Immobili
Veicoli

GRIGIONIDavos, località turistica a impatto zero

07.04.22 - 16:08
È l'obiettivo fissato per il 2030. Gli ospiti potranno versare un contributo volontario a un fondo per il clima
Imago
Fonte ATS
Davos, località turistica a impatto zero
È l'obiettivo fissato per il 2030. Gli ospiti potranno versare un contributo volontario a un fondo per il clima

DAVOS - Entro il 2030, Davos dovrebbe essere la prima località di vacanza climaticamente neutra della Svizzera. L'obiettivo è stato fissato dalla destinazione turistica Davos Klosters. I futuri ospiti pagheranno un contributo volontario a un fondo per il clima.

Stando alla nota odierna della destinazione turistica, non solo il turismo, ma anche il commercio, potrà partecipare al "myclimate Klimafonds Davos". Il fondo si basa sui principi del programma "Cause We Care" ("perché ci teniamo") della fondazione internazionale "myclimate".

Se i futuri ospiti vorranno pernottare o fare acquisti in modo neutro per il clima nel capoluogo della Landwasser, pagheranno un importo volontario nel fondo. Metà del contributo andrà a progetti di compensazione del CO2 nei Grigioni e a un progetto per un impianto a biogas per famiglie nepalesi, che a sua volta riduce l'anidride carbonica.

Il 35% dei contributi dei clienti saranno destinati a misure per rendere più sostenibili le imprese che parteciperanno al programma. Il resto andrà a progetti che riducono le emissioni di CO2 a Davos.

Il prossimo 28 aprile il Grosse Landrat di Davos (legislativo) deciderà su questo obiettivo: quello di diventare la prima località turistica climaticamente neutra della Svizzera. Nel comunicato di oggi il sindaco di Davos Philipp Wilhelm è convinto che il parlamento regionale riconoscerà la bontà e l'importanza di questo progetto: «Non c'è tempo da perdere».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA