presidente Gianmarco Martinotti) e la Fondazione Ubaldo e Maria Scazziga.

L’impianto installato a Muralto è inquadrato nel progetto “Diversamentelago”, ideato dai club Rotary “insubrici” d’oltre confine e che attualmente conta 6 sollevatori in altrettanti porti del Lago Maggiore, da Cannobio fino ad Arona, altri 3 sul Lago d’Orta e uno sul Lago di Viverone.

A bordo in un minuto - La struttura installata al porto di Muralto è costituita da una piattaforma sollevabile attraverso un argano a mano. L’operazione d’imbarco dura circa un minuto e – salvo casi particolari - può essere effettuata da un singolo accompagnatore. Nel caso di natanti di grandi dimensioni l’utente viene imbarcato con la propria sedia a rotelle, tradizionale o elettrica. Su barche più piccole il trasbordo avviene senza carrozzina e con il supporto di un’imbragatura.

«È pratico e funzionale» è il verdetto di Remo Semmler, che ha provato il sollevatore in anteprima insieme al giovane Mattia Maggio. «È adatto - prosegue Remo - sia a persone che, come nel mio caso, possono spingere con le braccia una carrozzina leggera, sia per coloro che hanno esigenze più complesse. Penso a chi è confrontato con una malattia nuerodegenerativa e utilizza le moderne carrozzine elettriche multifunzione che hanno ampliato notevolmente l’autonomia di movimento, ma che, giocoforza, hanno massa e pesi importanti. La piattaforma e l’intero sistema solleva agevolmente anche questo tipo di supporti mobili».

Come detto, in linea di massima il sollevatore può essere impiegato da un singolo accompagnatore. Tuttavia per garantire un servizio completo, il Comune metterà a disposizione una persona, adeguatamente formata, che su chiamata si presenterà al porto.

Il progetto “Diversamentelago” interessa 170 km di costa dell’intero bacino del Lago Maggiore. Tra le prossime novità, un’applicazione per smartphone.

Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-05 21:49:10 | 91.208.130.86