deposit
SVIZZERA / UNIONE EUROPEA
10.10.2019 - 09:330
Aggiornamento : 14:27

Paradisi fiscali, la Svizzera è fuori dalla lista grigia

La decisione è stata presa alla riunione dell'Ecofin poiché la Confederazione dispone ora di un sistema fiscale compatibile con le norme Ocse e dell'Ue

BERNA - La Svizzera è stata definitivamente tolta dalla lista grigia dei paradisi fiscali stabilita dall'Unione europea. I ministri dei 28 oggi a Lussemburgo hanno seguito la raccomandazione dei loro ambasciatori: la Confederazione ha infatti «attuato tutte le riforme necessarie prima della scadenza», rende noto il Consiglio Ecofin, che riunisce i ministri dell'economia e delle finanze degli Stati membri dell'Ue.

La decisione era ampiamente attesa. Già a metà settembre i gruppi di esperti dell'Ue avevano auspicato di eliminare la Svizzera dalla lista grigia.

La condizione per lo stralcio era l'accettazione da parte del popolo svizzero della Riforma fiscale e finanziamento dell'AVS (RFFA). Ciò è avvenuto lo scorso 19 maggio: alle urne il 66,4% dell'elettorato e tutti i cantoni hanno accolto il pacchetto di misure fiscali che entrerà in vigore il primo gennaio 2020.

Immediatamente dopo il sì popolare, il presidente della Confederazione Ueli Maurer aveva chiesto lo stralcio della Svizzera, un passo che a suo avviso doveva avvenire «il più presto possibile», visto che Berna dispone ora di un sistema fiscale compatibile con le norme dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) e dell'Ue.

Si conclude così un contenzioso fiscale iniziato più di dieci anni fa: in seguito alla crisi finanziaria, l'Ue e l'OCSE avevano infatti preso di mira i privilegi fiscali concessi dalla Confederazione (sia livello federale che cantonale) alle imprese estere ed avevano iscritto, nell'aprile 2009, la Svizzera nella cosiddetta "lista grigia".

Quest'ultima, assieme alla lista nera, è uno degli strumenti di cui l'Ue si è dotata per contrastare l'evasione. La prima è destinata agli Stati che hanno promesso di apportare alcune modifiche a livello fiscale, mentre la seconda riguarda i Paesi dichiaratamente non cooperativi in materia.

Oltre a quella della Svizzera, l'Ue ha oggi chiarito completamente la posizione di Albania, Serbia, Mauritius e Costa Rica, che pure hanno attuato le riforme richieste per essere conformi alle regole della cooperazione. I 28 hanno inoltre rimosso dalla lista delle giurisdizioni non cooperative sul fisco gli Emirati Arabi Uniti e le Isole Marshall, precisa l'Ecofin.

Sulla lista nera attualmente figurano le isole Samoa americane, Guam, Samoa, Trinidad e Tobago, le Isole Vergini, Aruba, Barbados, Belize, le Bermuda, Dominica, Fiji, Oman e Vanuatu.

Commenti
 
Maxy70 1 sett fa su tio
E mancherebbe! L'abbiamo pagata con il segreto bancario e una barca di soldi! Adesso vediamo il tornaconto. Aspetta e spera!
Galium 1 sett fa su tio
@Maxy70 Veramente il segreto bancario ha portato per decenni alla Svizzera una montagna di soldi, sottratti alle casse di altri paesi
Maxy70 1 sett fa su tio
@Galium Se non si vuole che la gente porti i soldi all'estero si devono creare valide opportunità di investimento, non derubare il contribuente a suon di tasse!
GIGETTO 1 sett fa su tio
il solito "contentino" dell'EU ladrona alla CH....penso!!
streciadalbüter 1 sett fa su tio
Siamo meno grigi ma püiu`poveri:complimenti ai federali.
Orso 1 sett fa su tio
Ooooo ma non vi va mai bene niente!!!! Sempre a reclamare. Prima reclamavate perche non ci avevano tolto dalla lista. Ora reclamate per la cosa opposta. Ma nella vita siete cosi davvero???
Galium 1 sett fa su tio
@Orso Hai pienamente ragione, ma purtroppo non si può chiedere coerenza a chi è capace solo di fare commenti da bar, su questo come su altri argomenti.
Danny50 1 sett fa su tio
Ci siamo inginocchiati alle loro richieste ed ora ci danno lo zuccherino. Questo scherzo ci costerà miliardi.
miba 1 sett fa su tio
@Danny50 Pienamente d'accordo!
Zico 1 sett fa su tio
@Danny50 domani il CF voterà Sì al miliardo di coesione...
Galium 1 sett fa su tio
@Zico E farà molto bene!
volabas 1 sett fa su tio
Dare per avere ! Cosa ci è costato ? Perchè i balivi dell'UE non danno niente se non possono prendere niente
patacca 1 sett fa su tio
Non ci vuole tanta fantasia per credere che sia stato uno scambio sottobanco...il resto lo capirete avanti.
Galium 1 sett fa su tio
Speriamo ora che lo squallore del paradiso fiscale sia solo storia passata, anche se molti funzionari conservano purtroppo la vecchia mentalità.
GI 1 sett fa su tio
evviva "tutti liberi" !!!!!!!!!!!
KilBill65 1 sett fa su tio
la Svizzera è fuori dalla lista grigia!!!.....Comunque per noi in altre cose per noi Svizzeri siamo sulla lista nera!!!......Poveri noi….
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 16:42:29 | 91.208.130.87