Keystone
La presidente della commissione di politica estera del Consiglio nazionale Tiana Angela Moser
SVIZZERA
06.09.2021 - 18:370

«Chiarire le relazioni con l'Ue il prima possibile»

La prima Giornata di politica estera del Parlamento è terminata in modo piuttosto inconcludente.

BERNA - La Svizzera deve chiarire le sue relazioni con l'Unione europea (Ue) il più rapidamente possibile: è la conclusione della prima giornata di politica estera del Parlamento tenutasi oggi a Berna.

«La discussione si è concentrata in particolare sui diversi modelli di possibile cooperazione con l'Ue, ed è risultato evidente che abbiamo bisogno di chiarire la nostra relazione con l'Ue per fare progressi», ha detto questa sera ai media Tiana Angelina Moser (PVL/ZH), presidente della commissione di politica estera del Consiglio nazionale, al termine della seduta, sottolineando che non si è discusso dello sblocco del secondo miliardo di coesione per l'Unione europea.

La giornata di politica estera del Parlamento era dedicata alle relazioni tra la Svizzera e l'Unione europea dopo il fallimento dell'accordo istituzionale. I membri delle commissioni di politica estera di entrambe le camere hanno potuto scambiare opinioni con esperti esterni sul margine di manovra della Svizzera nella politica europea.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-03 10:35:08 | 91.208.130.87