SVIZZERA
25.03.2014 - 10:470
Aggiornamento : 23.11.2014 - 22:29

Meno morti sulle strade svizzere

Sono 70 i decessi in meno rispetto al 2012, in calo anche i feriti gravi

BERNA - Sulle strade svizzere nel 2013 vi è stato un netto calo delle vittime di incidenti: hanno perso la vita 269 persone, 70 in meno rispetto all'anno precedente. In calo anche i feriti gravi, che sono stati 4129, 73 in meno. Netto calo pure per gli incidenti con coinvolgimento di ciclisti e motociclisti. Lo rende noto oggi l'Ufficio federale delle strade (USTRA)

 

Complessivamente si sono verificati 17 473 incidenti con lesioni a persone. Il numero delle persone decedute è sceso del 21%, mentre quello dei feriti gravi è diminuito del 2%. Tali dati confermano il trend positivo degli ultimi anni. Diminuiscono anche morti e feriti degli incidenti causati da eccessiva velocità e guida in stato di ebbrezza: in entrambi i casi il numero delle vittime registra un calo percentuale in doppia cifra, mentre i feriti gravi scendono rispettivamente del 6 e 7%.

 

Migliora il bilancio delle due ruote - Nel 2013 i ciclisti e motociclisti vittime di incidenti mortali sono stati rispettivamente 17 e 55, con un calo di 11 e 19 unità in confronto all'anno precedente. Anche i feriti gravi scendono del 3% per le motociclette e del 6% per le biciclette.

 

È probabile che questo bilancio positivo - rileva l'USTRA - abbia anche una spiegazione di tipo meteorologico: le condizioni climatiche invernali protrattesi fino a fine aprile, le copiose piogge autunnali e l'arrivo dell'inverno sulle Alpi già a metà ottobre potrebbero aver limitato l'utilizzo delle due ruote rispetto all'anno precedente.

 

Fra gli utenti di biciclette elettriche vi sono state quattro vittime (–50%), mentre il numero dei feriti gravi è salito a 114 persone, con un incremento di 36 unità.

 

Bilancio contrastato per i pedoni - Il numero di pedoni che hanno perso la vita è sceso di 6 unità rispetto all'anno precedente, per un totale di 69 morti, ma supera del 2% la media degli ultimi cinque anni. I feriti gravi aumentano del 5% rispetto all'anno precedente e del 6% rispetto alla media quinquennale.

 

Gli incidenti che hanno coinvolto persone sui passaggi pedonali hanno causato 21 morti (+ 1) e 301 feriti gravi (+ 17): quest'ultimo dato è il più elevato dal 2007 a oggi.

 

Scendono del 7% gli incidenti in autostrada - Nel 2013 gli incidenti con lesioni a persone su autostrade e semiautostrade sono scesi del 7%: la cifra di 1834 sinistri rappresenta il dato più basso dal 1992. Il netto calo di morti e feriti gravi rispetto al precedente periodo di riferimento dipende dal fatto che le statistiche dello scorso anno risentivano del tragico incidente del pullman avvenuto nella galleria di Sierre a marzo 2012. Il dato degli incidenti gravi su autostrade e semiautostrade nel 2013 è però stato decisamente inferiore anche alla media quinquennale.

 

Ats

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 14:38:40 | 91.208.130.87