Foto Sisa
CANTONE
19.09.2016 - 16:460

Comunisti presenti al presidio contro i tagli alle borse di studio

PC: «Ennesimo provvedimento peggiorativo delle condizioni di studio»

BELLINZONA - «Massimo sostegno agli studenti, al Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti (SISA), alla Gioventù Comunista (GC) e al resto del Comitato giovanile che si sta battendo per la trasformazione in prestiti delle borse di studio, che stamattina hanno dato vita ad una mobilitazione studentesca di protesta contro l'ennesimo provvedimento peggiorativo delle condizioni di studio»: è questa la presa di posizione del Partito Comunista che , in una nota stampa annuncia la sua presenza al presidio delle 17:30 in piazza Governo, lanciato dalle suddette sigle.

Per il PC «si tratta infatti di una misura odiosa, che non farà altro che penalizzare una parte consistente di studenti e di famiglie, che nelle borse di studio hanno un punto di riferimento decisivo per poter mettere in gioco le proprie potenzialità in ambito studentesco e professionale. Il tutto quando quote elevate di budget statale continuano ad essere distribuite generosamente a destra e manca, col solo scopo di favorire le solite tasche».

Un provvedimento che, secondo i comunisti ticinesi, «colpirà le borse di studio concesse agli studenti impegnati nel bachelor, e che ha già riguardato – in occasione dell'ultimo preventivo – gli studenti attivi a livello del master. Il Partito Comunista si batte, all'interno del Parlamento e a fianco degli studenti in mobilitazione, per il ritiro di entrambi i provvedimenti, e per un paese che sappia finalmente fare del settore educativo uno dei propri fari, creando così i presupposti per un accesso democratico agli studi, e per un paese in grado di essere all'avanguardia nel creare benessere per i propri cittadini».

Commenti
 
Arpac 3 anni fa su tio
Che dire, definire "comunisti" 4 sedicenni arrabbiati, beh.. ci vuole coraggio.
Giuseppe Sarcinella 3 anni fa su fb
Comunisti???? ??? Ma perché esiste ancora gente così? Ma la storia proprio non gli entra in testa a queste persone???? Mah...!!!!
David Bernasconi 3 anni fa su fb
esistono molte persone che ancora inneggiano fascismo e nazismo dimenticandosi il giudizio dato dalla storia, è purtroppo normale che esistano nostalgici anche dall'altra parte..
Fran 3 anni fa su tio
Importante riempire le tasche ai soliti politiciChi studia w chiede la borsa di studio e non il prestito, lo fa perché non ci sono i mezzi necessari in casa!!Non per partire già indebitati.Srudenti, una volta laureati, cercate lavoro in CH interna, dove vi pare, ma non in Ticino!!Seguite il consiglio di BeltraEternamenteFelice!!E se è LUI a dirvelo - che sostiene il frontalierato, tutto dire.
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-25 16:26:34 | 91.208.130.85