FVR / M. Franjo
BELLINZONA
14.06.2018 - 12:330
Aggiornamento 13:28

«Io accuso»: protesta davanti al TPF

Il Gruppo donne di USS Ticino ha manifestato questa mattina contro la discriminazione di genere

BELLINZONA - Ricordando lo storico sciopero femminile del 14 giugno 1991, il Gruppo donne dell’USS Ticino e Moesa ha manifestato questa mattina di fronte al Tribunale penale federale di Bellinzona per denunciare, al grido di «Io accuso», la condizione di discriminazione subita dalla popolazione femminile tanto nella vita privata quanto in quella professionale.

«Siamo stanche di aspettare una parità solo enunciata ma che non arriva mai! Siamo stanche di tutte le resistenze che ostacolano il nostro cammino verso l’uguaglianza sostanziale», dichiarano le donne di USS Ticino, puntando il dito contro i colpevoli «che si ostinano a non riconoscere i nostri diritto», e accusando una Svizzera - si legge su uno dei cartelloni sventolati - solamente al 23esimo posto nella classifica europea della parità salariale.

«Io accuso! Noi tutte accusiamo! Siamo stanche e siamo in collera! Non attenderemo oltre!» hanno concluso, con lo sguardo già rivolto alla grande manifestazione prevista a in Piazza Federale a Berna il prossimo 22 settembre.

Tags
ticino
donne uss ticino
donne uss
donne
uss ticino
uss
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-17 12:14:42 | 91.208.130.87