Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
12 min
I medici giudicano positivamente le misure anti-covid
Critiche, invece, nei confronti della pianificazione prima della pandemia.
VALLESE
13 min
Trovato morto in fabbrica
È stata avviata un'inchiesta su un incidente sul lavoro avvenuto lunedì in un'azienda vallesana
VALLESE
1 ora
Il Vallese decreta misure draconiane
Chiusura dei locali alle 22 e divieto di raduni di oltre 10 persone su suolo pubblico e privato.
SVIZZERA
1 ora
Cervi contro le auto: 50 milioni di danni
Gli incidenti con animali selvatici in Svizzera costano cari alle assicurazioni. I dati di Axa
SVIZZERA
1 ora
«Senza risultati, mercoledì prossimo misure ancora più severe»
«La situazione si sta degradando rapidamente e bisogna dirlo in modo chiaro», ha detto Alain Berset davanti alla stampa.
SVIZZERA
1 ora
Premi di cassa malati, il Governo presenta la sua soluzione
Per il Consiglio federale l'iniziativa "per premi meno onerosi" non tiene conto dei costi, ma solo dei sussidi.
GRIGIONI
3 ore
I Grigioni riattivano lo stato maggiore di condotta
In questo modo le autorità possono ricevere il supporto di polizia, esercito e protezione civile.
VALLESE
3 ore
Si ribalta l'escavatore: morto un 43enne
Si indaga sulle cause del tragico incidente
SVIZZERA
4 ore
Raddoppiano contagi e ricoveri, aumentano i morti
La percentuale dei tamponi effettuati ieri risultati positivi è del 19,8%.
BERNA
4 ore
Dal primo gennaio 2021, congedo paternità di 2 settimane
Per finanziare il congedo di paternità, il primo gennaio 2021 il tasso di contribuzione IPG passerà dallo 0,45 allo 0,5%
SVIZZERA
4 ore
Brivido nei cieli: gli F/A-18 non potevano vedere l'elicottero
Sono terminate le indagini relative a un pericoloso avvicinamento che ha avuto luogo nel 2018 sopra il lago di Zurigo
SVIZZERA
5 ore
Il “Gaucho” per salvare le barbabietole da zucchero
I produttori svizzeri chiedono la reintroduzione temporanea di un insetticida vietato dallo scorso anno
SVIZZERA / GERMANIA
5 ore
800 robot di ABB in viaggio: direzione Volkswagen
La commessa porterà alla produzione di veicoli elettrici nella sede di Hannover
SVIZZERA
5 ore
Una giornata della dislessia, la prima in Svizzera
Si terrà domani: il disturbo interessa circa il 10% della popolazione
SVIZZERA
5 ore
Credit Suisse abbraccia Axa per lanciarsi nelle assicurazioni
La collaborazione permetterà a Credit Suisse d'integrare soluzioni assicurative nel suo servizio digitale
SAN GALLO
5 ore
Accoltellamento mortale, algerino a processo
I fatti sono avvenuti nel febbraio del 2018 a Mels, nel Canton San Gallo
SVIZZERA
6 ore
Riparabile o no? «Ditelo nell'etichetta»
In un sondaggio i consumatori chiedono un'etichettatura diversa per computer e smartphone
GINEVRA
8 ore
Due reinfezioni da Covid-19 segnalate a Ginevra
Le autorità non hanno ancora confermato ufficialmente questa circostanza
SVIZZERA
8 ore
Coronavirus: Nestlé non si fa scalfire
Il colosso alimentare ha registrato una crescita organica del 3,5% nei primi nove mesi dell'anno.
GINEVRA 
21 ore
Gli ospedali universitari attivano il dispositivo di gestione delle crisi
Raddoppiato in pochi giorni il numero di infetti.
SVIZZERA
21 ore
«Stiamo volando a vista invece di pianificare le prossime mosse»
L'idea è sapere in anticipo quali restrizioni entreranno in vigore a partire da quale soglia di gravità della situazione
SVIZZERA
22 ore
La Svizzera chiede di porre fine alla violenza in Nagorno-Karabakh
Un milione di franchi è stato destinato alle operazioni della Croce Rossa
SVIZZERA
22 ore
Per controllare i costi sanitari bisogna continuare a raccogliere i dati degli assicurati
La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati mantiene il suo progetto
BERNA
22 ore
«Niente contributi all'AVS per chi lavora dopo i 65 anni»
Lo propone la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati
NEUCHÂTEL
1 gior
I giovani stranieri delinquono quanto gli svizzeri
È quanto indica la documentazione pubblicata oggi dall'Ufficio federale di statistica.
BERNA
1 gior
Sì alla e-bike dai 12 anni senza patente
La Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni chiede di accogliere una mozione in tal senso.
SVIZZERA
1 gior
Test rapidi: risultati affidabili in 15 minuti
Dal 25 settembre Unisanté sta conducendo uno studio sui test rapidi.
VAUD
1 gior
Boom delle vendite grazie al telelavoro, Logitech vola in borsa
Tra luglio e settembre l'impresa ha realizzato ricavi per 1,26 miliardi di dollari
SVIZZERA
20.07.2020 - 21:030

