Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GRIGIONI
2 ore
Brienz ogni anno scende a valle di un metro, il Cantone: «Vi aiuteremo»
La frazione grigionese abitata da un centinaio di anime si sposta in maniera costante, le autorità: «Situazione particolare»
SVIZZERA
2 ore
Noi i canali della Srg/Ssr sul digitale terrestre non li vediamo più, ma in Austria...
Ci riescono ancora (e pure in chiaro) grazie agli sforzi di un'emittente privata e il nullaosta dell'Ufcom: «Il blackout era dispiaciuto a tanti»
SVIZZERA
3 ore
Alla fine il giornale di sinistra Wochenzeitung andrà al WEF
L'accredito stampa della testata per l'edizione 2020 del Forum di Davos è stato accettato
BERNA / RUSSIA
5 ore
Maurer e Putin concordano una cooperazione più stretta
Gli argomenti trattati? Relazioni bilaterali, temi economici e impegno politico della Svizzera a favore della pace
FOTO
SVIZZERA
6 ore
Prima di Rytz, le altre candidature "verdi" al Consiglio federale
La prima presentata ufficialmente fu quella di Cécile Bühlmann nel 2000 per subentrare ad Adolf Ogi
SONDAGGIO
BERNA
9 ore
Regula Rytz: «Pronta al Consiglio federale» e "punta" al posto di Cassis
La presidente dei Verdi svizzeri: «Plr? Un partito ampiamente sovrarappresentato» e propone una nuova "formula magica"
SVIZZERA
9 ore
Quel pedofilo recidivo «deve essere internato»
Il Tribunale federale ha accolto un ricorso del Ministero pubblico sangallese: il 60enne resterà internato fino alla fine di maggio del 2020
SVIZZERA
9 ore
Coppie sposate: «No a una soluzione transitoria»
È il parere espresso dal Consiglio federale in risposta a una mozione volta a eliminare la penalizzazione del matrimonio
VAUD
10 ore
Assalti ai furgoni blindati: «Finché sulle strade gireranno certe somme...»
Canton Vaud nel mirino delle bande francesi: Un criminale di Lione fornisce l'identikit del rapinatore tipo: «Ha tra i 28 e i 42 ed ha un passato migratorio e spesso proviene dal Maghreb»
SVIZZERA
12 ore
Lo "Jass del vescovo" va al Governo solettese
Nel tradizionale torneo di carte, i membri dell'esecutivo si sono imposti «al fotofinish» su i rappresentanti della diocesi di Basilea
SVIZZERA
13 ore
Frontalieri, «no» ad una moratoria di 2 anni sulle assunzioni
La misura contrasta con l'Accordo di libera circolazione e il Consiglio federale invita a respingere quanto chiesto dalla mozione di Roger Golay
SVIZZERA
13 ore
Japan Tobacco: accordo tra direzione e personale sugli impieghi a Ginevra
Il produttore di sigarette ha reso noto di aver siglato un'intesa su un nuovo piano sociale per i 268 collaboratori in esubero previsti
SVIZZERA
13 ore
Ruag International: ingresso in Borsa «probabilmente» nel 2023
Le attività di cyber-sicurezza del gruppo detenuto dalla Confederazione si trovano invece già in piena fase di cessione
FOTO
BASILEA CAMPAGNA
14 ore
Si accorge tardi del bimbo sulle strisce, bus provoca 4 feriti
L’incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri a Bottmingen. Due persone sono state portate in ospedale
GINEVRA
15 ore
Il futuro dell'aeroporto di Ginevra passa dalle urne
Domenica carica di votazioni nel cantone, chiamato a decidere su un'iniziativa e un controprogetto relativi alla gestione e allo sviluppo dello scalo
SVIZZERA
16 ore
Leuthard nel Cda del produttore di treni Stadler
L'ex Consigliera federale sarà eletta all'assemblea generale del 30 aprile prossimo: «Grazie alle sue competenze in materia di traffico e la sua esperienza politica rappresenta una risorsa importante»
SVIZZERA
17 ore
Quando la mamma ti stalkera sui social
E lo fa per proteggerti (dice) ma poi ti controlla anche il look. C'è chi lo trova ok, ma gli esperti sono categorici: «Piuttosto parlate con loro»
GRIGIONI
1 gior
In carcere per il fallimento di una fiduciaria
L'uomo aveva effettuato un totale di 702 transazioni illegali con denaro di conti bancari dei suoi clienti, dopo aver perso privatamente sei milioni di franchi in borsa
