Immobili
Veicoli
20min/Marco Zangger
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
56 min
Covid-pass aggiornato? Ora non ci si dovrà più mettere il dito
Niente più verifica manuale, ora l'app Covid Certificate esegue il refresh automaticamente.
SVIZZERA / MONDO
2 ore
«Vaccinare il mondo per fermare la pandemia»
Il messaggio del segretario generale dell'Onu Antonio Guterres al WEF di Davos.
FOTO
ZURIGO
3 ore
Con l'auto dritto contro l'albero, ferito un 67enne
Per cause ancora da chiarire, il veicolo dell'uomo è uscito di strada mentre approcciava una curva.
SVIZZERA
4 ore
Sostegno al 2G, ma solo sino a fine febbraio
Le risposte dei cantoni alla consultazione federale sui provvedimenti anti-coronavirus
ZURIGO
6 ore
Quadruplicati gli attacchi di panico, gli esperti sono preoccupati
Depressione, ansia e paura: sono tutte conseguenze della pandemia, che colpiscono in particolare i giovani.
SVIZZERA
6 ore
Quarantene e test di massa? Da rivedere: «Omicron è come un incendio»
Anche gli scienziati hanno dei dubbi sul contact tracing. E sono ottimisti: il picco è vicino
GINEVRA
6 ore
Aeroporto di Ginevra, ancora lontani dai numeri del 2019
Lo scorso anno dallo scalo sono passati 5,9 milioni di passeggeri
GINEVRA
6 ore
Investita sulla pista da sci, muore a 5 anni
La piccola, residente a Ginevra, è stata travolta a Flaine, stazione sciistica situata in Alta Savoia.
BERNA
7 ore
Coronavirus: i disabili vogliono garanzie anti discriminazione
La pandemia ha lasciato il segno, anche tra chi è portatore di andicap.
GRIGIONI
7 ore
Gastronomia, quasi una irregolarità su quattro
In diversi casi è stato riscontrato un mancato rispetto delle disposizioni microbiologiche.
SVIZZERA
8 ore
Oltre 67mila contagi e 30 morti nel weekend svizzero
Ancora in aumento i pazienti ricoverati a causa del virus, che occupano ora l'8,1% dei posti letto complessivi.
ZURIGO
10 ore
Zurigo chiama alla cassa gli altri Cantoni per i pazienti Covid
Il 10-15% di quelli ricoverati nelle strutture zurighesi proviene da altre regioni del paese
VAUD
11 ore
Collina di Mormont, dopo lo sgombero il processo
Gli attivisti che protestavano contro l'espansione di una cava rischiano una pena detentiva
SVIZZERA
12 ore
Al via la prima scuola reclute dell'anno
In tutto vi parteciperanno circa 11'200 reclute e 2'500 quadri. L'entrata in servizio sarà però scaglionata.
SVIZZERA
04.12.2021 - 08:050
Aggiornamento : 22:35

In Svizzera si entra solo col test PCR: le risposte ai principali dubbi

Da oggi è revocato l'obbligo di quarantena per chi arriva dai paesi a rischio. Ma scatta la strategia dei test

BERNA - L'obbligo di test negativo e di quarantena per chi arriva in Svizzera da un paese considerato a rischio cessa di esistere oggi: come annunciato ieri dal Consiglio federale, la misura introdotta d'urgenza per rallentare la diffusione della nuova variante Omicron è revocata.

Ma la Confederazione non se ne sta a guardare... e punta sui test. Ora tutti coloro che entrano (o rientrano) in Svizzera si devono infatti sottoporre a un test PCR prima dell'entrata nel nostro paese e a un secondo test (PCR o antigenico rapido) tra il quarto e il settimo giorno dopo l'arrivo. La disposizione vale anche per vaccinati e guariti. I costi dei test sono a carico dei viaggiatori.

Ecco le risposte ai principali dubbi.

Riceviamo visite dalla Spagna: quali regole vigono per entrare in Svizzera?
Chi entra in Svizzera deve osservare due regole: tutte le persone che arrivano nel nostro paese devono compilare il modulo di entrata (Swiss PLF), online o su carta, e presentare un test PCR negativo.