Più controlli di polizia per aumentare la sicurezza

Ogni anno 51 persone perdono la vita sulle strade svizzere a causa della disattenzione degli autisti

L'Ufficio Prevenzione Infortuni chiede ora un aumento dei controlli di polizia

Fonte Daniel Krähenbühl, Pascal Michel / 20 Minuten
elaborata da Robert Krcmar
Giornalista in formazione

BERNA - Al volante, gli autisti fanno spesso ciò che non dovrebbero: c'è chi si trucca, chi si cambia, chi scrive messaggini o chatta, e chi fa telefonate. E a causa di queste distrazioni capitano frequentemente degli incidenti, che possono avere anche risvolti fatali.

Ogni anno, gli utenti della strada distratti causano infatti circa 836 incidenti gravi sulle strade svizzere. Sempre all'anno, 51 persone perdono la vita a causa di questi incidenti. In un nuovo studio, l'Ufficio federale svizzero per la prevenzione degli infortuni (UFT) ha affermato che la disattenzione è coinvolta in un quarto di tutti gli incidenti mortali.

Per questi motivi, l'Ufficio Prevenzione Infortuni (UPF) ha richiesto un «drastico aumento della densità dei controlli» di polizia, oltre a una maggiore "pubblicità" sui controlli, per far aumentare anche l'aspettativa di possibili blocchi. L'effetto deterrente che un eventuale ritiro della patente in occasione di un controllo di polizia ha è infatti considerato una «misura molto importante di prevenzione».

Le distrazioni più comuni - I ricercatori hanno anche spiegato quali attività riducono più spesso la concentrazione, aumentando il rischio di incidenti: «Usare il cellulare, guardare persone, oggetti o pubblicità all'esterno del veicolo e afferrare o spostare oggetti nel veicolo». Ma si parla anche di conversazioni con gli altri passeggeri, «l'ascolto concentrato di musica o di audiolibri, l'igiene personale, il sognare ad occhi aperti, e anche telefonare con il vivavoce».

Ma è soprattutto l'uso del cellulare a essere una fonte importante di distrazione, perché utilizza diverse risorse allo stesso tempo, scrivono gli esperti dell'UPF. Quando scrive un messaggio, ad esempio, il conducente deve tenere gli occhi lontani dalla strada e sul suo cellulare, tenere il telefono in mano e digitare mentre si concentra sulla scrittura del messaggio.

«Bisogna fare qualcosa» - A causa di guidatori distratti, ci sono ancora troppi incidenti e vittime, ha detto Ruedi Blumer, consigliere cantonale a San Gallo (PS) e Presidente dell'Associazione Traffico e Ambiente. «Quando vedo le persone al cellulare mentre guidano ho una pessima sensazione, sono d'accordo sul fatto che bisogna fare qualcosa».

I controlli della polizia, ha proseguito, «sono un mezzo efficace per togliere queste persone dalla strada: chi viene beccato deve convivere con le conseguenze: una multa, una licenza sospesa o l'obbligo di partecipare a un corso di formazione». Secondo Blumer, «queste misure servirebbero alla sicurezza di tutti».

Problemi di proporzione - Per Thomas Hurter, Consigliere nazionale dell'UDC e presidente dell'Automobile Club Svizzero (ACS), invece, i controlli di polizia supplementari sono «non proporzionati». «Questo è un modo ingiustificato di mettere tutti gli utenti della strada sotto l'ombra di un sospetto generale. Nel caso della sicurezza stradale c'è una triade di regole con controlli occasionali, responsabilità personale e prevenzione con campagne mirate. Questi strumenti devono essere in equilibrio tra loro».

