Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
12 min
I positivi tornano sotto i 100
Resta fortunatamente invariato il numero dei decessi.
ZURIGO
1 ora
Presto degli alloggi per anziani LGBT
Dovrebbero sorgere entro il 2025. Saranno una prima in Svizzera.
SVIZZERA
2 ore
I pesticidi finiscono anche nell'Evian
Diversi ricercatori hanno trovato residui di clorotalonil nella famosa acqua minerale.
FOTO
SVIZZERA / BULGARIA
2 ore
La cella invece del mare greco
Un giovane vacanziero è stato bloccato all'aeroporto di Sofia perché il suo passaporto era scaduto da due settimane.
BERNA
2 ore
Scandalo pedinamenti: la polizia zurighese ha commesso negligenze
Gli investigatori coinvolti nella vicenda non sarebbero stati sentiti in maniera adeguata, secondo il TF.
SVIZZERA
3 ore
Criminalità sul web: Google sempre più chiamata in causa
La Fedpol e i Cantoni hanno inoltrato ben 1'097 richieste d'informazioni per ottenere dati di utenti svizzeri nel 2019.
OBVALDO
18 ore
Tamponamento sull'A8, otto feriti
A essere coinvolti nell'incidente sono stati tre adulti e cinque bambine. Tutti hanno riportato ferite lievi.
CAPO VERDE
18 ore
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
TURGOVIA
19 ore
In bici con un tasso del 3,2 per mille
Un ciclista ubriaco è stato protagonista di un incidente questa mattina ad Arbon
FOTO
SVIZZERA
20 ore
Vestiti di nero per dire no al razzismo
Circa 200 persone si sono riunite oggi su Piazza federale.
BERNA
22 ore
Ciclista muore dopo due giorni in ospedale
Le condizioni del 62enne, caduto mercoledì a Safnern, erano apparse fin da subito disperate.
SVIZZERA
22 ore
L'OSCE non riconferma il segretario generale svizzero
A nulla sono serviti gli interventi di Simonetta Sommaruga e Ignazio Cassis in favore di Thomas Greminger.
SVIZZERA
1 gior
Migros richiama i suoi "Tondelli di riso integrale"
È stata riscontrata la presenza di latte. Chi non è allergico può consumarli senza problemi.
SVIZZERA
1 gior
Coronavirus: contagi stabili in Svizzera
Dall'inizio dell'emergenza i casi positivi registrati sono 32'798, mentre i morti restano 1'686
BASILEA CAMPAGNA
1 gior
Uomo barricato in casa minaccia di aprire il fuoco
Dopo quasi quattro ore, una quarantina di agenti ha fatto irruzione nell'appartamento. Il 41enne è stato bloccato.
SVIZZERA
14.09.2018 - 14:080
Aggiornamento : 15:21

Sanità, il piano di Berset per contenere i costi

L'obiettivo è ridurre i costi della salute sul lungo periodo di centinaia di milioni di franchi

BERNA - I fornitori di prestazioni sanitarie potrebbero essere obbligati in futuro ad inviare agli assicurati una copia di ogni fattura per favorirne il controllo, mentre gli assicuratori, onde evitare un eccesso di offerta, dovrebbero poter ricorrere a livello cantonale contro le decisioni delle autorità in materia di elenchi ospedalieri, case per partorienti e case di cura.

Questi due provvedimenti fanno parte di un pacchetto - il primo - adottato oggi dal Consiglio federale e inviato in consultazione fino al 14 di dicembre.

Lo scopo di questo esercizio, ha affermato oggi davanti ai media il consigliere federale Alain Berset, è ridurre sul lungo periodo la progressione dei costi della salute di centinaia di milioni di franchi.

Generici, verso un prezzo di riferimento

Tra i provvedimenti in grado di far rallentare i costi, il responsabile del Dipartimento federale dell'Interno (DFI) ha citato il costo dei farmaci, e in particolare dei generici, il cui prezzo è fino a due volte superiore in Svizzera rispetto all'estero.

Da qui la proposta di introdurre un sistema di prezzi di riferimento per i medicinali con brevetto scaduto. Per i medicamenti aventi il medesimo principio attivo verrà quindi fissato un prezzo massimo, ossia un prezzo di riferimento. Ciò dovrebbe permettere alle casse malattia di pagare unicamente il prezzo di riferimento, ha spiegato il presidente della Confederazione.

Berset, pur non potendo fornire cifre sulle potenziali economie, ha sostenuto che in questo campo vi è un forte potenziale di risparmio, come accaduto con i farmaci originali. «Le misure adottate a tale riguardo negli anni scorsi ci permettono di risparmiare quasi un miliardo di franchi l'anno», ha sottolineato il friburghese.

Tra le altre misure evocate dal ministro della sanità, figura anche la riduzione della quota parte per le farmacie e per gli ospedali che dispensano farmaci.

Progetti pilota per contenere costi

Un altro provvedimento giudicato promettente concerne un adeguamento della legge legge federale sull'assicurazione malattie volto a consentire lo svolgimento di progetti pilota innovativi in materia di contenimento dei costi.

Si potrebbe trattare, per esempio, di progetti che mirano a un finanziamento uniforme delle prestazioni stazionarie e ambulatoriali o di sperimentazioni nel settore delle cure integrate, ha spiegato Berset, specificando però che si terrà sempre conto dei diritti degli assicurati.

Tariffe, verso istituto nazionale

Berset ha poi annunciato misure a livello di tariffe. Per impedire stalli nei negoziati sulle tariffe, come nel caso del TARMED, il consigliere federale propone l'istituzione di un organismo nazionale che promuova prezzi forfettari a livello elvetico per migliorare l'efficienza nel settore ambulatoriale, come già avviene per il settore stazionario.

Affinché l'aumento dei costi sia contenuto entro un livello giustificabile sotto il profilo medico, i fornitori di prestazioni e gli assicuratori saranno tenuti a prevedere, in convenzioni tariffali valevoli per tutta la Svizzera, misure volte a correggere un aumento ingiustificato del volume delle prestazioni e dei costi. Tale organismo, secondo Berset, dovrebbe coinvolgere maggiormente gli attori del sistema sanitario.

Tra gli altri provvedimenti proposti dal DFI e accolti dal Governo figura anche l'obbligo per tutti i partner tariffali di trasmettere i loro dati al Consiglio federale affinché quest'ultimo possa approvare le strutture tariffali presentategli, adeguare quelle esistenti o fissarne per tutti i fornitori di prestazioni di un unico settore.

A tale riguardo, Berset ha sottolineato che sovente mancano all'amministrazione le informazioni necessarie per decidere con cognizione di causa. Queste misure dovrebbero portare ad un aumento della trasparenza a livello di costi, ha sottolineato

Il 28 marzo scorso il Consiglio federale ha approvato un programma di contenimento dei costi basato su un rapporto di esperti volto a sgravare l'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. A tal scopo ha incaricato il DFI di verificare le nuove misure e di applicarle nel quadro di due pacchetti distinti, il primo entro l'autunno del 2018 e il secondo entro la fine del 2019.

Nel presentare oggi il primo pacchetto di misure, Berset ha fatto più volte riferimento al rapporto del gruppo di esperti, composto anche da specialisti stranieri. Non tutte le misure proposte nel primo pacchetto, ha ammesso, verranno accolte a braccia aperte. A seconda delle risposte ricevute in consultazione, non è improbabile che alcuni provvedimenti verranno attuati prioritariamente.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
siska 1 anno fa su tio
Cominci lei a dare l'esempio cercando di contener(SI) la sua entrata poi si potrebbe aggiustare...il tutto???
negang 1 anno fa su tio
Cassa malati di base unica. Meno ospedali ma con più' competenze ed albo pubblico dei medici in modo che si sappia la percentuale di successi rispetto agli interventi fatti. Andare in ospedale non significa andare in vacanza in una bella struttura. Questa può' essere bella ma mal tenuta o con scarse conoscenze igeniche di base e diventare quindi molto pericolosa per i degenti. Io preferirei essere con dei bravi medici piuttosto che in una bella struttura da dove pero' esci malconcio peggio di quando sei entrato . Il Ticino poi mi sembra molto carente sotto questo aspetto. Per le cose di base ok .. appena appena si va sul difficile ti spediscono a ZH o BE.
leopoldo 1 anno fa su tio
cosa buona e giusta sarebbe di eliminare tutti coloro che ci mangiano sopra
leopoldo 1 anno fa su tio
cosa buone e giusta sarebbe di finirla di mangiarci sopra per mantenere certi fuchi della societa
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-12 12:43:21 | 91.208.130.86