Keystone
SVIZZERA
24.03.2020 - 10:400
Aggiornamento : 13:14

Aveva combattuto la legge anti-burqa: morta Nora Illi

La co-fondatrice del Consiglio centrale islamico svizzero è spirata ieri a causa di un tumore al seno.

Svizzera di nascita, si era convertita all'Islam nel 2003. Lascia il marito e sei figli.

BERNA - Nora Illi è morta ieri all'età di 35 anni. La controversa donna, che per anni ha combattuto contro la legge anti-burqa promossa in Ticino e che più volte si è presentata per le strade di Lugano e Locarno con addosso il niqab (venendo multata), soffriva da tempo di un tumore al seno.

Nora Illi, convertitasi all'Islam nel 2003, è stata la co-fondatrice del Consiglio centrale islamico svizzero (CCIS). La donna aveva suscitato scalpore negli ultimi anni con le sue apparizioni pubbliche in TV con il niqab in occasione di eventi in Svizzera e all'estero. 

Nora Illi lascia il marito Qassem Illi e sei figli. Il funerale, con rito islamico, si terrà nel cimitero del Bremgarten a Berna. A causa dell'attuale epidemia di coronavirus potranno parteciparvi solo persone espressamente invitate.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-12 13:48:09 | 91.208.130.86