Ogni incidente e ogni morte è di troppo, ha concluso Hurter, «ma la sicurezza sulle strade svizzere è aumentata costantemente negli ultimi anni». «E non perché le forze dell'ordine abbiano effettuato più controlli, ma attraverso la prevenzione, l'appello alla responsabilità personale dei conducenti e lo sviluppo della tecnologia, con i suoi numerosi sistemi di assistenza».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Eliane Weibel 3 mesi fa su fb
Chi rispetta le regole e ha rispetto in generale per gli altri e per le loro vite non deve preoccuparsi dei controlli, giusto?😉
Didimon 3 mesi fa su tio
Come in strada, anche sul lavoro, o a passeggio in montagna incidentati capitano.... Cosa dobbiamo fare? Campana di vetro
Paolo Rossi 3 mesi fa su fb
certo per la sinistra bisogna "togliere queste persone dalle strade" . Chi sbaglia deve pagare, chi delinque deve invece essere capito e tutelato. Infatti se lo dicessimo di criminali e pedofili la sinistra insorgerebbe chiamandoci sceriffi. Meglio far sanzionare la gente che va a lavorare, piuttosto che i loro amici criminali. L'uft poi la conosciamo, con dietro le assicurazioni la cui unica preoccupazione è di incassare soldi senza contropartita.
Heinz 3 mesi fa su tio
Tra un po a 81 km/h sul limite di 80 ti manderanno in galera, ma le strade svizzere sono piene di guard rail killer che ammazzano i motociclisti in caso di scivolata: con i milioni raccolti con le multe possono anche pensare agli utenti più deboli della strada. (poi fanno anche il cartello sul gran tour de Suisse....)
Lorenzo Lore Bianchi 3 mesi fa su fb
Forse bisognerebbe imparare a rispettare le regole della circolazione stradale.
cle72 3 mesi fa su tio
Giusto e in completo accordo. Quante volte mi capita di vedere autisti in autostrada che scrive messaggi a 120km. Con l'auto che va zizzagando. A tutti coloro che sono contrari o fanno dell'ironia auguro di non perdere nessun caro per quest'ultimi o per persone ubriache al volante. Meditate gente meditate
lo spiaggiato 3 mesi fa su tio
Come se sulle nostre strade non ci fossero già abbastanza gripa a scassare gli sferoidi a destra e a manca... :-/
Francesco Cec Moretti 3 mesi fa su fb
Più incentivi, più corsi gratis, più premi a chi si comporta bene!
seo56 3 mesi fa su tio
Delinquenti liberi automobilisti in galera!
Giorgio Nikola Rigas Nenadov 3 mesi fa su fb
E noi paghiamo tutti questi mezzi, agenti, burocrazia, legislatori
Giorgio Nikola Rigas Nenadov 3 mesi fa su fb
Chiudete tutte le strade fate prima
Marco Fraschina 3 mesi fa su fb
Pagliac..
Marco Fraschina 3 mesi fa su fb
Per aumentare i soldi da togliere hai cittadini 😂
Luz Karaqi 3 mesi fa su fb
Marco Fraschina 😂
comp61 3 mesi fa su tio
iniziate a mettere delle indicazioni di cantiere chiare che quando si arriva sul ponte di grancia non si capisce più dove (membro) si deve andare!!!! questo fa già una bella sicurezza. Chi viene preso col cellulare: ritiro patente a vita, altra sicurezza.
Tenero72 3 mesi fa su tio
Chi rispetta le regole non prende multe. Ogni parola in piú é solo polemica.
Nicola Rocco 3 mesi fa su fb
Gia che ci siete chiudete tutto tanto da chiasso fino basilea tra cantieri radar e controlli si guida con l'ansia esistenziale di incappare in qualche controllo poi sono migliaia di franchi di multa
momo73 3 mesi fa su tio
Ci mancava anche questa... come se non fossimo già il paese con le pene più assurde per gli automobilisti. Ci obbligheranno a circolare a 30 km:h in autostrada indossando le mascherine
Luca Bonanomi 3 mesi fa su fb
Per aumentare le entrate direi...
Carlo Aiele 3 mesi fa su fb
In Svizzera ci sono state 35mila ENTRATE ILLEGALE DI CLANDESTINI.... io credo che questa sia una questione piu importante.... ma alla dogana sempre zero controlli.......e le ramine ?????
Boni Stone 3 mesi fa su fb
Carlo Aiele sei uno di loro? Con tutte queste informazioni.. Ahaahahah Si scherza
Rramanaj Idajet 3 mesi fa su fb
Grazie! Ora mi sento più sicuro
Francesco Gulizia 3 mesi fa su fb
Quando il governo metterà l'educazione stradale nell'insegnamento scolastico (perché no anche l'esame della patente🤔😉) forse si risolve almeno una parte del problema
Os Brae 3 mesi fa su fb
Piú scuola guida e insegnanti piú bravi e non severi?
Reclamino 3 mesi fa su tio
Mettiamo la mascherina negli scarichi delle automobili così andranno tutti più piano!
Toni Peluso 3 mesi fa su fb
Cassa o sicurezza???
Paolo Rossi 3 mesi fa su fb
👍
Toni Peluso 3 mesi fa su fb
Più controlli o più multe???
Andrei Rezzin 3 mesi fa su fb
Toni Peluso se la gente rispettasse la strada nessuno riceverebbe multe....
Sandra Rezzonico 3 mesi fa su fb
Andrei Rezzin giusto!!! 30 minuti di applausi! La gente non si è accorta che le multe le prende solo se le vuole prendere... La legge in tutti i campi, anche quella stradale, si rispetta e se non la si vuole seguire e si prende una multa o peggio, la colpa di chi sarebbe ? Di chi sgarra o di chi fa rispettare le regole?... bisogna responsabilizzarsi un po' invece di dare la colpa al mondo!!!
Francesco Cec Moretti 3 mesi fa su fb
Sandra Rezzonico meglio usare lo sguardo sui possibili pericoli della strada e andare 5 km/h in più per sbaglio o meglio stare con lo sguardo attaccato al tachimetro e tirare sotto qualcuno
Sandra Rezzonico 3 mesi fa su fb
Francesco Cec Moretti sinceramente pensavo che i 5 km/h in più già non sono calcolati...sui 50 se si va a 60 ne calcolano solo 5 di km/h in più ... o almeno pensavo fosse cosi. E comunque a me non è mai accaduto di prendere multe in 30 anni di patente, finora lo sguardo l'ho sempre tenuto ben fisso sulla strada. Spero di avere anche fortuna e di non incontrare sul percorso un pirata della strada o uno che legge un messaggino . Non cerchiamo scuse sempre... Una distrazione sulla velocità ci può anche stare ma se si prende una multa di fatto si è sbagliato ... Poi si può discutere sulla severità delle leggi ecc ma non possiamo sempre trovare scuse . Semmai io in giro trovo gente davvero disgraziata al volante che guarda il telefonino, va come un folle, rallenta davanti al radar e gasa appena lo supera, quando tramonta il sole sembra ci siano i rally e i cartelli non li voglia guardare più nessuno e la notte pure il semaforo sembra un optional. La vita è una sola ma finché non si perdono persone care o non capita qualcosa troppi pensano di essere in una gara e si credono Highlander! Non guido come una nonnina ma sto attenta e riesco a non prendere multe, quindi non capisco bene tutti quelli che si lamentano sempre.
Francesco Cec Moretti 3 mesi fa su fb
Sandra Rezzonico i nuovi radar laser sono 3km/h di tolleranza. Ti dico la mia esperienza 30 anni di patente, nessuna multa. Rettilineo senza pedoni o strade laterali, quello davanti va 45 km/h. Decido di superarlo.... purtroppo proprio accanto al radar. Flash per 2 secondi in cui ero fuori limite mi son preso la multa. Da na parte mi sembrava ingiusta perché tutta la vita ho rispettato i limiti e raramente mi concedo 5 secondi di sgarro in queste situazioni. Dall'altro ormai le regole sono queste. Ad ogni modo preferirei che si incentivasse chi si comporta bene piuttosto che punire solamente. Pedagogicamente più corretto
Sandra Rezzonico 3 mesi fa su fb
Francesco Cec Moretti sono d'accordo con lei !
Paolo Rossi 3 mesi fa su fb
più multe, più incassi
Tony Greco 3 mesi fa su fb
Adesso chiuderanno anche le strade👍👍
Bruno Balzarini 3 mesi fa su fb
🙁
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-21 16:18:12 | 91.208.130.87