GORDUNO
05.08.2011 - 07:430
Aggiornamento : 27.10.2014 - 08:33

Gli amici del Paso tornano a sperare

Hanno avuto successo i colloqui con il Cantone della cooperativa Coopaso per la rinascita del Crotto Pasinetti

GORDUNO - Il popolo del Paso torna a sperare. La Coopaso - la società cooperativa fondata per la rinascita del locale - è ancora in attesa dei risultati delle perizie, ma dall'incontro con le autorità cantonali delle scorse settimane, è emerso che per insonorizzare lo storico ritrovo degli amanti della musica dal vivo del Bellinzonese si potrebbe spendere meno di quanto ipotizzato negli scorsi mesi.

Da quanto, infatti, si apprende oggi da LaRegioneTicino, la Coopaso darà priorità agli interventi necessari per poter tornare a suonare dal vivo. La cooperativa è quindi in attesa dei risultati delle varie perizie, che includono, tra le altre, anche quella riguardanti la cucina e i dispositivi di sicurezza e di antincendio. Contattata dal quotidiano, la presidente Michela Delcò Petralli ha espresso un certo ottimismo. La Coopaso, oltre agli aspetti tecnico-legali, si impegnerà affinché si instauri un dialogo con gli abitanti della zona, premessa fondamentale per ritornare a rianimare il locale. Priorità sarà data alla insonorizzazione, ma gli amici del Paso, che sono oltre 500, hanno ricevuto l'appello via Facebook di dare il proprio contributo, anche  finanziario. Nelle prossime settimane la gestione del Paso passerà dalla famiglia Robbiani alla Coopaso.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 17:01:04 | 91.208.130.89