archivio tipress
NEUCHÂTEL
28.09.2017 - 18:080

Borse di studio sempre meno richieste

NEUCHÂTEL - La Confederazione ha sempre meno richieste di borse di studio, malgrado l'aumento del numero di scolari e studenti. Nel 2016, 44'000 persone hanno approfittato di un sostegno, ovvero circa 6000 in meno rispetto a dieci anni prima.

Nello stesso periodo, il numero degli studenti in formazione post obbligatoria è cresciuto di un quinto attestandosi a 600'000. Il totale dei beneficiari di borse di studio si è per contro ridotto dal 10% al 7%, indicano i dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST).

Nel 2016, poco più della metà di questi contributi alla formazione sono stati versati ad apprendisti e allievi di un'istruzione secondaria II, e circa il 40% a studenti e diplomati di scuole professionali superiori. In media, un beneficiario ha ricevuto 7090 franchi all'anno.

Complessivamente, lo scorso anno i cantoni hanno versato 311 milioni di franchi (316 milioni nel 2015) per le borse e i prestiti di studio. La Confederazione ha partecipato con circa 25 milioni di franchi. Secondo l'UST, i finanziamenti rappresentano meno dell'1% delle spese pubbliche totali per la formazione.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-20 12:46:47 | 91.208.130.87