L'obbligo di test vale anche per chi arriva delle regioni di confine?
No, per i frontalieri e chi arriva dalle regioni di confine sono previste deroghe: non deve compilare il modulo di entrata né farsi testare. Le regioni di confine sono:

  • In Germania: Baden-Württemberg e Baviera.
  • In Francia: Grand Est, Borgogna-Franca Contea e Alvernia-Rodano-Alpi.
  • In Italia: Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e Trentino-Alto Adige.
  • In Austria: Tirolo e Vorarlberg.
  • L'intero territorio del Liechtenstein.

Quale test è richiesto per entrare in Svizzera?
All’entrata in Svizzera deve essere presentato un test PCR negativo. Le persone devono in seguito sottoporsi a un secondo test tra il quarto e il settimo giorno dopo l’arrivo. I risultati di tutti i test devono essere comunicati al Cantone.

Per entrare in Svizzera ci vogliono quindi due test. Non è un po' eccessivo?
Sono necessari fino a dieci giorni per rilevare un’infezione. Pertanto, un secondo test deve essere effettuato da quattro a sette giorni dopo l’arrivo.

L’obbligo del test vale anche per i cittadini svizzeri che rientrano in Svizzera?
Sì, l’obbligo del test vige per tutte le persone a partire dai sedici anni che entrano in Svizzera.

Chi paga i test?
Le persone che entrano in Svizzera.

Chi controlla se ci si è davvero sottoposti al test?
Chi entra in Svizzera con l’aereo o un autobus può salire a bordo del mezzo di trasporto soltanto se dimostra di essersi sottoposto al test. Spetta alle compagnie aeree o alle imprese di trasporto controllare che la prescrizione sia rispettata. Devono pertanto informare i passeggeri che, prima di mettersi in viaggio verso la Svizzera, devono farsi testare per il SARS-CoV-2 e che sono autorizzati a salire a bordo dell’aereo o dell’autobus unicamente con un risultato negativo del test.
Per chi entra in Svizzera con un altro mezzo di trasporto sono previsti controlli a campione alla frontiera.

Dopo l’entrata in Svizzera, i Cantoni possono accertare se il test sia stato  effettivamente fatto sulla scorta del modulo di entrata che tutti i viaggiatori devono compilare. Tutti gli alberghi e i gestori di appartamenti di vacanza sono inoltre tenuti a controllare se gli ospiti possono presentare un test PCR negativo.

Cosa succede se prima dell’entrata in Svizzera non ci si sottopone al test?
Chi, all’entrata in Svizzera, non può presentare un test PCR negativo rischia una multa disciplinare di duecento franchi da parte delle autorità di controllo alla frontiera. La persona dovrà inoltre sottoporsi immediatamente al test dopo essere entrata nel paese e informarne il Cantone. Sulla scorta dei dati di contatto forniti dai viaggiatori, i Cantoni controllano se l’obbligo del test sia stato rispettato. Tutti gli alberghi e i gestori di appartamenti di vacanza sono tenuti a controllare se gli ospiti possono presentare un test PCR negativo. In caso contrario devono notificare al Cantone gli ospiti che non si sono sottoposti al test.

Vige un obbligo di quarantena per i viaggiatori in provenienza da determinati paesi?
No, tutti i paesi saranno rimossi dalla lista di quarantena a partire da sabato 4 dicembre 2021. Il test è obbligatorio per tutte le persone che entrano nel paese. Questo vale anche per le persone vaccinate e guarite.

Cosa devono fare le persone che, entrate in Svizzera, sono già in quarantena?
La Confederazione ha informato le autorità cantonali competenti che la quarantena può essere revocata per tutte le persone. Queste persone possono quindi essere liberate dalla quarantena. Tuttavia, sono soggetti al nuovo regime di test applicabile e devono essere testati da 4 a 7 giorni dopo il loro ritorno a loro spese.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-17 22:46:32 | 91.208.130.87