keystone-sda.ch (JEAN-MARC CREVOISIER)
Ignazio Cassis e Guy Parmelin fuori dal Palazzo di vetro delle Nazioni Unite.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 min
I ghiacciai perdono ancora terreno, nonostante la neve e l'estate fresca
Nel 2021 hanno perso l'1% del loro volume, come rilevato dall'Accademia svizzera di scienze naturali
SVIZZERA
54 min
Boom dei camping TCS, anche in Ticino
Nonostante il tempo poco favorevole e il Coronavirus l'affluenza è aumentata del 30% rispetto al 2020.
SVIZZERA
1 ora
Altre cinque aziende si impegnano per il clima
PostFinance, Autopostale, SSR, Flughafen Zürich e RUAG hanno aderito all'iniziativa energia e clima esemplare
SVIZZERA
2 ore
La paura del black-out riaccende il dibattito sul nucleare
L'esperto: «L'approvvigionamento elettrico deve avere la massima priorità». E le fonti rinnovabili non bastano
SVIZZERA
3 ore
La terza dose è sempre più vicina
Swissmedic dovrebbe approvarla entro la fine di ottobre. Rudolf Hauri: «Meglio non aspettare troppo».
FOTO
SAN GALLO
13 ore
«Uccidere la propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
13 ore
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane rumena a Sullens.
SAN GALLO
17 ore
Anche il sito del Canton San Gallo nel mirino degli hacker
La pagina è stata temporaneamente inaccessibile oggi a causa di un attacco di tipo DDoS.
SVIZZERA
18 ore
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
19 ore
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
LUCERNA
20 ore
La navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni fatica a riprendersi
L'estate 2021 si è chiusa con un +30% rispetto al 2020. Ma risulta ancora in flessione nel confronto con il pre-crisi
STATI UNITI / SVIZZERA
22.09.2021 - 19:590

Parmelin e Cassis, promozione per la Svizzera a New York

Oltre all'Assemblea generale dell'Onu ci sono stati bilaterali e riunioni di varia natura

NEW YORK - Il viaggio alla 76esima Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York è stato utile, secondo il presidente della Confederazione Guy Parmelin. Nel suo primo discorso in tale veste all'Assemblea, il responsabile del Dipartimento federale dell'economia (DEFR) ha scelto uno stile un po' personale e ha spiegato ciò che la Svizzera ha da offrire nel quadro dell'ONU.

Per quanto riguarda il cambiamento climatico, il superamento della crisi del Covid-19 e la garanzia di sistemi alimentari sostenibili, è necessario l'aiuto della Svizzera con le sue competenze nell'organizzazione e nell'educazione, ha detto Parmelin ai rappresentanti dei media a New York questa mattina (ora locale).

Il ministro elvetico dell'economia ha sottolineato che è necessario lavorare insieme a livello internazionale per uscire dalla crisi provocata dal SARS-CoV-2. Il protezionismo ostacola l'economia mondiale, e si è visto fin dall'inizio della pandemia, ha sottolineato.

«Dapprima il problema erano le mascherine, poi i respiratori che tutti volevano comprare, poi la distribuzione dei vaccini: ciò mostra che la catena di approvvigionamento internazionale non deve essere interrotta, altrimenti tutti hanno un problema», ha detto il presidente della Confederazione. Una delle carte vincenti della Svizzera, ha aggiunto, è che è altamente specializzata e quindi a volte ha un elemento decisivo nelle catene di approvvigionamento.

Parmelin ha anche colto l'occasione della sua presenza presso la sede delle Nazioni Unite per incontri bilaterali. Per esempio con Iván Duque, presidente della Colombia, Paese al quale - ha detto - la Svizzera sta dando un contributo «storico» al processo di pace ma anche economicamente.

Il consigliere federale ha pure incontrato la presidente moldava, Maia Sandu. La situazione politica nel paese dell'Europa sud-orientale senza sbocco sul mare è ancora molto fragile dopo le elezioni. La Svizzera intende sostenere il paese ex sovietico economicamente e con programmi educativi. Circa un terzo della popolazione giovane sta lasciando la Moldavia, il che ha conseguenze drammatiche, ha puntualizzato.

Interrogato sul ruolo del Consiglio federale nella crisi del coronavirus, Parmelin ha detto di avere l'impressione che l'esecutivo abbia sempre avuto in mente l'interesse generale. Ma a volte è stato difficile mantenere l'equilibrio tra salute, economia e libertà, ha notato. «Il Consiglio federale vuole tornare alla normalità il più presto possibile, ma solo se è sicuro che non ci saranno ricadute», ha aggiunto.

Parmelin era accompagnato all'ONU a New York dal ministro degli esteri Ignazio Cassis, che si è espresso a favore di un seggio svizzero nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite nel 2023 e 2024. Le prospettive sono buone: solo Malta e la Svizzera sono candidate per i due posti che si libereranno nel gruppo dei paesi dell'Europa occidentale e altri. Finora non ci sono altri in competizione.

Cassis ha anche partecipato a una conferenza sul processo di pace in Libia. Le elezioni si terranno lì il 24 dicembre. «Queste elezioni sono indispensabili per l'ulteriore processo di pace in Libia», ha detto il responsabile della diplomazia elvetica.

Insieme alla omologa svedese Ann Linde, Cassis ha presieduto una conferenza dei donatori per lo Yemen, dove i tentativi di raggiungere una pace al momento non stanno realmente andando avanti, ha detto. L'aiuto umanitario - ha aggiunto - rimane la preoccupazione più importante per il paese colpito dalla guerra civile.

E in questo senso, a margine dell'Assemblea generale dell'ONU, il ministro ticinese ha detto che la Confederazione aumenterà di un milione di dollari il contributo per l'aiuto umanitario nello Yemen.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 11:57:18 | 91.208.130.86