Fotolia
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
3 ore
L'ex funzionario del DSS farà ricorso
CANTONE
3 ore
Davide Enderlin assolto in appello
AGNO
4 ore
«L’aeroporto può cambiare rotta»
LOSONE
6 ore
Licenziato dalla Agie: «Ora a 58 anni cosa faccio?»
RIVIERA
7 ore
Fiamme all'esterno di un deposito a Cresciano
CANTONE
8 ore
«Il caso Kering faccia scuola, servono condizioni quadro»
CANTONE
9 ore
Riforma fiscale, il messaggio del Governo entro l'estate
LUGANO
9 ore
Sciopero delle donne, "semaforo verde" dal Municipio
CANTONE
9 ore
«Le strutture logistiche resteranno, ma saranno ridimensionate»
LUGANO
10 ore
«Quel semaforo deve restare in versione cantiere?»
CANTONE
10 ore
Radio Ticino, problemi tecnici risolti
MASSAGNO
10 ore
Nuova viabilità vicino alla Migros
CANTONE
10 ore
Dipendenti pubblici: «Alta guardia sindacale sulle trattative»
LUGANO
10 ore
Nuova vicedirettrice per il Liceo cantonale di Lugano 2
MELIDE
12 ore
500 indiani in visita alla Swissminiatur
LUGANO
11.04.2016 - 07:180
Aggiornamento : 14:33

«Il professore? Una persona seria. È incredibile»

Plagio all'Usi, nuovi dettagli sull'inchiesta

LUGANO - Un professore autorevole e «serissimo». Le accuse di plagio rivolte nei giorni scorsi a un docente dell'Usi - un unicum (finora) in Ticino - sono state accolte con «sconcerto» da studenti e colleghi. In attesa degli esiti dell'inchiesta aperta dall'Università, emergono nuovi dettagli.

Da Harvard a Lugano - Il professore, ordinario di Scienze della comunicazione e direttore di un centro di ricerca dell'ateneo luganese, in alcuni articoli scientifici pubblicati a suo nome avrebbe "copia-incollato" passi di altri autori senza citarli o senza citarli debitamente. Sotto la lente, in particolare, ci sarebbero tre pubblicazioni. Una di queste è stata ritirata in toto dall'editore: sarebbe stata infatti copiata - senza le dovute citazioni - da un articolo di un professore di Harvard.

Se mancano le virgolette - Meno grave invece il caso di un articolo del 2008, nella cui prefazione alcuni passi sarebbero stati citati senza virgolette. «Una svista» per la co-autrice del testo, un'altra docente dell'Usi che, contattata da tio.ch/20minuti, ha spiegato di avere «appreso con sorpresa delle accuse rivolte al professore». La docente - che non è interessata dall'inchiesta o da altri provvedimenti - precisa inoltre che «in questo caso la pubblicazione non è stata ritirata ma semplicemente modificata con alcune correzioni sei anni più tardi».   

«Sono molto dispiaciuto» - Ancora da verificare, invece, i sospetti su una terza pubblicazione: il capitolo di un saggio del 2012 che - è l'accusa - conterrebbe del «materiale non attribuito» ricavato da un saggio di argomento simile, risalente agli anni '70. «Ho collaborato con il professore per anni e sono convinta che si tratti di distrazioni» aggiunge la collega del docente inquisito, che non è stato finora raggiungibile per un commento. Su un portale online specializzato in plagi, che ha sollevato il caso, si legge un suo commento: «Sono molto dispiaciuto per le gravi mancanze in queste tre pubblicazioni». 

 

3 anni fa Sospetto plagio all'USI: professore si autosospende
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-23 01:30:59 | 91.208.130.87