MELANO
26.11.2017 - 22:210
Aggiornamento : 23:11

Quel «faraonico» progetto non s'ha da fare

Il Gruppo "Melano a misura d'uomo" consegnerà domani una petizione - con 677 firme - contro la domanda di costruzione di un complesso residenziale

MELANO - Quel «faraonico» complesso residenziale non s'ha da fare. Ne è convinto il Gruppo "Melano a misura d'uomo" che domani alle 16.00 consegnerà una petizione contro il progetto - corredata da 477 firme di cittadini di Melano e da altre 200 di persone residenti in altri comuni - in Municipio.

I motivi per cui il gruppo e i cittadini non vogliono il complesso residenziale sono molteplici:  «Ci opponiamo ad un piano viario inadeguato ad accogliere un simile progetto», ad un «deturpamento della realtà paesaggistica attuale», al «sacrificio di tre tigli secolari» e ad «un aumento improvviso e spropositato della popolazione». 

Il gruppo, sostenuto nella propria battaglia dall'Associazione Cittadini per il territorio, è, non da ultimo, preoccupato per i costi che la costruzione di questo complesso residenziale comporta. «Il peso finanziario che i conseguenti adeguamenti ad un simile progetto faraonico causeranno - ampliamento dell'istituto scolastico, piano viario, acquedotto, canalizzazioni - graverà sui cittadini stessi», conclude il Gruppo "Melano a misura d'uomo".

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Iron 883 3 anni fa su tio
Melano è un comune di 1300 abitanti. Occhio e croce il progetto dovrebbe portare un centinaio di nuclei familiari. A una media di 3 persone per nucleo familiare, vuol dire che il comune aumenterebbe gradualmente del 20-25% ca. . Vuol dire che il municipio potrebbe veder aumentare le entrate fiscali del 20-25%. Quindi l’investimento per adeguare le scuole ci potrebbe stare. I costi per adeguare il piano viario, acquedotto e canalizzazioni potrebbero anche venir addebitati ai promotori. Detto questo, sono però d’accordo con i firmatari della petizione, ma per altri motivi.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-12 23:50:23 | 91.208.130.87