GINEVRA
1 gior
Ginevra chiude il fascicolo sull'oligarca Khrapunov
Il procedimento era stato avviato nel 2012 per un sospetto arricchimento fraudolento
BASILEA CITTÀ
1 gior
Un nuovo nemico naturale contro i batteri multiresistenti
Un team internazionale di ricercatori, con la partecipazione dell'Università di Basilea, ha scoperto un antibiotico naturale per eliminare la concorrenza di altri batteri
SWAZILAND
1 gior
37 svizzeri rimasti feriti in un incidente di ritorno da un safari
Il pullman che li trasportava si è cappottato. 10 persone hanno subito ferite importanti e sono state ricoverate, il tour operator: «Sono stati fortunati»
FOTO
SVIZZERA
1 gior
«Bambini, fate valere i vostri diritti»
Parola di Alain Berset, oggi in piazza a Berna per la Convenzione sui diritti del fanciullo: «Un giorno non di promesse, ma di impegno»
SAN GALLO
1 gior
Ragazzino in bici investito da un furgone
L'incidente è avvenuto questa mattina a Berneck: il dodicenne ha rimediato ferite lievi
SCIAFFUSA
1 gior
Per «risparmiare tempo» non dichiarano oltre 160 chili di carne
Il furgone è stato notato nelle vicinanze delle cascate del Reno. Al suo interno si trovavano anche 52 chilogrammi di formaggio
GRIGIONI
1 gior
«Sì alla traduzione simultanea in Parlamento»
La conferenza dei presidenti del Legislativo ha di recente appoggiato una proposta del granconsigliere socialista Tobias Rettich
BERNA
1 gior
Moutier, c'è il sospetto di una frode elettorale
La giustizia ha aperto 16 istruttorie per verificare se alcuni elettori abbiano votato pur non essendo domiciliati nella cittadina
BERNA
1 gior
Le monete svizzere sono prodotte in Corea del Sud
La coniatura, però, avviene in Svizzera. Lo prevedono le norme sugli acquisti pubblici. Finora, una parte di pezzi grezzi veniva fabbricata in Germania
SVIZZERA
1 gior
Il Consiglio federale in breve
Ecco tutti i temi trattati dal'esecutivo nella seduta odierna in un colpo d'occhio
SVIZZERA
1 gior
Rapparono insulti sessuali contro Natalie Rickli: «Condanna da riesaminare»
Lo ha decretato il Tribunale Federale, a processo il gruppo hip-hop bernese Chaostruppe che potrebbe essere accusato anche di calunnia
SVIZZERA
1 gior
Donne imprenditrici: la Svizzera offre buone condizioni
L'imprenditoria femminile fiorisce soprattutto nelle economie ad alto reddito e sviluppate
BERNA
1 gior
Conto alla rovescia per la centrale di Mühleberg
Il 20 dicembre, tra un mese, il sito sarà disattivato dopo 47 anni di attività. Gli elementi combustibili saranno rimossi nel 2024 e la radioattività sarà eliminata nel 2031
BERNA
1 gior
Scambi studenteschi non solo con l'Ue
Il Consiglio federale vuole che il sostegno a queste iniziative non sia più limitato all'Erasmus
APPENZELLO ESTERNO
1 gior
Non ci sono soldi: Appenzello Esterno rinuncia agli scavi archeologici
I reperti degli scavi preliminari a Urnäsch saranno distrutti. La costruzione del nuovo palazzo comunale può continuare: «Recupero consigliabile solo da un punto di vista strettamente scientifico»
SVIZZERA
1 gior
Nuova vincita all’EuroMillions: 135 milioni di franchi
Il jackpot è stato conquistato con la combinazione 8, 10, 15, 30 e 42, e le "stelle" 4 e 6
SVIZZERA
1 gior
UBS: «Nel 2020 l'economia globale crescerà del 3%»
La progressione dei mercati emergenti, in particolare, accelererà dal 4,2% al 4,6%
SVIZZERA
1 gior
Gioco d'azzardo online, il blocco funziona ma...
Il reindirizzo alla pagina "Stop!" della CFCG non avviene sempre. Ogni in anno 250 milioni di franchi giocati in Svizzera finiscono nelle tasche di operatori stranieri
VAUD
1 gior
Interviene per fermare un vandalismo e viene pestato a sangue dalla baby gang
Un uomo è stato ferocemente aggredito dal branco il 12 novembre alla stazione di Vevey. 4 minorenni sono stati fermati. La polizia: «Sono recidivi. In questi casi non correte rischi e chiamate il 117»
BERNA
15.01.2018 - 06:580

«La popolazione potrebbe percepire l'UE come arrogante»

Il miliardo di coesione e l'accordo quadro non piacciono. Esperti e politici commentano i risultati del sondaggio Tamedia

BERNA - Il cosiddetto accordo quadro con l’Ue e il miliardo di coesione promesso dal Consiglio federale a Bruxelles sono due temi di stringente attualità nei rapporti fra il nostro Paese e i vicini europei. L’ultimo sondaggio ponderato di Tamedia, cui hanno preso parte 20’422 persone, mostra però che le due proposte avrebbero da poche a nessuna possibilità di passare al vaglio del popolo.

Accordo quadro: «Non si compra a scatola chiusa» - Gilbert Casasus, professore di studi europei all’Università di Friburgo, non è sorpreso dal risultato: «Non è ancora chiaro quali trattati comprenderà l’accordo quadro quindi i cittadini non si sbilanciano molto», sostiene. Nessuna compra niente a scatola chiusa,insomma. La definizione “accordo quadro”, inoltre, è diventata una sorta di non-parola che ha un effetto un po’ inquietante: «In realtà, si tratta semplicemente di estendere più a lungo termine il sistema degli accordi bilaterali esistenti con l’Ue», precisa l’esperto.

Il pressing dell’UE ha fatto calare il consenso? - Secondo Casasus, il consenso limitato per un accordo quadro è da attribuire al pressing che l’UE ha esercitato negli ultimi mesi sul nostro Paese: «La Svizzera credeva di poter negoziare con la stessa durezza dei britannici dopo la Brexit, ma i britannici stessi hanno già avuto la peggio», sottolinea.

UE percepita come «arrogante» - Per quanto riguarda il miliardo di coesione, invece, in dicembre il Consiglio federale aveva lasciato intendere che la sua corresponsione implicasse delle aspettative, nella fattispecie la concessione dell’equivalenza delle borse. Bruxelles, però, ha contrattaccato prorogando l’equivalenza delle borse di un solo anno con l’intento di velocizzare la firma di un accordo quadro: «Dal punto di vista dell’UE questo è assolutamente giustificato, ma in Svizzera la popolazione potrebbe percepirlo come un gesto arrogante», spiega Casasus.  

«Gli argomenti dei partiti borghesi hanno funzionato a quanto pare» - Christa Tobler, professoressa dell’Istituto per l’Europa all’Università di Basilea, attribuisce il rifiuto del pagamento del miliardo di coesione al successo degli argomenti dei partiti borghesi. L’Udc e il Plr hanno infatti criticato la mancata richiesta da parte della Svizzera di una contropartita per la corresponsione di quell’1,3 miliardi di franchi. Secondo Casasus, invece, l’assenza di solidarietà verso l’Ue nascerebbe dal fatto che «di base nessuno è contento che i soldi delle proprie imposte finiscano all’estero, anche se servono per facilitare l’accesso a mercati importanti». Del resto, non è sempre chiarissimo a quali progetti sia destinato questo denaro: «Ciò potrebbe accrescere i malumori riguardo al pagamento», sottolinea Casasus, che auspica maggiore trasparenza da parte di Bruxelles riguardo all’allocazione dei fondi.

«Il miliardo di coesione fa parte degli accordi» - Tobler, dal canto suo, non capisce perché solo il 29% dei partecipanti al sondaggio approvi questo finanziamento all’UE: «Il miliardo di coesione fa parte degli accordi bilaterali e testimonia la migliore tradizione svizzera di sostenere la solidarietà e investire in progetti umanitari nei Paesi dell’Est», afferma. L’importo risulta del resto modesto, continua, se confrontato con l’utilità che l’accesso al mercato di questi Paesi garantisce all’economia svizzera. Lo stesso, conclude, vale per l’accordo quadro: «Molti forse non sanno che un adeguato proseguimento della via bilaterale viene messo in pericolo senza questo accordo».

«Lo scetticismo verso l’accordo quadro è grande» - Lukas Reimann, Udc, vede le cose in modo diverso: «Dobbiamo assolutamente fare attenzione a credere che, senza un accordo quadro, la Svizzera vada gambe all’aria», dichiara. Secondo lui, questo sondaggio dimostra che la retorica di coloro che chiedono rapporti più stretti con l’UE convince poco: «Lo scetticismo nei confronti di un accordo quadro è grande perché il Consiglio federale mantiene il massimo riserbo sui dettagli».

Reimann critica aspramente anche il miliardo di coesione. Secondo lui, infatti, il fatto che solo un terzo dei partecipanti al sondaggio sia a favore deriva dal fatto che gli Svizzeri ritengono di ottenere troppo poco dall’UE rispetto ai soldi che pagano con le loro tasse: «L’accordo avrebbe dovuto essere: noi paghiamo, ma attuiamo anche l’Iniziativa contro l’immigrazione di massa alla lettera», conclude.

Commenti
 
Simone Canepa 1 anno fa su fb
Quante prese per il culo...solo "potrebbe"? Mah...
Jacopo Varallo 1 anno fa su fb
Solo perché non avete abbastanza “forza contrattuale” per far valere le vostre posizioni non potete definire l’unione arrogante... d’altra parte basta osservare i rispettivi PIL...
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Il problema è che finché gli svizzeri si sentono superiori/migliori degli altri ci sarà sempre questa percezione... e i ticinesi in questo sono maestri... :-)))))
Mattiatr 1 anno fa su tio
@lo spiaggiato E così vorresti paragonarci a quegli insulsi degli italiani eh? Ma non ti vergogni? Siamo veramente caduti così in basso... Scan da lo so! Sono esterrefatto Buona giornata :-D (Percepite l'ironia per favore)
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
@Mattiatr Hi hi hi...
Patrick Leisi 1 anno fa su fb
Ma questi hanno finito di prenderci x il culo o non ancora..... potrebbe? Bisognerebbe fargli saltare il cadreghino a tutti!!! Che vergogna sta Svizzera!!!!!
Myriam Trentini 1 anno fa su fb
Perche' si protesta per Trump e non per questa gente ?
Saulo Minoli 1 anno fa su fb
Sarà forse la neutralità svizzera che permette la coesione piuttosto che inutili guerre?!
Zia Cin 1 anno fa su fb
Potrebbe ? ?
Ugo Nicasio 1 anno fa su fb
Questo è il grafico del PIL svizzero degli ultimi 40 anni. Nel 2003 è stato introdotto l'euro. Il resto sono chiacchiere. https://www.google.it/publicdata/explore?ds=d5bncppjof8f9_&ctype=l&strail=false&bcs=d&nselm=h&met_y=ny_gdp_mktp_cd&scale_y=lin&ind_y=false&rdim=region&idim=country:CHE&ifdim=region&tstart=253666800000&tend=1452812400000&hl=it&dl=it&ind=false
Jonathan Bopp 1 anno fa su fb
Invece questo grafico non è indicatore di un granchè. È aumentato il pil perché più industrie si sono insediate in CH. Il cittadino medio ne trae: -un aumento del traffico dei frontalieri -un aumento sfrenato della concorrenza nel mondo del lavoro. Una buona fetta della popolazione svizzera non ci sta guadagnando un granché, anzi. Quindi solo chiacchiere un corno, le cifre vanno contestualizzate e capite.
Ugo Nicasio 1 anno fa su fb
Meglio quindi avere una recessione e zero frontalieri vero? ??‍♂️ Oppure, meno industrie insediate, tanto per far crollare l'occupazione? ??‍♂️??‍♂️ Oppure ancora, evitare la concorrenza nel lavoro, rimanere con lavori poco produttivi e zappare la terra? ??‍♂️??‍♂️??‍♂️ No ma complimenti, un fine economista ?
Saulo Minoli 1 anno fa su fb
È mica colpa nostra se ogni transazione che passa dalla Svizzera è considerata sicura... Ormai paradiso fiscale sì o paradiso fiscale no le leggi svizzere permettono di investire nella propria moneta e il valore è determinato dal libero mercato. Sarà forse che siamo sfacciatamente servizievoli o che conviene davvero investire nel Franco ma la produzione che ne deriva è più visibile nel mercato finanziario che in quello dei beni e servizi.
Saulo Minoli 1 anno fa su fb
Ugo Nicasio almeno Jonathan Bopp un lavoro ce l’ha...
Romy Ribi 1 anno fa su fb
Basta osservare se la Svizzera è diventata più " ricca e libera" ... da quando traffica con l'UE ( bilaterali) ????????????????
Bandito976 1 anno fa su tio
A Berna non hanno ancora imparato niente dai propri errori. Sará l'aria della capitale che influisce sulle teste delle persone. Infatti sono dei testoni. Ma prima o poi l'aria cambia e arriverá anche da loro la crisi, damping, inqiinamento, ecc.
roma 1 anno fa su tio
Din, don...dan
Thor61 1 anno fa su tio
«In realtà, si tratta semplicemente di estendere più a lungo termine il sistema degli accordi bilaterali esistenti con l’Ue» Questo sig. l'UNICA cosa in cui è veramente ESPERTO è LA BUFALA, infatti il termine quadro intende portare le leggi dell'UE a prevalere su quelle elvetiche, ALTRO CHE ALLUNGARE UN PERIODO DI TEMPO. Questo più che un esperto è un ASINO AMICO del PSS camuffato da esperto con velleità di ingresso nell'UE e tutto quello di cui ha parlato è un mare di inesattezze volute o meno che siano.
Pascal Busch 1 anno fa su fb
A supporto dell' ipotesi! Lo dice un post precedente, Gli Svizzeri insoddisfatti del lavoro del CFederale!
Saulo Minoli 1 anno fa su fb
Non possiamo che essere insoddisfatti dato che vengono pagati per decidere ciò che dobbiamo votare a scapito nostro.
Pascal Busch 1 anno fa su fb
????Arrogante? ?? l alternativa è percepire i nostri rappresentanti IMBECILLI!! O una combinazione delle 2!!
Graziano Vassalli 1 anno fa su fb
Sono solo cafoni arroganti
limortaccituoi 1 anno fa su tio
Per favore, fa che l'UDC al posto di starnazzare proponga questa benedetta iniziativa popolare per disdire qualsiasi accordo con l'UE. Voglio che abbiamo il coraggio di proporre concretamente quello che berciano da anni. Voglio vedere fallire la svizzera per colpa di questi personaggetti, così il discorso di chiuderà una volta per tutte.
Raf Cennamo 1 anno fa su fb
Tenetevi la Vs. Sovranità la UE è l'imbroglio del secolo XXI basato sul debito pubblico dei paesi che ne fanno parte e l'euro € è una moneta legale stabilita dalla BCE che stampa euro € ma che la BCE non può prestare ! Non c'è legalità !
Davide Grosso 1 anno fa su fb
'potrebbe' ahahahhahah
Zico 1 anno fa su tio
quando si parla di percezioni vuo0l dire che non sanno più cosa dire: è una percezione che i frontalieri sostituiscono i residenti (IRE e suo direttore dixit), ora ci vogliono far credere che è una senzazione anche l'arroganza UE.... ma a Berna forse non solo gli orsi vanno in letargo...
Equalizer 1 anno fa su tio
Perché c'è il condizionale nel titolo?
Fabio Bianchi 1 anno fa su fb
Non è mica necessario che beni e servizi svizzeri siano venduti nell’Unione europea : basta tagliare tutti i ponti , gli svizzeri terranno le loro banche e l’Unione Europea farà le pulci ad ogni singola transazione ed applicherà dazi di ogni tipo. La sovranità costa.
Manuele Romeo Somazzi 1 anno fa su fb
I bilaterali devo saltare ??
Fabio Bianchi 1 anno fa su fb
Ed allora si vada avanti con le regole del WTO
Raf Cennamo 1 anno fa su fb
Tenetevi la Vs. Sovranità la UE è l'imbroglio del secolo XXI basato sul debito pubblico dei paesi che ne fanno parte e l'euro € è una moneta legale stabilita dalla BCE che stampa euro € ma che la BCE non può prestare ! Non c'è legalità !
Fabio Bianchi 1 anno fa su fb
Vero : meglio tornare alla sovranità di ogni comune che torni Libero ed Indipendente !
Raf Cennamo 1 anno fa su fb
Sovranità monetaria e identità.
Maurizio Zanta 1 anno fa su fb
????
Dony Martignoni 1 anno fa su fb
La popolazione percepisce già da tempo l'ue come arrogante, prepotente e spocchiosa e i cf come lecca-c...
Valeria Rusca Caldirola 1 anno fa su fb
E' arrogante verso di noi
Niko Storni 1 anno fa su fb
????????????????
Giuseppe Casartelli 1 anno fa su fb
UE ??????????????????
Max Realini 1 anno fa su fb
Arrogante e' un termine molto educato......per l' ue userei termini piu' adeguati tipo........o........
GIGETTO 1 anno fa su tio
Finché continuiamo a "dare" senza pretendere nulla va tutto bene per l'UE-Fallita......Vergogna! Politici CH uguale a zero!!
shooter01 1 anno fa su tio
non si tratta di percezione SONO ARROGANTI. E' la classica arroganzadei piedi di argilla. Chi non vale niente usa il ricatto e l'arroganza sperando di intimorire gli avversari. E purtroppo si trovano di fronte politici senza attributi
MIM 1 anno fa su tio
Non si tratta di percezione! Se a Berna iniziano solo ora ad avere "una percezione" di presa per i fondelli, è la conferma che sî trovano in pericoloso ritardo.
tip75 1 anno fa su tio
finchè parliamo ancora di 'percepire' non ci siamo..
Luca Mer 1 anno fa su fb
Potrebbe...? ?
Dayana Bonaldi 1 anno fa su fb
Togliete pure il "potrebbe"
Raffaele Foletta 1 anno fa su fb
Piuttosto ...l'EU come Ignorante !!!
Manuele Romeo Somazzi 1 anno fa su fb
Una continua presa per il c..o ??
Damiano Iannino Schipilliti 1 anno fa su fb
Potrebb????
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 23:49:31 | 91.208.130.87