Cerca e trova immobili

GRIGIONISi è staccata una piccola parte dell'Isola sopra Brienz: revocato il permesso agli agricoltori

13.06.23 - 17:54
È venuto giù un intero settore di roccia.
Foto Imago
Fonte ATS
Si è staccata una piccola parte dell'Isola sopra Brienz: revocato il permesso agli agricoltori
È venuto giù un intero settore di roccia.

BRIENZ - Oggi si è verificata una frana sul pendio denominato Isola, poco sopra il paese evacuato di Brienz/Brinzauls (GR). Ora gli esperti prevedono un cambiamento della dinamica della montagna, ma non è chiaro in quale direzione.

«Si è staccato un intero settore di roccia alla base della zona di Isola», ha detto il responsabile della comunicazione di Brienz/Brinzauls Christian Gartmann a Keystone-ATS confermando notizie dei media. L'Isola è infatti una parte particolarmente esposta e quindi più a rischio di franamento.

I massi precipitati a valle si sono fermati sulla sassaia situata sotto il fianco della montagna, ha spiegato Gartmann. «Si tratta di uno sviluppo positivo, è ciò che si sperava», ha aggiunto. L'evento non è stato «chiaramente una sorpresa», dato che negli ultimi giorni la velocità di franamento delle rocce è aumentata di nuovo in modo considerevole.

Ora gli esperti si aspettano un cambiamento del processo. Secondo il responsabile della comunicazione, non è però chiara la direzione in cui si svilupperà la dinamica.

I franamenti sono in continuo aumento, ha twittato il comune di Albula/Alvra, di cui Brienz/Brinzauls è una frazione. Tuttavia, non è ancora possibile dire se si verificherà una caduta di massi, una frana o una colata detritica. "L'evacuazione del villaggio potrebbe durare ancora a lungo", hanno dichiarato le autorità del Comune.

Per frana si intende una caduta di massi con un volume totale di almeno 100 metri cubi. Una scoscendimento diventa tale solo quando il volume supera il milione di metri cubi.

Oggi era stato nuovamente concesso agli agricoltori l'accesso ai campi sottostanti al villaggio in modo che si potesse provvedere alla fienagione. Poco prima di mezzogiorno, a causa dell'aumento dell'attività franosa sulla montagna, l'accesso era stato nuovamente revocato. Il Comune aveva indicato che la caduta massi era talmente elevata da non poter più garantire la sicurezza necessaria.
 
 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE