Ti Press (archivio)
CANTONE
11.03.2019 - 09:010

La Legge sulla polizia al Tribunale federale

Martino Colombo e Filippo Contarini ritengono che la sua revisione dia alla polizia mansioni che non sono di sua competenza

BELLINZONA - La revisione della Legge cantonale sulla polizia finirà sul tavolo del Tribunale federale. I due giuristi Martino Colombo e Filippo Contarini, riferisce la Regione, contestano in particolare l'introduzione nelle mansioni della Polizia di «istituti tipici della procedura penale, in primis la detenzione degli individui, appannaggio finora dell’azione repressiva dello Stato esercitata sotto l’egida del potere giudiziario».

Per i due - che avevano già impugnato davanti alla Corte di Losanna la Legge contro la dissimulazione del volto, ottenendo parzialmente ragione - con questa revisione «viene indebolita la nostra tradizione legata allo Stato di diritto liberale, mentre aumentano i rischi connessi alla creazione di potenziali strumenti legislativi di repressione politica o di controllo sociale». Insomma, sarebbe contraria alla Costituzione federale e alla Convenzione sui diritti dell’uomo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 07:29:03 | 91.208.130.85