20 minutes
BERNA
03.06.2020 - 15:210
Aggiornamento : 16:06

Neonata nel sacco dei rifiuti, madre accusata d'infanticidio

Conclusa l'inchiesta per la vicenda che risale al gennaio del 2019

BERNA - Dovrà rispondere d'infanticidio la madre che nel gennaio del 2019 mise una neonata in un sacco dei rifiuti che abbandonò su un parcheggio di Reconvilier, nel Giura bernese. Lo ha stabilito il Ministero Pubblico, che ha di recente concluso l'inchiesta relativa all'episodio.

Secondo le autorità inquirenti, la bambina era nata viva. Ed è quindi morta nel sacco dei rifiuti, che era poi stato trovato da due passanti.

La donna era stata identificata, come pure un uomo che non era però il padre.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-03 16:30:48 | 91.208.130.87