Immobili
Veicoli

IL SORPASSO A… QUATTRO RUOTERed Bull e Ferrari presenti, la Mercedes ha le gare contate

06.04.22 - 17:04
Verstappen sfida Leclerc: la prima curva di Melbourne è il primo crocevia del Mondiale
Imago
Red Bull e Ferrari presenti, la Mercedes ha le gare contate
Verstappen sfida Leclerc: la prima curva di Melbourne è il primo crocevia del Mondiale
Hamilton competitivo? Ancora qualche possibilità e poi farà da comprimario.

MELBOURNE - La Formula 1 dopo due anni torna in Australia dove nel 2020 si era trovata a fare i conti con il Covid che stava cominciando a infettare il mondo. Arrivata a Melbourne per cominciare il suo ultimo campionato con le vecchie regole, fu costretta a fare i bagagli in fretta e furia per tornarsene a casa mentre si stavano accendendo i motori. Quella stagione partì poi solo a luglio in Austria, la rivoluzione regolamentare fu rinviata di un anno e… il circus non è più atterrato a Melbourne. Ci tornerà in questo fine settimana e troverà una pista con sette curve modificate e due rimosse dalle 16 totali, ci troverà una pista più corta di 28 metri e quindi, secondo le simulazioni, più veloce di 5 secondi al giro. Sono passati due anni ed è cambiato tutto.

La Mercedes, dominatrice di quell’epoca, non domina più; anzi sta faticando per ottenere delle prestazioni appena decenti e nulla lascia pensare che in Australia Hamilton e Russell potranno vivere un weekend più sereno. Ferrari e Red Bull dovrebbero comandare ancora, con Verstappen favorito da una pista decisamente molto veloce e quindi adatta alla configurazione molto scarica della sua monoposto. Andrà in onda il terzo atto della sfida tra Max e Leclerc, il nuovo spettacolo portato in scena dalla Formula 1 2022. La prima curva di Melbourne è il primo crocevia di un campionato fin qui corretto e avvincente. Riusciranno i due a battersi restando nei limiti? La pista dovrebbe consentirlo: in curva si può essere aggressivi senza buttare fuori nessuno, c’è spazio per attaccare e difendersi.

Gli inglesi cominciano invece a interrogarsi sull’anno che aspetta la Mercedes. Potrà Hamilton a tornare in lotta per il campionato? È una domanda bizzarra da chiedersi dopo solo due gare in quello che sarà il mondiale più lungo della storia. Ad aumentare i punti interrogativi e i dubbi è la presenza del budget cap. Chi è in ritardo avrà meno risorse del solito da investire e soprattutto la Mercedes ha già speso parecchio portando in pratica due versioni differenti tra i primi e i secondi test stagionali. Ma pensare che a Brackley possano vivere un anno anonimo è prematuro. Diamo tempo alla squadra di Toto Wolff fino a Barcellona, 22 maggio, sesta tappa del campionato. Se in Spagna Hamilton e Russell giocheranno alla pari con Max e Charles allora il duello si sarà trasformato in triello.

COMMENTI
 
Aka05 4 mesi fa su tio
Verstappen favorito per una configurazione molto scarica della sua monoposto…. Quindi avendo vinto in Arabia Saudita, vincerà pure in Australia… mah Speriamo che le scuderie cambieranno il proprio assetto, altrimenti il risultato é scontato
F/A-19 4 mesi fa su tio
Ferrari, ancora Ferrari...., certo che Max può sempre cambiare casacca e darci una mano a vincere titoli a ripetizione.
Aka05 4 mesi fa su tio
Se la macchina resta competitiva anche nelle prox stagione, è sicuramente una possibilità
F/A-19 4 mesi fa su tio
Se non fa il bis qualche dubbio comincerà a venirgli, ricordi Senna quando nulla poteva con le Williams a sospensioni intelligenti, ricordi i duelli con il leone Mansell? Airton sognava l’auto di sir Frank ma mai avrebbe immaginato di ritrovarsi poi al volante di un’auto inguidabile e miniaturizzata, lui che amava i volanti con un certo diametro. Hamilton mi sa che è la fotocopia di quella situazione.
Aka05 4 mesi fa su tio
Ricordo si, nel 91 già la Williams volava, e con le sospensioni intelligenti poi.. cos’era 91/92? Comunque non impedì a Senna di vincere il titolo. Ma si parlava di Senna appunto…
F/A-19 4 mesi fa su tio
Ma nel 92 le Williams furono troppo veloci anche per il grande Ayrton, quel trucchetto alle sospensioni fu poi abolito rendendo la stessa macchina inguidabile, tutto questo gli costò la vita, da lì parti la fantastica avventura di Schumacher.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT