Keystone (archivio)
In primavera la ditta elvetica aveva disdetto il CCL che disciplinava le condizioni di lavoro di 570 dipendenti.
SVIZZERA
14.10.2019 - 11:340

Nuovo CCL ad Holcim Svizzera

Il produttore di cemento e i sindacati Unia e Syna hanno raggiunto un accordo che presenta miglioramenti riguardo alla compatibilità tra vita familiare e lavoro

BERNA - Il produttore di cemento Holcim Svizzera e i sindacati Unia e Syna hanno raggiunto un accordo per un nuovo contratto collettivo di lavoro (CCL) che presenta miglioramenti riguardo alla compatibilità tra vita familiare e lavoro. Lo hanno indicato oggi in un comunicato congiunto la filiale elvetica di LafargeHolcim e i due sindacati.

Le due settimane di congedo paternità saranno entrambe pagate al 100%: in base al contratto precedente, nella seconda settimana era riconosciuto soltanto l'80% del salario. «La compatibilità tra lavoro e famiglia è un punto centrale per l'uguaglianza. Il nuovo regolamento rappresenta quindi un importante passo in avanti», afferma Lena Frank, responsabile delle trattative a favore del personale.

Holcim (Svizzera) si impegna inoltre ad assumere gli apprendisti dopo il loro apprendistato. In cambio, è stato concordato un adeguamento della gratifica per anzianità di servizio.

In primavera Holcim (Svizzera) aveva disdetto il CCL che disciplinava le condizioni di lavoro di 570 dipendenti dell'azienda.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 00:47:40 | 91.208.130.85