Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Epidemie dovute al consumo di carne?
Dibattito aperto tra vegetariani, politici ed esperti
SVIZZERA
9 ore
Nessuna riserva di etanolo per produrre disinfettante
Ma con l'arrivo della pandemia, il prodotto è andato a ruba e sta scarseggiando. La politica: «Priorità sbagliate»
SVIZZERA
11 ore
Il parlamento a maggio in sessione straordinaria
Si parlerà di coronavirus, aiuti e misure d'emergenza. E per ovvi motivi non si terrà a Palazzo federale
SVIZZERA / ITALIA
12 ore
I doganieri di Domodossola sequestrano disinfettante svizzero
Le 37'632 confezioni da 50 millilitri di gel igienizzante saranno consegnate alla Protezione Civile italiana
SVIZZERA
13 ore
«La collaborazione è la nostra forza»
La presidente della Confederazione ha precisato che la situazione «non cambierà radicalmente» nei prossimi giorni
SOLETTA
14 ore
Centro asilanti in quarantena
I quattro richiedenti asilo sono stati isolati in una parte separata dell'edifico di Selzach
VALLESE
15 ore
Sgominato un ampio traffico di droga
La polizia vallesana ha sequestrato 6,5 chili di cocaina e 2,4 di crack per un valore di oltre 120'000 franchi.
SVIZZERA
17 ore
Grigliata dell'epidemia? Scattano le multe (ma non in Ticino)
Ma nei vari Cantoni la polizia si regola in modo diverso. Ecco cosa si rischia
BERNA
17 ore
Il legname illegale sarà vietato anche in Svizzera
Diversamente dall'Unione europea, nella Confederazione non ci sono disposizioni in questo senso
SVIZZERA
17 ore
Il Covid-19 ha il suo francobollo
La totalità del ricavato sarà divisa a metà tra la Catena della Solidarietà e la Croce Rossa Svizzera
SVIZZERA
18 ore
I dati di una Svizzera malata
Il nostro Paese ha una delle più alte incidenze in Europa, ma è pure quello che effettua il maggior numero di tamponi.
SVIZZERA
18 ore
Scampagnate col coronavirus? Fioccano le multe
Le autorità: «Non è il momento di abbassare la guardia»
SVIZZERA
18 ore
Il materiale medico sale a bordo degli A340 di Swiss
In queste settimane sono previsti oltre dieci voli cargo dalla Cina per rifornire gli ospedali elvetici
SVIZZERA
18 ore
Coniglietti di cioccolato, il virus colpisce soprattutto le piccole imprese
La produzione è iniziata più tardi rispetto ai grandi gruppi, risentendo maggiormente delle misure
SVIZZERA
18 ore
«Troppi uccelli folgorati»
I pali delle linee elettriche sono vetusti e vanno revisionati entro il 2030.
SVIZZERA
18 ore
«Sospendere momentaneamente le bollette dell'elettricità»
Avenir Suisse e ATD Quarto Mondo hanno lanciato un'iniziativa per aiutare le persone in difficoltà
SVIZZERA
18 ore
Il coronavirus ti causa stress? Partecipa allo studio
Una situazione simile non si era mai verificata ed è difficile determinare le conseguenze sulla salute mentale.
BERNA
19 ore
Il virus non blocca lo smantellamento della centrale
Il gestore dell'impianto di Mühleberg precisa che tutte le raccomandazioni delle autorità vengono rispettate
GLARONA
19 ore
Cade e finisce in ospedale
L'infortunio è avvenuto ieri pomeriggio mentre il giovane stava effettuando l'ascensione del Fanenstock
LIECHTENSTEIN
19 ore
Prima vittima nel Principato
A perdere la vita è stata una persona in là con gli anni che risiedeva in una casa per anziani di Schaan.
SVIZZERA
14.02.2020 - 17:000
Aggiornamento : 21.02.2020 - 13:20

L'Ufficio di Sanità rassicura sul coronavirus: «In Svizzera il rischio è basso»

A una settimana dal falso allarme del Moncucco, i casi sospetti nel nostro Paese sono saliti a 250: «Tutti però sono risultati negativi»

BERNA - È basso il rischio di una diffusione incontrollata del nuovo coronavirus (SARS-CoV-2) in Europa e in Svizzera.

250 casi sospetti - Lo hanno indicato oggi in conferenza stampa a Berna i responsabili dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), precisando che le autorità continuano a seguire l'evolversi della situazione attentamente. Finora sono stati contabilizzati circa 250 casi sospetti, ha precisato Virginie Masserey, a capo della sezione controllo delle infezioni presso l'UFSP. «Tutti si sono rivelati negativi», ha però rassicurato.

