Immobili
Veicoli

MONTE CARASSODue classi a Curzùtt cercando castagne

10.10.17 - 08:44
La Fondazione Curzùtt-San Barnàrd ha pure - tra le sue prerogrative - quella di diffondere una migliore conoscenza e cultura del territorio montano
MONTE CARASSO
10.10.17 - 08:44
Due classi a Curzùtt cercando castagne
La Fondazione Curzùtt-San Barnàrd ha pure - tra le sue prerogrative - quella di diffondere una migliore conoscenza e cultura del territorio montano

MONTE CARASSO - Dopo anni di magra, i castagneti ticinesi hanno ricominciato a produrre frutti. E a raccoglierli - su invito della Fondazione Curzùtt-San Barnàrd - sono state due classi di quarta e quinta elementare delle scuole di Monte Carasso, quartiere della nuova Bellinzona.

I bimbi hanno trascorso una giornata tra Curzútt e San Barnárd per contribuire alla raccolta delle castagne nel comprensorio - accompagnati dai docenti Chiara Caverzasio Zanardi, Rosita Orlando, Zaira Rigassi e Rocco Guerini.

Le due classi sono state assistite da Marco Conedera Joel Quattrini che hanno raccontato e spiegato ai giovani il significato di questo frutto che fu la base alimentare delle nostre comunità per diversi secoli e su come veniva coltivato.

In mattinata gli allievi di 4.a hanno inoltre avuto la possibilità di partecipare alla cottura delle caldarroste preparate dal gruppo degli Amici di San Bernardo e di gustarle sul posto. «Come già avvenuto negli scorsi anni - sottolinea la Fondazione - i ragazzi hanno dimostrato molto interesse. E questo grazie anche all’impegno dei docenti e dei consulenti. L'anno prossimo saremo a disposizione per offrire questa giornata anche ad altre sedi scolastiche della città di Bellinzona.  Ricordiamo poiche nell’ambito del progetto archeologico di Puncètè - tuttora all’esame dell’autorità cantonale - sarà restaurata un’antica grà per l’essicazione delle castagne che potrà arricchire anche l’offerta didattica ».

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO