Immobili
Veicoli

SVIZZERACantoni: con più efficienza si risparmierebbero 11 miliardi

27.06.22 - 11:16
Ecco dove si può migliorare per quanto riguarda formazione, cultura, aiuto sociale e strade.
Tipress
Fonte Ats
Cantoni: con più efficienza si risparmierebbero 11 miliardi
Ecco dove si può migliorare per quanto riguarda formazione, cultura, aiuto sociale e strade.
Il Ticino si classifica tra i migliori per quanto concerne l'assistenza sociale.

BERNA - Lo scarto tra la realtà e la piena efficienza delle prestazioni dei cantoni nei settori della formazione, della cultura, dell'aiuto sociale e delle strade è di 11 miliardi di franchi svizzeri. È quanto emerge da uno studio condotto dall'Istituto di alti studi in amministrazione pubblica (IDHEAP) dell'Università di Losanna e PwC Svizzera.

Nel caso della formazione, gli autori dello studio hanno confrontato il numero di diplomi, lauree e altri certificati federali rilasciati nei cantoni con la spesa sostenuta in questo settore. Lo studio mostra che «l'aumento potenziale dell'efficienza ammonta al 21%» per tutti i cantoni, il che corrisponde a 4,5 miliardi di franchi, scrivono IDHEAP e PwC nello studio pubblicato oggi.

Appenzello Interno, Grigioni e Sciaffusa sono i cantoni più efficienti, con una resa del 90% o più. I cantoni meno efficienti sono al di sotto del 70%.

«Non stigmatizziamo i peggiori» - Va notato che lo studio fornisce solo i nomi dei cantoni migliori. «L'obiettivo del monitoraggio è quello di contribuire a migliorare l'efficienza dello Stato e non di stigmatizzare i cantoni», spiegano i ricercatori, aggiungendo che ogni cantone viene informato individualmente della sua posizione.

Per spiegare queste differenze tra i cantoni, i ricercatori riconoscono che esistono anche fattori esterni. In particolare, menzionano il concetto di povertà. «L'efficienza è minore nei cantoni urbani con un'alta percentuale di beneficiari di prestazioni sociali», osservano.

Anche un tessuto comunale molto frammentato, con classi sociali di piccole dimensioni, sembra favorire leggermente l'efficienza.

Il Ticino brilla nell'ambito dell'aiuto sociale - Nel settore dell'assistenza sociale, l'aumento potenziale dell'efficienza è del 37%, pari a circa 2,9 miliardi di franchi. Le differenze di efficienza tra i cantoni sono ritenute «considerevoli». Ticino, Vallese, Uri, Friburgo e Giura presentano le cifre migliori.

«I risultati indicano che il carattere rurale di alcuni cantoni risulta vantaggioso per lo svolgimento efficiente dei loro compiti di assistenza sociale», osserva Pirmin Bundi, professore dell'IDHEAP, citato nella nota. Anche in questo caso, fattori esterni come l'alto costo della vita nelle aree urbane "sembrano avere un'influenza negativa sull'efficienza", aggiunge.

Cultura: un «grande» miglioramento possibile - Per quanto riguarda l'ambiente culturale, «c'è un notevole margine di miglioramento», continua lo studio. Il potenziale guadagno di efficienza è del 38%, pari a 1,1 miliardi di franchi svizzeri. I cantoni di Soletta, Argovia e Giura sono i migliori. Gli autori dello studio hanno confrontato la spesa per i musei (numero di musei nel cantone e ingressi venduti).

Disparità per le strade - Nell'ultimo settore analizzato, quello delle strade, si potrebbe ottenere un guadagno potenziale di 2,2 miliardi. Mentre i tre cantoni più performanti - Lucerna, Turgovia e Argovia - raggiungono un livello di efficienza superiore all'80%, il cantone meno efficiente si attesta al 29%.

Questa ampia disparità potrebbe essere spiegata dalla topografia: la costruzione e la manutenzione di strade in terreni scoscesi è più costosa per i cantoni di montagna. Anche le frequenti nevicate e gli episodi di gelo giocano un ruolo importante.

In conclusione, gli autori dello studio riconoscono che sarebbe «utopico» pensare che quasi 11 miliardi di franchi possano essere risparmiati con questi diversi incrementi di efficienza. Tuttavia, esortano i cantoni a tenere conto delle loro situazioni individuali e a cercare di «aumentare l'efficienza utilizzando meno risorse».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA