Cerca e trova immobili

BERNA140 evacuati dalla funicolare del Niesen

20.08.23 - 09:27
L'operazione è stata completata verso l'1.30 grazie a due elicotteri della Rega
SCREENSHOT VIDEO 20 MINUTEN
Fonte Ats
140 evacuati dalla funicolare del Niesen
L'operazione è stata completata verso l'1.30 grazie a due elicotteri della Rega

SPIEZ - Circa 140 persone a bordo della funicolare del Niesen, cima sopra il lago di Thun nei pressi di Spiez (BE), hanno dovuto essere trasportate a valle in elicottero ieri sera. La ragione è un guasto tecnico all'impianto.

La panne della trazione elettrica si è verificata nella prima sezione della funicolare. L'informazione, inizialmente riportata dal portale 20 Minuten, è stata confermata a Keystone-ATS dal direttore della compagnia Niesenbahn, Urs Wohler.

A partire dalle 22.40 circa, i passeggeri sono stati portati con due elicotteri della Rega all'aerodromo di Reichenbach. Dei bus li hanno poi riaccompagnati ai loro veicoli. L'operazione è stata completata verso l'1.30.

I lavori di risoluzione del problema sono stati interrotti durante la notte. Specialisti si sono recati sul posto per capire cosa sia successo e porvi rimedio, ha dichiarato Wohler, secondo cui la durata dell'interruzione non è al momento nota. La compagnia sta cercando di raggiungere e informare chi aveva comprato un biglietto per oggi.

Un evento simile era già accaduto quattro anni fa sulla Niesenbahn. Il 10 luglio 2019, un guasto a un interruttore aveva infatti provocato l'arresto dell'impianto.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Fra Francesco 11 mesi fa su tio
La Svizzera comincia a fare acqua da tutte le parti in fatto di sicurezza, si è allineata ai paesi europei. In una settimana ne abbiamo viste di tutti i colori; peccato, tutto il mondo ci guardava come grande esempio e oggi grazie ad alcuni nostri politici (Cassis ne è il fautore, da buon Italia no, siamo diventati inaffidabili come tutti gli altri, basta ma basta calare sempre i pantaloni davanti all’Europa.

Elisa_S 11 mesi fa su tio
Risposta a Fra Francesco
Sono cose che possono succedere. La sicurezza non e mai stata compromessa. E hanno reagito in breve tempo organizzando elicotteri e bus. Non so se in altre nazioni sarebbe stato così rapido.

centauro 11 mesi fa su tio
Risposta a Fra Francesco
Ma quanto può centrare il fatto che Cassis sia un "buon italiano"? Sicuramente non è lui che ha il comando di ogni singolo apparato dello stato, ma che ragionamenti!
NOTIZIE PIÙ LETTE