Tipress
CANTONE
16.04.2018 - 10:010

Derubarono un tassista in viale Stefano Franscini

Un 33enne e un 24enne a processo alle Correzionali per rapina e furto

LUGANO - Era l’alba del 7 ottobre 2017, quando in viale Stefano Franscini a Lugano avevano derubato un tassista. Oggi un angolano di 33 anni e un portoghese di 24 siedono al banco degli imputati davanti a una Corte delle Assise correzionali di Lugano, presieduta dal giudice Marco Villa, per rispondere principalmente del reato di rapina. Ma si parla anche di furto per una serie di colpi messi a segno o tentati, sempre nel corso del 2017.

Per i fatti dello scorso 7 ottobre si tratterebbe di rapina, secondo l’accusa sostenuta dal procuratore pubblico Moreno Capella, poiché per sottrarre al tassista il portamonete, il più giovane dei due lo avrebbe colpito con una gomitata. Il 33enne si sarebbe invece liberato dalla presa della vittima con una manata. Il colpo aveva fruttato un bottino di 1’060 franchi e 100 euro, che i due si erano spartiti.

Gli imputati sono difesi dagli avvocati Giovanni Augugliaro e Gaia Zgraggen.

Tags
tassista
viale
viale stefano
viale stefano franscini
franscini
stefano
rapina
lugano
stefano franscini
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-19 17:48:15 | 91.208.130.86