AFD
La merce sequestrata è stata in seguito incenerita.
VALLESE
18.07.2019 - 18:010
Aggiornamento : 19:40

Beccato in treno con 23 chili di carne di antilope

Il viaggiatore, un cittadino britannico, si stava recando a Parigi per poi dirigersi verso Londra. Sarà segnalato all'USAV

BRIGA - Un viaggiatore in possesso di 23 chili di carne di antilope è stato fermato su un treno notturno vicino a Briga (VS) lo scorso 7 luglio. La merce, acquistata in Sudafrica, non era congelata ed è stata prima sequestrata e poi incenerita.

L'uomo, un britannico 59enne, si trovava su un convoglio partito da Venezia e diretto a Parigi. Intendeva recarsi a Londra, dove la carne, non dichiarata e nascosta in una valigia, sarebbe stata consumata, ha spiegato oggi in una nota l'Amministrazione federale delle dogane (AFD).

Questo genere di selvaggina è rischiosa per la salute, viene sottolineato nel comunicato, a causa dell'eventuale presenza di agenti patogeni trasmissibili all'uomo.

Inoltre, si stima che circa il 30% provenga da specie protette come pangolini, scimmie e alcune antilopi africane. Il cittadino britannico sarà segnalato all'Ufficio federale della sicurezza alimentare e veterinaria (USAV) per violazione della CITES, la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-12 03:03:45 | 91.208.130.85