L'allarme (rientrato) ticinese - Tra questi vi è pure quello registrato proprio una settimana fa a Lugano. L'allarme - ricordiamo - era scattato nella giornata di venerdì quando alla clinica Moncucco era stato attivato il protocollo per gestire questo tipo d'emergenza. Il sospetto contagiato, un giovane proveniente dall'Asia che mostrava sintomi influenzali, era stato immediatamente messo in isolamento e sottoposto a test precauzionali. Il giorno dopo però il caso (fortunatamente) si sgonfia. Il medico cantonale comunica infatti che le analisi hanno dato esito negativo e il paziente ha potuto abbandonare l'ospedale. 

Cosa fare in caso di contagio - Masserey ha ricordato che in caso di contagio acclarato, è importante «isolare tempestivamente il malato» e «avvertire coloro che hanno avuto contatti con lui ed eventualmente le autorità estere». È quanto avvenuto con i recenti casi verificatisi in Alta Savoia. Il Regno Unito, Paese di provenienza della persona all'origine del contagio, ha segnalato il passaggio dell'uomo dall'aeroporto di Ginevra. In merito a questa vicenda, Masserey ha indicato che un bambino di dieci anni è in quarantena nel canton Neuchâtel perché è entrato in contatto, durante un corso di sci, con un coetaneo ammalatosi in Alta Savoia.

I due elvetici sulla Diamond Princess - A fare il punto della situazione in cui versano gli altri svizzeri posti in quarantena è stato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), per bocca di Serge Bavaud. Egli ha precisato che la coppia elvetica a bordo della Diamond Princess, la nave da crociera ormeggiata nella baia di Yokohama in cui si sono verificati casi di contagio, sta bene.

I rimpatriati in Francia - Ai rimpatriati dalla regione di Wuhan - cinque svizzeri e tre congiunti - che si trovano ancora nel sud della Francia, e non hanno sviluppato la malattia, è stato offerto il trasporto in Svizzera, ha aggiunto, precisando che sei di loro hanno accettato e faranno ritorno in patria presumibilmente domenica. Il DFAE continua per altro a seguire attentamente la situazione, mantenendo stretti contatti con l'ambasciata e i consolati in Cina, dove si sono finora annunciati 3500 cittadini elvetici, ha spiegato Bavaud. In caso di domande essi possono rivolgersi alle rappresentanze svizzere.

Il virus in Europa - Patrick Mathys, capo della sezione gestione delle crisi e collaborazione internazionale dell'UFSP, ha da parte sua tracciato una piccola panoramica della diffusione della malattia in Europa, dove è stata finora riscontrata in Germania, Francia, Regno Unito, Italia, Russia, Spagna, Belgio, Finlandia e Svezia. Interpellato sulla possibilità di una penuria di medicinali, Mathys ha risposto che per ora non è il caso.

Posti in ospedale - Durante la conferenza stampa, il medico cantonale di Zurigo, Brian Martin, ha colto l'occasione per riassumere a grandi linee il dispositivo predisposto nel cantone e ha indicato che negli ospedali esso dispone al momento - per un'eventuale emergenza di questo tipo - di 61 posti per adulti e 13 per bambini che in caso di necessità possono essere aumentati.

La Swiss prolunga il divietoLa diffusione della malattia in Cina - dove ha provocato quasi 1'400 morti (per tutti i dati vedi link sotto) - ha convinto la compagnia elvetica Swiss a estendere la sospensione dei voli diretti a Pechino e Shanghai almeno fino al prossimo 28 marzo. La decisione prolunga di quasi un mese il precedente divieto che avrebbe dovuto terminare il 29 febbraio.

Informazioni costantemente aggiornate sono disponibili sia a livello cantonale (clicca qui) che a quello federale (clicca qui). 

Quanti sono i casi confermati? Quante le vittime? E quante sono le persone guarite dal coronavirus cinese? Le cifre a livello mondiale si trovano su una piattaforma di monitoraggio elaborata dalla Johns Hopkins University del Maryland. Clicca qui

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Sirol Innam 1 mese fa su fb
La malaria infetta da 300 a 700 milioni di persone l'anno di cui tra 1 e 2 milioni muoiono. 90% dei decessi sono in Africa quindi non è interessante
Sirol Innam 1 mese fa su fb
Nel mondo muoiono circa 3'500 persone al giorno per incidenti d'auto ma voi vi preoccupate del Coronavirus e tranquillamente andate a lavoro in macchina
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
E perché qui dovrebbe essere meno basso che in altri paesi Europei? Anche in Svizzera ogni giorno entrano persone in arrivò dalla Cina
Massimo D'Onofrio 1 mese fa su fb
Siamo forse usciti da Schengen?
Violet Barrow 1 mese fa su fb
Anche in Cina era basso
Salvo Cottone 1 mese fa su fb
Per curiosità quanto basso?
Bayron 1 mese fa su tio
No problem, la vita è una e quando é il tuo momento non c’è Coronavirus che tenga.
sedelin 1 mese fa su tio
c.v.d.
Francesco Gulizia 1 mese fa su fb
Speriamo che ci dicono tutti la verità
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-07 07:05:47 | 91.208.130.85