Cerca e trova immobili

SVIZZERAAnche Sunrise pensiona il 2G

03.08.22 - 12:09
La rete sarà disattivata il 3 gennaio del 2023. Il CEO: «Pochi i clienti interessati dalla misura».
Ti-Press (archivio)
Una vecchia antenna su un palazzo di Balerna (foto del 2003).
Una vecchia antenna su un palazzo di Balerna (foto del 2003).
Fonte ats
Anche Sunrise pensiona il 2G
La rete sarà disattivata il 3 gennaio del 2023. Il CEO: «Pochi i clienti interessati dalla misura».
Swisscom aveva compiuto lo stesso passo nel 2021. E presto toccherà anche al 3G...

BERNA - Sunrise disattiva il 2G, la telefonia mobile di seconda generazione: a partire dal 3 gennaio 2023 non sarà più possibile farvi ricorso, ha indicato oggi l'operatore telecom. Swisscom ha già compiuto lo stesso passo nella primavera 2021.

«Abbiamo reso il passaggio a una moderna generazione di telefonia mobile deliberatamente flessibile, a beneficio dei nostri clienti», afferma il Ceo di Sunrise André Kause, citato in un comunicato odierno. La disattivazione interesserà solo alcuni casi isolati, perché sono pochi i relativi dispositivi utilizzati. Sunrise ha informato i clienti in questione mediante lettera e li supporterà nel passaggio a nuove soluzioni con uno standard moderno come il 4G o il 5G.

La sostituzione dei vecchi standard con nuove generazioni più efficienti è parte integrante dei consueti sviluppi tecnologici, sottolinea Sunrise. Anche per il 3G, considerato sempre più obsoleto, la società prevede la disattivazione in un prossimo futuro: si parla di tre-quattro anni.

Per gli amanti della storia tecnologica, le prime reti 2G per i cellulari vennero lanciate nel 1991. Fra le novità permesse dal nuovo standard vanno citati gli Sms, i messaggini che spopolarono negli anni successivi.
 
 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE